Seguici sui social

Austria

La Commissione approva un regime di aiuti di Stato austriaco da 3 miliardi di euro per sostenere le aziende che devono far fronte all'aumento dei costi energetici nel contesto della guerra della Russia contro l'Ucraina

SHARE:

Pubblicato il

on

La Commissione europea ha approvato un piano austriaco di circa 3 miliardi di euro per sostenere le aziende che devono far fronte all'aumento dei costi energetici nel contesto della guerra della Russia contro l'Ucraina. Il regime è stato approvato nell'ambito degli aiuti di Stato Quadro temporaneo di crisi e transizione

Il regime si compone di due misure: (i) aiuti di importo limitato volti a compensare le imprese per l'aumento dei costi di varie fonti energetiche; e ii) aiuti per costi aggiuntivi dovuti ad aumenti eccezionali dei prezzi del gas naturale e dell'elettricità. Nell'ambito di entrambe le misure, l'aiuto assumerà la forma di sovvenzioni dirette. La misura sarà aperta ad aziende di tutte le dimensioni e di tutti i settori, ad eccezione, tra gli altri, degli istituti di credito e finanziari.   

La Commissione ha concluso che il regime austriaco è necessario, appropriato e proporzionato per porre rimedio a un grave turbamento dell'economia di uno Stato membro, in linea con l'articolo 107, paragrafo 3, lettera b), TFUE e con le condizioni stabilite nel quadro temporaneo di crisi e transizione . Su questa base, la Commissione ha approvato la misura di aiuto secondo le norme UE sugli aiuti di Stato. 

Il commissario Didier Reynders, responsabile della politica di concorrenza, ha dichiarato: “Le ripercussioni della guerra della Russia contro l'Ucraina continuano a incidere sull'economia degli Stati membri e a creare incertezze. Questo schema da 3 miliardi di euro consentirà all’Austria di attutire l’impatto dell’attuale crisi sulle aziende che devono far fronte all’aumento dei costi energetici e in particolare sulle aziende ad alta intensità energetica, fornendo loro sostegno in termini di liquidità, limitando al contempo possibili distorsioni della concorrenza all’interno del mercato unico”. 

Un comunicato stampa è disponibile online.  

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending