Seguici sui social

Economia climatico-neutrale

EIT Climate-KIC spinge l'Irlanda verso la neutralità climatica

SHARE:

Pubblicato il

on

Come possiamo decarbonizzare i sistemi agroalimentari, garantendo al tempo stesso che le comunità di agricoltori prosperino? EIT Climate-KIC sostiene l'Irlanda, un peso massimo dell'agricoltura globale, per trasformare radicalmente il suo sistema alimentare verso la neutralità climatica con un approccio innovativo.

Trovi qui la nostra cartella stampa.

La decarbonizzazione dell'agricoltura e della produzione alimentare è una delle maggiori sfide di questo decennio. Il settore agroalimentare irlandese contribuisce per il 37% alle emissioni complessive di gas serra del paese. Eppure il Paese si è impegnato a ridurre del 25% le emissioni nel settore agroalimentare entro il 2030 e a raggiungere la neutralità climatica entro il 2050, in linea con il blocco UE.

L'agricoltura intelligente per il clima e l'innovazione dei sistemi alimentari svolgono un ruolo chiave, ma non possono funzionare come tecnologie a punto singolo: ciò di cui abbiamo bisogno è una trasformazione su larga scala. In qualità di esperti dell'EIT Climate-KIC si uniscono ai leader mondiali del settore agroclimatico al Vertice Aim4Climate a Washington, DC questa settimana, le loro discussioni testeranno e plasmeranno l'approccio globale alla COP28.

A proposito di EIT Climate-KIC e del Irlanda Deep Dimostrazione di sistemi alimentari sostenibili

EIT Climate-KIC, la più grande iniziativa europea per l'innovazione climatica, guida il cambiamento dei sistemi e i programmi di innovazione da oltre un decennio. Oggi lo è sostenere il governo irlandese trasformare l'intero settore agroalimentare e ottenere un cambiamento collettivo e sistemico mantenendo la prosperità economica, sociale e ambientale.

Stiamo lavorando con agricoltori, imprese, responsabili politici, ricercatori e cittadini per creare e implementare soluzioni su misura per le sfide della sostenibilità, assicurandoci al tempo stesso di imparare gli uni dagli altri e promuovere collettivamente l'azione per il clima.

pubblicità

Dopo un anno, la partnership ha:

  • Raggiunto un completo mappatura del sistema, fornendo il contesto per identificare le molteplici "leve del cambiamento" che devono essere attivate per cambiare il sistema, come le tendenze di consumo sostenibile, le energie rinnovabili, la demografia del settore, l'istruzione e la crescente attrattiva della biodiversità e delle soluzioni basate sulla natura (agroforestazione, rotazione delle colture ecc.).
  • identificato modi concreti superare le sfide per le comunità di agricoltori e i cittadini (riduzione delle emissioni; diversificazione dei redditi; riduzione degli sprechi alimentari; passaggio a diete sane). Questi includono sia risultati immediati nella riduzione delle emissioni degli allevamenti lattiero-caseari, produzione sostenibile di carne bovina, agricoltura e coltivazione del carbonio, sia obiettivi a lungo termine come investire in nuove catene del valore e proteine ​​alternative, trasformare l'istruzione e aiutare intere regioni a diventare circolari.

Se sei interessato a saperne di più, i seguenti esperti sono disponibili per discutere:

  • Andy Kerr, Chief Strategy Officer presso EIT Climate-KIC
  • Saskia Viser, responsabile dell'uso del suolo e dell'agroalimentare e coordinatore del programma Deep Demonstration

Troverai anche informazioni aggiuntive nella cartella stampa.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending