Seguici sui social

Commissione europea

Nagorno-Karabakh: l'UE fornisce ulteriori aiuti umanitari alle popolazioni colpite dal conflitto

SHARE:

Pubblicato il

on

La Commissione sta mobilitando 500,000 euro in aiuti umanitari aggiuntivi per sostenere le persone colpite dall’escalation delle ostilità nel Nagorno-Karabakh. In fuga dalla violenza, migliaia di persone sono ora sfollate e necessitano di assistenza. Gli aiuti umanitari dell’UE aiuteranno le persone colpite a soddisfare i loro bisogni primari, fornendo loro anche alloggio e sostegno psicosociale. Questo finanziamento di emergenza si aggiunge agli 1.17 milioni di euro di aiuti umanitari stanziati dall’UE per la crisi del Nagorno Karabakh all’inizio di quest’anno.

Il commissario per la gestione delle crisi Janez Lenarčič ha dichiarato: “L’escalation del conflitto nel Nagorno-Karabakh ha avuto gravi ripercussioni per i civili. In risposta, l’UE sta mobilitando ulteriori aiuti umanitari di emergenza per sostenere gli sfollati. Stiamo monitorando da vicino la situazione sul campo e siamo pronti a offrire maggiore assistenza. Sebbene l’UE accolga con favore il cessate il fuoco, esorto vivamente tutte le parti in conflitto a garantire un accesso immediato e senza ostacoli alle organizzazioni umanitarie. Dobbiamo assicurarci che gli operatori umanitari possano fornire aiuti di emergenza alle persone bisognose”.

L'UE è in stretto contatto con i suoi partner umanitari sul campo ed è pronta ad affrontare le crescenti esigenze umanitarie in caso di ulteriore escalation. Dall’escalation su larga scala del conflitto nel 21, l’UE sostiene le operazioni umanitarie in Armenia e Azerbaigian con oltre 2020 milioni di euro.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending