Seguici sui social

Austria

#StateAid - La Commissione approva un sostegno pubblico di 60 milioni di euro per un progetto di rete a banda larga nella regione #Carinthia in Austria

Pubblicato

on

La Commissione europea ha approvato, in base alle norme UE in materia di aiuti di Stato, un sostegno pubblico di 60 milioni di € per la realizzazione e la manutenzione delle infrastrutture necessarie per la diffusione di Internet a banda larga ultraveloce nelle remote aree rurali della regione della Carinzia in Austria. Il beneficiario dell'aiuto è una società di nuova costituzione di proprietà dello stato della Carinzia. Ai fornitori di servizi terzi sarà concesso l'accesso alla rete a banda larga a condizioni uguali e non discriminatorie. Il sostegno pubblico consentirà velocità Internet di almeno 100 megabit al secondo (Mbps) sia per il download che per il caricamento nelle aree rurali sottoservite della Carinzia. Queste reti possono essere aggiornate per fornire velocità di download di un Gigabit (1000 Mbps). La Commissione ha valutato la misura in base alla sua 2013 Linee guida a banda larga e ha concluso che la misura è in linea con le norme UE sugli aiuti di Stato. In effetti, gli effetti positivi della misura sulla concorrenza nel mercato austriaco della banda larga superano i potenziali effetti negativi determinati dagli aiuti di Stato. La misura di sostegno è conforme all'agenda digitale europea e agli obiettivi 2025 per le connessioni Internet ad alta velocità definiti nella comunicazione della Commissione su una Società Gigabit. Maggiori informazioni saranno disponibili, una volta risolte eventuali questioni di riservatezza, sulla Commissione concorrenza sito, in Stato Registro degli aiuti sotto il numero di caso SA.52224.

Austria

La Commissione approva il regime austriaco di assistenza alla liquidità modificato per sostenere le aziende colpite dall'epidemia di coronavirus

Pubblicato

on

La Commissione europea ha riscontrato che alcune modifiche a un regime austriaco di assistenza alla liquidità precedentemente approvato per sostenere le imprese austriache colpite dall'epidemia di coronavirus sono in linea con Quadro temporaneo degli aiuti di Stato. Lo schema originale è stato approvato il 8 aprile 2020 con il numero SA.56840, e prevede importi temporanei limitati di aiuti sotto forma di (i) sovvenzioni dirette, (ii) garanzie su prestiti e anticipazioni rimborsabili, e (iii) garanzie su prestiti e tassi di interesse agevolati sui prestiti.

Lo scopo del programma originale era quello di consentire alle imprese colpite dall'epidemia di coronavirus di coprire le proprie responsabilità a breve termine, nonostante l'attuale perdita di entrate causata dalla pandemia. L'Austria ha notificato alcune modifiche al regime originario, in particolare: i) le micro o piccole imprese possono ora beneficiare della misura anche se considerate in difficoltà il 31 dicembre 2019, a determinate condizioni; e (ii) un aumento di 4 miliardi di euro del budget totale del regime, da 15 a 19 miliardi di euro.

La Commissione ha concluso che il regime, così come modificato, resta necessario, appropriato e proporzionato per porre rimedio a un grave turbamento dell'economia di uno Stato membro, in linea con l'articolo 107, paragrafo 3, lettera b), del TFUE e le condizioni stabilite nel quadro temporaneo . Su questa base, la Commissione ha approvato la misura ai sensi delle norme UE sugli aiuti di Stato.

Ulteriori informazioni sul quadro temporaneo e altre azioni intraprese dalla Commissione per affrontare l'impatto economico della pandemia di coronavirus sono disponibili qui. La versione non riservata della decisione sarà resa disponibile con il numero SA.58640 nel registro degli aiuti di Stato sulla Commissione concorrenza sito Web una volta risolti tutti i problemi di riservatezza.

Continua a leggere

Austria

La Commissione approva un programma austriaco da 120 milioni di euro a sostegno delle aziende della #LowAustria colpite dall'epidemia di #Coronavirus

Pubblicato

on

La Commissione ha approvato un programma austriaco da 120 milioni di euro a sostegno delle aziende della Bassa Austria colpite dall'epidemia di coronavirus. Lo schema è stato approvato con il Quadro temporaneo. Nell'ambito del regime, il sostegno pubblico sarà fornito sotto forma di sovvenzioni dirette, garanzie e prestiti subordinati a tassi di interesse agevolati. La misura è aperta alle aziende di tutte le dimensioni attive in tutti i settori, ad eccezione dei settori finanziario, agricolo, della pesca e dell'acquacoltura.

L'obiettivo della misura è facilitare l'accesso ai finanziamenti esterni da parte dei beneficiari e mitigare le improvvise carenze di liquidità che stanno affrontando a seguito dell'epidemia di coronavirus. La Commissione ha riscontrato che il regime è in linea con le condizioni stabilite nel quadro temporaneo. In particolare, (i) per quanto riguarda le sovvenzioni dirette, gli aiuti non supereranno gli 800 000 euro per impresa come previsto dal quadro temporaneo; e (ii) garanzie e prestiti subordinati previsti dalla misura soddisfano i livelli minimi di premi di garanzia e margini di rischio di credito.

La Commissione ha concluso che la misura è necessaria, appropriata e proporzionata per porre rimedio a un grave turbamento dell'economia di uno Stato membro e per combattere la crisi sanitaria, in linea con l'articolo 107, paragrafo 3, lettera b), del TFUE e con le condizioni di cui alla il quadro temporaneo. Su questa base, la Commissione ha approvato la misura ai sensi delle norme UE sugli aiuti di Stato. Ulteriori informazioni sul quadro temporaneo e altre azioni intraprese dalla Commissione per affrontare l'impatto economico della pandemia di coronavirus sono disponibili qui.

La versione non riservata della decisione sarà resa disponibile con il numero SA.58360 nel registro pubblico dei casi di aiuti di Stato sulla Commissione concorrenza sito Web una volta risolti tutti i problemi di riservatezza.

Continua a leggere

Austria

#InvestmentPlan supporta uno dei più grandi parchi eolici in Austria

Pubblicato

on

La Banca europea per gli investimenti (BEI) e UniCredit Austria stanno investendo 107.4 milioni di euro per sostenere il finanziamento di uno dei più grandi parchi eolici austriaci. L'intero parco eolico avrà una capacità di 143 MW e fornirà elettricità prodotta da fonti rinnovabili a circa 90,000 famiglie. Il progetto dovrebbe essere completato alla fine del 2021.

Il finanziamento è sostenuto dal Fondo europeo per gli investimenti strategici, il pilastro principale del Piano di investimenti per l'Europa. Il commissario all'Economia Paolo Gentiloni ha dichiarato: “Oggi l'Unione Europea conferma il suo impegno a sostenere le energie rinnovabili in Austria e ad aiutare il Paese a raggiungere i suoi obiettivi di decarbonizzazione. Questo finanziamento nell'ambito del Piano di investimenti per l'Europa porterà alla costruzione di un parco eolico da 143 megawatt, che porterà energia pulita a circa 90,000 famiglie nello stato del Burgenland. Attraverso progetti come questo raggiungeremo gli obiettivi del Green Deal europeo e raggiungeremo la neutralità climatica entro il 2050 ”.

Lo progetti e accordi finora approvati per il finanziamento nell'ambito del Piano di investimenti hanno mobilitato circa 524 miliardi di euro di investimenti, di cui circa 84 miliardi di euro per progetti legati all'energia. Il comunicato stampa è disponibile qui.

Continua a leggere
pubblicità

Facebook

Twitter

Trending