prospettiva #Kosovo UE cruciale per la riforma slancio nel Kosovo

kosovo_1wiy3jnled1ls1b65w53hswxo6Il Parlamento europeo il 4 febbraio ha approvato una relazione che valuta i progressi del Kosovo nel contesto del processo di adesione all'UE. Dopo il voto, eurodeputato dei Verdi e EP vicepresidente Ulrike Lunacek, che è il relatore del Parlamento / relatore per parere sul Kosovo ha dichiarato:

"Il Parlamento europeo ha dato oggi un altro segnale forte per il Kosovo sulla sua prospettiva europea, sulla scia della ratifica dell'accordo UE-Kosovo di stabilizzazione e associazione del mese scorso. Continuando lo slancio per questo fine è fondamentale per garantire lo stato del Kosovo indipendente, progredisce ulteriormente con riforme dello stato di diritto e l'economia. Il Parlamento ha invitato il Kosovo per risolvere l'attuale crisi interna, ritorno a un dialogo politico costruttivo, in modo non violento.

"I deputati hanno chiesto all'UE di completare il suo riconoscimento ufficiale del Kosovo e ha esortato i cinque Stati membri che rifiutano di riconoscere il Kosovo ad abbandonare il loro blocco. influenza positiva dell'UE in Kosovo- su Ares, come lotta contro la corruzione e la criminalità organizzata - è stato notevolmente indebolito dalla sua disunione, che impedisce la partecipazione del Kosovo ai corpi cruciali come Europol e Interpol.

"La relazione incoraggia sia il governo di Pristina e la Commissione europea di aumentare gli sforzi per raggiungere Visa liberalizzazione kosovari. Il Kosovo è l'unico paese dei Balcani occidentali i cui cittadini non sono autorizzati a viaggiare liberamente in Europa per tre mesi. Questa situazione anomala, che crea la sensazione di essere di seconda classe cittadino, deve cambiare.

"Il governo di Pristina deve iniziare a generare più risultati di riforma, in particolare per stabilizzare il paese sia economico che sociale così i cittadini hanno del suono prospettive economiche del paese. Il rapporto include inviti a progressi tangibili sullo stato di diritto, la libertà dei media e la lotta contro la corruzione e la criminalità organizzata. Non ci può essere alcun progresso sulla lotta contro la corruzione senza una cooperazione positiva tra le autorità EULEX e del Kosovo, compreso il governo.

"Chiaramente c'è anche la necessità di entrambe le parti a fare di più per assicurare che ci sia un dialogo costruttivo tra Pristina e Belgrado, al fine di garantire rapporti di buon vicinato. Il rigetto della domanda dell'UNESCO del Kosovo lo scorso anno è stato uno sviluppo spiacevole, che ancora una volta brillato i riflettori sul blocco della Serbia del Kosovo a far parte di organizzazioni internazionali. E 'anche importante che la Serbia non ostruisca attività parlamentari, in particolare nelle assemblee regionali. "

tag: , , , , , , ,

Categoria: Un Frontpage, EU, Kosovo