Seguici sui social

Azerbaigian

La prima Repubblica laica nell'Oriente musulmano – Giorno dell'Indipendenza

SHARE:

Pubblicato il

on

Oggi, 28 maggio, l'Azerbaigian celebra uno dei giorni più suggestivi e significativi della sua storia: il 105th anniversario della fondazione della Repubblica Democratica dell'Azerbaigian (ADR), il primo stato democratico e laico con una forma di governo parlamentare nel mondo musulmano, scrive Mazahir Afandiyev, membro del parlamento della Repubblica dell'Azerbaigian.

È una delle pagine più luminose della storia del popolo azerbaigiano, che ha commemorato l'unificazione del Paese. I padri fondatori della Repubblica Democratica dell'Azerbaigian, Mammad Amin Rasulzadeh, Fatali Khan Khoyski, Nasib Yusifbeyli e altri, si sono impegnati a costruire una repubblica parlamentare in un paese con una popolazione. Con il Caucaso meridionale che è diventato uno scenario di confronto tra varie potenze che sono scomparse e hanno trionfato nella guerra mondiale, il popolo azerbaigiano è stato oggetto di pulizia etnica da parte dei nazionalisti vicini. Allo stesso tempo, un gruppo di persone progressiste e di mentalità occidentale proclamò la prima repubblica parlamentare nell'est musulmano. Quindi, il 28 maggio non è solo una data azerbaigiana; dovrebbe essere una data importante in tutta la regione in quanto celebrava i valori democratici e repubblicani. E questi valori potrebbero essere una stella guida per molti popoli nel 21° secolo.

I valori che hanno guidato il percorso di sviluppo dell'ADR, creato anche dai funzionari di ADR, sono ancora oggi i segni di traguardi globali che il mondo vorrebbe raggiungere.

In breve tempo furono fondate le principali istituzioni statali e suddivise in tre rami di governo. A sei mesi dall'indipendenza, anche la Repubblica Democratica dell'Azerbaigian ha celebrato un parlamento che rifletteva tutti i gruppi etnici e religiosi del Paese. Con 80 seggi per il gruppo etnico più numeroso – azeri, 21 – armeni, 10 – russi, 1 – tedeschi, 1- ebrei, 1 – georgiani e 1 polacchi.

Uno degli atti legislativi più straordinari approvati dal parlamento dell'ADR è stata una legge elettorale basata sul suffragio universale, che ha conferito alle donne il diritto di voto alle elezioni prima di molti paesi dell'Europa occidentale e degli Stati Uniti. La legge ha consentito a tutti i partiti politici di competere alle elezioni e ottenere una rappresentanza proporzionale in Parlamento. La cultura politica ricca e diversificata dell'epoca si rifletteva nella natura inclusiva del parlamento che comprendeva tutti i principali gruppi politici, nonché i rappresentanti delle minoranze locali: armeni e russi.

Il lavoro del Parlamento è stato direttamente conforme allo Statuto del Parlamento dell'Azerbaigian, che ha svolto il ruolo del suo statuto. In base allo Statuto del Parlamento, le sessioni parlamentari a partire dalla prima in assoluto si sono svolte necessariamente solo in lingua azerbaigiana. Altri rappresentanti nazionali, invece, potrebbero parlare la lingua russa.

L'alto livello di rappresentanza in Parlamento divenne senza dubbio una ragione principale per uno stato democratico.

pubblicità

Per 23 mesi il governo dell'ADR ha adottato diverse leggi, attuato riforme politiche, militari, legali ed economiche, la neonata Repubblica ha prestato attenzione all'istruzione, con l'istituzione della Baku State University nel 1919 e molte altre istituzioni educative. La Repubblica Democratica dell'Azerbaigian ha garantito i diritti e le libertà di tutti i cittadini, indipendentemente dalla loro nazionalità e religione. Per la prima volta nel mondo musulmano le donne ebbero diritto elettorale e la Repubblica fu riconosciuta alla Conferenza di Versailles. A causa di circostanze storiche, la Repubblica Democratica dell'Azerbaigian perse la sua indipendenza nel 1920 con l'occupazione bolscevica sovietica. L'Azerbaigian ottenne l'indipendenza dopo il crollo dell'URSS nel 1991 e si annunciò come successore della Repubblica Democratica dell'Azerbaigian.

Nonostante una breve vita di 23 mesi, ADR è diventata una grande scuola per gli intellettuali democratici azeri di tutto il mondo. Dopo il crollo dell'Unione Sovietica, l'Azerbaigian ha riconquistato la propria indipendenza, dichiarandosi erede dell'ADR nel 1991 e ripristinando gli attributi dell'ADR: la bandiera, l'emblema e l'inno. La Repubblica Democratica dell'Azerbaigian, fondata nel 1918, è il nostro tesoro nazionale, la pagina più luminosa della storia dell'Azerbaigian. E i prossimi anni e decenni sono tappe significative nella vita del paese, contrassegnate da eventi vividi e grandi conquiste del popolo azero. Tutto questo insieme ha creato il potenziale economico, intellettuale e culturale dell'attuale Azerbaigian indipendente. L'istituzione e le attività della Repubblica Democratica hanno mostrato al mondo l'indipendenza dell'Azerbaigian e la realizzazione dei sogni di libertà del popolo azero che ama la propria statualità.

È un fatto storico che l'Azerbaigian sia uno dei pochi paesi che ha ottenuto l'indipendenza statale due volte nell'ultimo secolo. È molto orgoglioso di dare uno sguardo alla storia recente dell'Azerbaigian, all'ambiente socio-politico che ha avuto luogo nel nostro paese appena 30 anni fa, agli eventi che abbiamo vissuto in ordine cronologico in breve tempo, e ricordare ancora una volta gli enormi successi a cui abbiamo assistito oggi a scapito delle difficoltà.

Il popolo azero, ripristinando l'indipendenza dello stato nel 1991, si è ispirato alle ricche tradizioni statali della Repubblica Democratica dell'Azerbaigian e ha fondato lo Stato indipendente dell'Azerbaigian sulla base di questa eredità storica. Il fondatore e architetto dell'odierno stato indipendente dell'Azerbaigian, un politico di fama mondiale e un grande statista, il leader nazionale Haydar Aliyev, è diventato eterno nella storia moderna della Repubblica dell'Azerbaigian. Il fondatore e architetto dell'odierno stato indipendente dell'Azerbaigian, un politico di fama mondiale e un grande statista, il leader nazionale Haydar Aliyev è diventato eterno nella storia moderna della Repubblica dell'Azerbaigian.   

Vale la pena notare ancora una volta che il nome del Leader Eterno è inciso nella coscienza nazionale del popolo azero come fondatore del moderno Azerbaigian. Haydar Aliyev ha aperto la strada alla formazione di una grande ideologia, filosofia della statualità nazionale e autocoscienza nazionale in Azerbaigian, e questo riafferma che l'unità del popolo e del potere è risoluta, eterna e basata su solide fondamenta.

Dal 2003, il presidente Ilham Aliyev ha fatto dei valori multiculturali e della tolleranza una priorità e ha creato forum ed eventi internazionali in tutto il mondo come eredità della Repubblica Democratica dell'Azerbaigian. L'Azerbaigian insiste nel parlare del Paese come di una convivenza pacifica, tollerante e multiculturale tra rappresentanti di tutte le religioni, oltre alle minoranze nazionali ed etniche, e che questo modello di tolleranza dovrebbe essere incoraggiato in tutto il mondo.

Quest'anno celebriamo il Giorno dell'Indipendenza con particolare orgoglio. Secondo l'ordine firmato dal presidente Ilham Aliyev, il 2023 è dichiarato "Anno di Heydar Aliyev" in Azerbaigian. Questo è un evento doppiamente emozionante per l'intero popolo azero.

È certo che oggi l'Azerbaigian fa tutti gli sforzi per proteggere la sua indipendenza, continuare il rapido sviluppo e sostenere la pace non solo per il Caucaso ma per l'intera regione.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending