Seguici sui social

Commissione europea

La Commissione approva il regime italiano di aiuti di Stato da 1.7 miliardi di euro nell'ambito del dispositivo per la ripresa e la resilienza a sostegno degli impianti agrivoltaici

SHARE:

Pubblicato il

on

The European Commission has approved, under EU state aid rules, a €1.7 billion Italian scheme made available in part through the Recovery and Resilience Facility (‘RRF’) to support agrivoltaic installations. The measure is part of Italy’s strategy to reduce greenhouse gas emissions and to increase its share of renewable energies, in line with the EU’s strategic objectives relating to the EU Green Deal.

Lo schema sostiene la costruzione e l'esercizio in Italia di nuovi impianti agrivoltaici per una capacità totale di 1.04 GW e una produzione di energia elettrica di almeno 1300 GWh/anno. Gli impianti agrivoltaici consentono l'utilizzo contemporaneo del terreno sia per produrre energia fotovoltaica attraverso l'installazione di pannelli solari, sia per svolgere attività agricole. Nell'ambito del regime, l'aiuto sarà concesso ai produttori agricoli, cumulativamente, sotto forma di: contributi agli investimenti, con una dotazione complessiva di 1.1 miliardi di euro, che copre fino al 40% dei costi di investimento ammissibili; e (ii) tariffe incentivanti, con un budget stimato di 560 milioni di euro, da versare durante la fase operativa dei progetti, per un periodo di 20 anni.

La Commissione ha valutato il regime in particolare alla luce delle norme UE sugli aiuti di Stato Articolo 107, paragrafo 3, lettera c) TFUE, che consente agli Stati membri di sostenere lo sviluppo di determinate attività economiche a determinate condizioni, e il Orientamenti 2022 sugli aiuti di Stato per il clima, la protezione dell'ambiente e l'energia (‘CEEAG’). On this basis, the Commission approved the Italian scheme under EU State aid rules.

Il commissario Didier Reynders (nella foto) responsabile della politica di concorrenza, ha dichiarato: "Questo programma da 1.7 miliardi di euro, parzialmente finanziato dal dispositivo per la ripresa e la resilienza, consente all'Italia di sostenere un uso più efficiente del territorio combinando l'agricoltura con la produzione di energia rinnovabile. Contribuirà a rendere più verde il settore agricolo e alla transizione verso la neutralità climatica, in linea con gli obiettivi del Green Deal dell’UE”.

Un comunicato stampa è disponibile online.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending