Seguici sui social

Commissione europea

Il rapporto di peer review su Malta è ora online

SHARE:

Pubblicato il

on

Eurostat è lieta di annunciare che un altro rapporto di revisione tra pari all'interno del terza tornata di peer review del sistema statistico europeo (SSE). — il rapporto di revisione paritaria su Malta — è ora disponibile al pubblico su Pagina web dedicata di Eurostat e la pagina web dell'Ufficio nazionale di statistica di Malta.

Il rapporto è stato prodotto a seguito della visita di valutazione tra pari a Malta da parte di un team dedicato di quattro esperti, tra cui uno di Eurostat. La visita si è svolta dal 10 al 14 ottobre 2022 in modalità faccia a faccia.

Le revisioni tra pari dei sistemi statistici nazionali sono state condotte da esperti esterni (sia interni che esterni all'SSE) e hanno seguito la stessa metodologia. Ciò ha incluso il completamento di questionari di autovalutazione da parte di diverse autorità statistiche, seguito da una visita di revisione tra pari. I risultati sono un rapporto di revisione paritaria contenente raccomandazioni di esperti per il miglioramento e un piano d’azione per affrontare queste raccomandazioni sviluppato dall’istituto nazionale di statistica del paese esaminato.

Il terzo ciclo di peer review dell’ESS si è svolto fino all’inizio di settembre 2023. Dalla fine di giugno a dicembre 2021 si sono svolte otto peer review dell’ESS, quattro delle quali virtualmente e quattro fisicamente. Nel 2022 sono state condotte dodici peer review, tutte in modalità fisica o ibrida. Le restanti undici peer review si sono svolte nel 2023 in formato faccia a faccia.

Per ciascuno dei trentuno membri dell'ESS, le relazioni finali e i relativi piani d'azione di miglioramento saranno pubblicati a tempo debito Sito web di Eurostat

Maggiori informazioni

In caso di domande, visitare il contatti .

pubblicità

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending