Seguici sui social

Commissione europea

L’UE riafferma il sostegno commerciale a Ucraina e Moldavia

SHARE:

Pubblicato il

on

La Commissione europea ha proposto oggi di rinnovare per un altro anno la sospensione dei dazi e delle quote di importazione sulle esportazioni ucraine verso l’UE, rafforzando al contempo la protezione dei prodotti agricoli sensibili dell’UE. Ciò avviene in linea con gli impegni dell’UE in materia sostenere l’Ucraina per tutto il tempo necessario.

“L'UE deve continuare a mostrare solidarietà all'Ucraina e alla Moldavia di fronte alla continua aggressione della Russia. " disse Valdis Dombrovskis, vicepresidente esecutivo e commissario per il commercio. "Questa proposta rappresenta il giusto equilibrio: manteniamo il nostro sostegno economico per entrambi i paesi, tenendo pienamente conto degli interessi e delle sensibilità degli agricoltori europei. Ciò raggiungerà il duplice obiettivo di contribuire a mantenere in vita le economie dell’Ucraina e della Moldavia, fornendo allo stesso tempo garanzie più forti per prevenire perturbazioni del mercato nell’UE”.

Queste misure commerciali autonome (ATM) sono in vigore da giugno 2022 e rappresentano un pilastro fondamentale del costante sostegno dell’UE all’Ucraina e alla sua economia. Le misure aiutano alleviare la difficile situazione dei produttori ucraini e gli esportatori come conseguenza della guerra di aggressione non provocata e ingiustificata della Russia.

Sebbene l’obiettivo principale degli sportelli bancomat sia sostenere l’Ucraina, lo sono anche le misure attenti alla sensibilità degli agricoltori dell'UE e di altre parti interessate. A tal fine, e considerando un aumento significativo delle importazioni di alcuni prodotti agricoli dall’Ucraina verso l’UE nel 2022 e nel 2023, gli ATM rinnovati contengono un meccanismo di salvaguardia rafforzato. Ciò garantisce che possano essere intraprese azioni correttive rapide in caso di perturbazioni significative del mercato dell’UE o dei mercati di uno o più Stati membri.

Per i prodotti più sensibili – pollame, uova e zucchero – an è previsto il freno di emergenza ciò stabilizzerebbe le importazioni sui volumi medi delle importazioni nel 2022 e nel 2023. Ciò significa che se le importazioni di questi prodotti superassero tali volumi, le tariffe verrebbero reimposte per garantire che i volumi delle importazioni non superino significativamente quelli degli anni precedenti.

Parallelamente, la Commissione propone di rinnovare di un altro anno la sospensione di tutti i rimanenti dazi sulle importazioni dalla Moldavia in vigore da luglio 2022.

Prossimi passi

pubblicità

Le proposte saranno ora esaminate dal Parlamento europeo e dal Consiglio dell'Unione europea. L’obiettivo è garantire una transizione senza soluzione di continuità dall’attuale regime degli sportelli bancomat a quello nuovo, entro la scadenza dell’attuale regime, il 5 giugno 2024 per l’Ucraina e il 24 luglio 2024 per la Moldavia.

sfondo

In vigore dal 4 giugno 2022, gli sportelli bancomat per l'Ucraina hanno avuto il nulla osta effetto positivo sul commercio dell’Ucraina verso l’UE. Insieme alle Corsie della Solidarietà hanno i bancomat ha assicurato che i flussi commerciali dall’Ucraina verso l’UE siano rimasti notevolmente stabili nel 2022 e nel 2023, nonostante le gravi perturbazioni causate dalla guerra e in controtendenza generale al calo del commercio ucraino nel suo complesso. Le importazioni totali dell’UE dall’Ucraina sono ammontate a 24.3 miliardi di euro nei 12 mesi fino all’ottobre 2023 rispetto ai livelli prebellici nel 2021 di 24 miliardi di euro.

Di natura unilaterale e temporanea, gli ATM ampliano significativamente la portata della liberalizzazione tariffaria nell'ambito della zona di libero scambio globale e approfondita UE-Ucraina (DCFTA) sospendendo tutti i dazi, le quote e le misure di salvaguardia in sospeso sulle importazioni ucraine nel momento del bisogno dell'Ucraina. Parallelamente, l’UE e l’Ucraina continuano le discussioni su un’ulteriore liberalizzazione tariffaria permanente e reciproca ai sensi dell’articolo 29 dell’accordo di associazione UE-Ucraina.

Gli sportelli bancomat per la Moldavia sono in vigore dal 25 luglio 2022. Le esportazioni della Moldavia verso il resto del mondo sono aumentate ha subito l’aggressione militare della Russia contro l’Ucraina poiché spesso facevano affidamento sul transito attraverso il territorio ucraino e le infrastrutture ucraine. Gli ATM hanno aiutato gli sforzi della Moldova per riorientare le esportazioni attraverso l'UE. Nel complesso, le esportazioni dalla Moldavia verso l’UE sono aumentate da 1.8 miliardi di euro nel 2021 a 2.6 miliardi di euro nel 2022.

La Commissione propone ora di rinnovare di un altro anno la sospensione di tutti i dazi sulle importazioni dalla Moldova. Ciò significa in pratica che le esportazioni di sette prodotti agricoli soggetti a contingenti tariffari dalla Moldavia continueranno ad essere completamente liberalizzate: pomodori, aglio, uva da tavola, mele, ciliegie, prugne e succo d'uva.

Per maggiori informazioni

Sospensione dei dazi e delle quote di importazione sulle esportazioni ucraine verso l'UE

Sospensione di tutti i restanti dazi sulle importazioni dalla Moldavia

Relazioni commerciali UE-Ucraina

Relazioni commerciali UE-Moldova

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending