Seguici sui social

Malta

Chiede all'UE di indagare sui pagamenti russi al dentista maltese 

SHARE:

Pubblicato il

on

Il livello di corruzione con cui funzionari e oligarchi russi hanno infettato i singoli paesi dell’UE è scioccante. L’UE deve condurre un esame approfondito dei sistemi maltesi di “passaporto per denaro”, scrive il famoso giornalista ucraino Tetiana Nikolayenko di Censor.Net.

Sottolinea nel suo articolo https://censor.net/en “Che il livello di corruzione con cui funzionari e oligarchi russi hanno infettato i singoli paesi dell’UE è scioccante. L’acquisto di passaporti europei ne è un esempio. Tali schemi fiorirono in molti paesi: Spagna, Portogallo, Grecia, ma anche Cipro e Bulgaria abbandonarono il “passaporto per soldi" schemi.

Malta rimane l’unico paese che continua a seguire un percorso cinico verso un “passaporto d’oro dell’UE”. Per gli oligarchi russi Malta è diventata una vera e propria porta di servizio verso l’UE. Le organizzazioni pubbliche hanno fatto appello sia alle autorità maltesi che all'UE con la richiesta di "fermare la vendita di passaporti ai russi", cosa che Malta ha accettato, ma l'UE ha ora portato Malta in tribunale per fermare la schema a scopo di lucro.

Ma a quanto pare in questo paese c'erano abbastanza persone interessate a che il Programma per gli Investitori Individuali (IIP) di Malta rimanesse aperto ai russi, scrive un giornalista ucraino. Il programma è stato gestito da Jonathan Cardona, un caro amico e collaboratore di Chris Fearne, vice primo ministro e ministro della Sanità di Malta. Fearne ha lavorato per il ministro dell'Energia e della Salute Konrad Mizzi, al quale gli Stati Uniti gli hanno pubblicamente vietato di entrare per il suo "coinvolgimento in casi di corruzione significativi“. È stato patrocinato dal Primo Ministro di Malta Joseph Muscat, nominato "Persona dell'anno" nel 2019 dall'Organized Crime and Corruption Reporting Project (OCCRP) a causa dell'aumento della criminalità e della corruzione a Malta. Ma anche le dimissioni dell'odioso primo ministro non hanno danneggiato Fearne, che è rimasto in questa posizione di alto livello e influente sotto l'attuale primo ministro Robert Abela.

Fearne non ha esitato a utilizzare il servizio pubblico per i propri interessi. Il National Audit Office di Malta lo ha criticato per aver assegnato un contratto da 163,000 euro all'anno al suo capo di gabinetto (e, secondo la stampa locale, amante) Carmen Ciantar, rendendola il funzionario più pagato di Malta. La figlia di Ciantar, Celine, laureata all'istituto odontoiatrico, è stata nominata a incarichi governativi di alto livello dalla scrivania degli studenti, nonostante la sua mancanza di esperienza. Ma ciò che è più interessante non è la meschina corruzione di questo funzionario, ma la questione di come certi oligarchi russi politicamente esposti che avevano bisogno di arrivare in Europa si assicurassero i passaporti maltesi. Uno di questi oligarchi era Leonid Levitin. Mentre Cardona era responsabile di questo programma, i membri dell'influente famiglia Levitin ricevevano cittadinanza maltese.

Chiede all'UE di indagare sui pagamenti russi al dentista maltese 01

Leonid Levitin è fratello di Igor Levitin, ex ministro dei trasporti della Federazione Russa e ora assistente di Putin per le questioni relative ai trasporti e alle infrastrutture nell'amministrazione del presidente russo. Nella stampa russa e internazionale ci sono centinaia di articoli non solo sulla sua lealtà al regime di Putin, ma anche sulla stretta amicizia personale di Igor Levitin con Vladimir Putin. Levitin non solo partecipa all’organizzazione e all’attuazione dell’aggressione russa contro l’Ucraina, ma è anche responsabile di una parte molto importante di essa – le relazioni con l’Iran, stabilendo un modo per aggirare le sanzioni internazionali attraverso la fornitura di droni e missili iraniani con cui il Gli occupanti russi uccidono ucraini ogni giorno. La stampa britannica ha recentemente riferito delle visite di Levitin in Iran, dove ha organizzato la fornitura di Elicotteri russi per pagare gli Shahed.

Chiede all'UE di indagare sui pagamenti russi al dentista maltese 02

La cittadinanza maltese di Levitin è ora sotto esame più attento dopo che un bonifico bancario trapelato sostiene che un certo Viacheslav Rezchikov, un uomo d'affari con sede in Austria noto per essere un faccendiere e socio in affari della Famiglia Levitina – sostiene di aver trasferito 3.2 milioni di euro alla figlia di Carmen Ciantar, Celine, nel novembre 2019. Al momento del trasferimento, Celine si era appena diplomata alla scuola di odontoiatria ed era in attesa di un incarico governativo, che è stato successivamente datole da Fearne. In nessun caso è possibile immaginare che lei, da studentessa, concederebbe un prestito multimilionario, che Rezchikov le avrebbe restituito con questo pagamento. Inoltre, come indicato nel pagamento, 3.2 milioni di euro sono solo una parte del “debito” che Rezchikov ha dovuto restituire alla studentessa maltese, figlia del capo di gabinetto del vice primo ministro maltese. Non è noto quale fosse l’importo totale esatto degli “obbligazioni di debito”. Né lo studente maltese, né l’oligarca russo, né il faccendiere russo a Vienna hanno parlato di questo prestito.

pubblicità

Tuttavia, un giorno dopo aver ricevuto il pagamento nel novembre 2019, Celine Ciantar ha pubblicato questo post celebrativo su Instagram con una foto di se stessa con sua madre e le parole: “Il 2019 si è rivelato un anno decisamente positivo…"

Chiede all'UE di indagare sui pagamenti russi al dentista maltese 03

Ed è difficile non essere d'accordo con lei. Nel 2019 il Progetto di investigazione sulla corruzione e il crimine organizzato  hanno inoltre concluso che i risultati maltesi in materia di corruzione sono stati così impressionanti che al primo ministro del paese è stato “assegnato” un premio annuale contro la corruzione. Come menzionato dall’OCCRP nel suo rapporto, il paese è “una piccola nazione tenuta in ostaggio da grandi interessi criminali”, un’isola dove “la criminalità e la corruzione prosperano impunemente”, e una giornalista locale, Daphne Caruana Galizia, che ha indagato sulla vendita di passaporti maltesi a Gli oligarchi russi furono semplicemente uccisi.

Sebbene il trasferimento stesso sia avvenuto nel 2019, le sue ramificazioni potrebbero ancora manifestarsi oggi. Indipendentemente dal fatto che i soldi vengano ancora spesi o meno, Kompromat su uno stretto collaboratore del vice primo ministro di uno stato dell'UE dal Cremlino offre ai russi un'utile leva di influenza, conclude Tetiana Nikolayenko nel suo articolo. Fonte: https://censor.net/en/n3422676

Diritto di replica

A seguito della pubblicazione di questo articolo, uno studio legale maltese che rappresenta la famiglia Levetin, ha contattato questo sito Web e ha richiesto il diritto di replica alle accuse mosse dal giornalista ucraino Tetiana Nikolayenko di Censor.Net e per confutare e difendere il proprio cliente dalle accuse mosse.

Ristampiamo integralmente le loro due e-mail a eureporter:

E-mail 1.

All'editore,

Scriviamo per volere del nostro cliente, Dott.ssa Celine Camilleri Ciantar, in diretto riferimento ad un articolo pubblicato sul sito www.eureporter.co datato 6th di giugno 2023 con il titolo "Chiede all'UE di indagare sui pagamenti russi al dentista maltese" (l'articolo") - https://www.eureporter.co/world/malta/2023/06/06/calls-for-eu-to-investigate-russian-payments-to-maltese-dentist/.

La presente lettera legale viene inviata come diritto di replica al suddetto articolo diffamatorio e alle accuse infondate formulate nel suo contenuto. Stai affermando erroneamente e maliziosamente che il nostro cliente, il dottor Camilleri Ciantar, ha ricevuto fondi da una terza parte che pretende di essere una forma di rimborso per un precedente prestito dal nostro cliente alla suddetta terza parte. Peggio ancora, lei insinua che questo presunto atto fosse inteso come parte di un piano del nostro cliente per commettere corruzione.

In primo luogo, il mio cliente nega categoricamente e completamente il contenuto del rispettivo articolo. Non è altro che il frutto della fantasia di terzi che stanno maliziosamente attaccando l'integrità e l'onorabilità del nostro cliente.

In secondo luogo, e per chiarezza, la nostra cliente respinge ancora una volta fermamente le accuse che le vengono mosse e sostiene di non aver mai pagato né fornito alcuna forma di prestito a terzi e, inoltre, non ha mai ricevuto fondi come afferma il tuo articolo.  

Inoltre, il nostro cliente non ha assolutamente alcun rapporto e non conosce nemmeno, direttamente o indirettamente, il signor Viacheslaz Rezchikov, che avrebbe effettuato un tale trasferimento al nostro cliente, come sostieni.

Il nostro cliente ribadisce che questo articolo e le accuse in esso contenute lo sono completamente infondato, infondato e sono pure invenzioni inteso esclusivamente a danneggiare e danneggiare l'onorabilità e la reputazione professionale del nostro cliente. Questo articolo e la serie di bugie e congetture avanzate maliziosamente da terzi contro la nostra cliente e sua madre, la sig.ra Carmen Ciantar, sono una completa invenzione intesa semplicemente a causare danni alla vita privata e professionale dei nostri clienti.

Abbiamo tutte le ragioni per credere che ciò che sostieni riguardo sia alla dottoressa Celine Camilleri Ciantar che alla signora Carmen Ciantar, non siano altro che montature nei loro confronti.

Tanto per la tua migliore guida. 

Cordialmente, 

.....................

Email 2.

Grazie per aver dedicato del tempo a rispondere e per aver tirato giù la storia in attesa di ulteriori indagini.

In merito alle contestazioni in questione, la nostra cliente si è immediatamente rivolta al Questore e ad un magistrato per indagare su di lei. Ha anche reso pubbliche queste azioni:

https://timesofmalta.com/articles/view/carmen-ciantar-second-letter-police-seeking-urgent-investigation.1036187

https://www.maltatoday.com.mt/news/national/123323/carmen_ciantar_not_yet_called_in_for_questioning_as_she_files_second_request_for_police_investigation

Chiaramente, se la nostra cliente avesse qualcosa da nascondere, non avrebbe fatto questi passi. Vale la pena sottolineare che la signora Ciantar si è sospesa dal suo incarico di amministratore delegato della Foundation of Medical Services per difendersi serenamente senza paga per proteggere la sua integrità e quella dell'ufficio del vice primo ministro e del governo.

Le accuse ei relativi 'documenti' sono falsi e fasulli dall'inizio alla fine. Non c'è semplicemente e assolutamente nessuna verità in loro. Ripetere o riprodurre una bugia non la trasforma in verità.

I bugiardi criminali che si nascondono nell'anonimato e i siti Web altamente dubbi non hanno diritto di replica. Appartengono a un tribunale accusato di calunnia e, in questo caso, molto peggio.

Non spetta a noi interferire nel tuo lavoro di giornalista. Il nostro è rappresentare, consigliare e agire nel migliore interesse del nostro cliente per difendere se stessa e la sua integrità di fronte a una montatura cristallina e a tutti coloro che vi collaborano

Un ultimo punto. Capirai che non possiamo setacciare Internet per ogni caso in cui queste bugie vengono diffuse. Speriamo solo che, per principio, ti rifiuti di continuare a riprodurli quando tutte le prove dimostreranno che sono falsi.

Saluti,

............... ..

Risposta del giornalista dell'UE:

Il punto vendita e il giornalista ucraini sono molto affidabili e l'articolo rimane pubblicato in Ucraina…. https://censor.net/en/news/3422676/calls_for_eu_to_investigate_russian_payments_to_maltese_dentist

L'articolo originale in Censore.Net si basa su prove, ovvero una registrazione di pagamento Swift ed è, quindi, più che semplici accuse... è basato sui fatti.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending