Seguici sui social

Tunisia

La Commissione annuncia quasi 127 milioni di euro a sostegno dell'attuazione del memorandum d'intesa con la Tunisia e in linea con il piano in 10 punti per Lampedusa

SHARE:

Pubblicato il

on

A sostegno dell'attuazione del memorandum d'intesa (MoU) su un partenariato strategico e globale tra l'UE e la Tunisia, la Commissione annuncia oggi 60 milioni di euro di sostegno al bilancio per la Tunisia e un pacchetto di assistenza operativa sulla migrazione del valore di circa 67 milioni di euro, che rispettivamente verranno ora erogati nei prossimi giorni e contrattualizzati e consegnati in tempi rapidi. 

L'annuncio fa seguito alla telefonata di ieri tra il commissario per il vicinato e l'allargamento Olivér Varhelyi (nella foto) e il ministro degli Esteri tunisino Nabil Ammar, per discutere dell'importanza di proseguire nell'attuazione del protocollo d'intesa e in particolare delle azioni prioritarie. Una delegazione di funzionari della Commissione si recherà in Tunisia la prossima settimana per discutere l'attuazione del protocollo d'intesa, in particolare le azioni prioritarie.

L'UE e la Tunisia si impegnano a portare avanti rapidamente l'attuazione del protocollo d'intesa, dando priorità alle azioni nel campo della migrazione, alla cooperazione per reprimere le reti di trafficanti e all'intensificazione dell'assistenza dell'UE per lo sviluppo delle capacità delle autorità di contrasto tunisine, nonché per sostegno al ritorno volontario e al reinserimento dei migranti nei paesi di origine, nel pieno rispetto del diritto internazionale.

La Commissione sta accelerando la realizzazione dei programmi in corso e delle azioni nell'ambito del nuovo pacchetto di sostegno da 105 milioni di euro sulla migrazione collegato al protocollo d'intesa che aiuterà ad affrontare la situazione urgente a Lampedusa, in linea con il piano in 10 punti per Lampedusa.

Questo nuovo pacchetto prevede il refitting di navi di ricerca e salvataggio, veicoli e altre attrezzature per la guardia costiera e la marina tunisina, la protezione dei migranti in Tunisia in collaborazione con l'UNHRC e il rimpatrio e il reinserimento dalla Tunisia nei paesi di origine, in collaborazione con l'OIM. . È inoltre prevista la fornitura di nuove navi, termocamere e altra assistenza operativa, oltre alla necessaria formazione.

Il Protocollo d'Intesa è disponibile qui.

pubblicità

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending