Seguici sui social

Corea del nord

La Corea del Nord testa il primo missile da crociera "strategico" con possibile capacità nucleare

SHARE:

Pubblicato

on

Usiamo la tua registrazione per fornire contenuti nei modi in cui hai acconsentito e per migliorare la nostra comprensione di te. È possibile disdire in qualsiasi momento.

La Corea del Nord ha effettuato con successo i test di un nuovo missile da crociera a lungo raggio durante il fine settimana, hanno detto i media statali lunedì (13 settembre), visto dagli analisti come forse la prima arma del paese con una capacità nucleare, scrivere Hyonhee Shin che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana per poi Josh Smith.

I missili sono "un'arma strategica di grande importanza" e hanno volato per 1,500 km (930 miglia) prima di colpire i loro obiettivi e cadere nelle acque territoriali del paese durante i test di sabato e domenica, ha detto KCNA.

L'ultimo test evidenziato progressi costanti nel programma di armi di Pyongyang in mezzo a un ingorgo sui colloqui volti a smantellare i programmi nucleari e balistici del Nord in cambio di sollievo dalle sanzioni statunitensi. Le trattative sono in stallo dal 2019.

pubblicità

I missili da crociera della Corea del Nord di solito generano meno interesse dei missili balistici perché non sono esplicitamente vietati dalle risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

"Questo sarebbe il primo missile da crociera in Corea del Nord ad essere esplicitamente designato come un ruolo 'strategico'", ha affermato Ankit Panda, un membro anziano del Carnegie Endowment for International Peace con sede negli Stati Uniti. "Questo è un eufemismo comune per un sistema nucleare".

Non è chiaro se la Corea del Nord abbia padroneggiato la tecnologia necessaria per costruire testate sufficientemente piccole da poter essere trasportate su un missile da crociera, ma il leader Kim Jong Un ha affermato all'inizio di quest'anno che lo sviluppo di bombe più piccole è un obiettivo primario.

pubblicità

Le due Coree sono state bloccate in una corsa agli armamenti in accelerazione che gli analisti temono sarà lasciare la regione disseminata di nuovi potenti missili.

L'esercito della Corea del Sud non ha rivelato se aveva rilevato gli ultimi test del Nord, ma ha detto lunedì che stava conducendo un'analisi dettagliata in collaborazione con gli Stati Uniti.

Il comando indo-pacifico dell'esercito americano (INDOPACOM) ha affermato di essere a conoscenza dei rapporti e di essersi coordinato con i suoi alleati e partner.

"Questa attività evidenzia la continua attenzione (della Corea del Nord) sullo sviluppo del suo programma militare e le minacce che rappresenta per i suoi vicini e la comunità internazionale", ha affermato INDOPACOM in una nota.

Rodong Sinmun, il giornale ufficiale del Partito dei Lavoratori al potere, ha pubblicato foto del nuovo missile da crociera che volava e veniva sparato da un trasportatore-erettore-lanciatore.

Il test fornisce "il significato strategico di possedere un altro mezzo di deterrenza efficace per garantire in modo più affidabile la sicurezza del nostro stato e contenere fortemente le manovre militari delle forze ostili", ha affermato KCNA.

È stato visto come il primo lancio di missili del Nord dopo aver testato un nuovo missile balistico tattico a corto raggio a marzo. La Corea del Nord ha anche condotto un test missilistico da crociera poche ore dopo l'insediamento del presidente degli Stati Uniti Joe Biden alla fine di gennaio.

Jeffrey Lewis, ricercatore missilistico presso il James Martin Center for Nonproliferation Studies, ha affermato che i missili da crociera da attacco terrestre a raggio intermedio non erano meno pericolosi dei missili balistici e rappresentavano una capacità piuttosto seria per la Corea del Nord.

"Questo è un altro sistema progettato per volare sotto i radar di difesa missilistica o intorno a loro", ha detto Lewis su Twitter.

I missili da crociera e i missili balistici a corto raggio che possono essere armati con bombe convenzionali o nucleari sono particolarmente destabilizzanti in caso di conflitto in quanto può non essere chiaro quale tipo di testata stiano trasportando, hanno affermato gli analisti.

Kim Jong Un non sembra aver partecipato al test, con la KCNA che afferma che Pak Jong Chon, un membro del potente politburo del Partito dei Lavoratori e segretario del suo comitato centrale, lo ha supervisionato.

Il solitario Nord ha a lungo accusato gli Stati Uniti e la Corea del Sud di "politica ostile" nei confronti di Pyongyang.

La presentazione del test è avvenuta appena un giorno prima che i principali negoziatori nucleari di Stati Uniti, Corea del Sud e Giappone si incontrassero a Tokyo per esplorare i modi per rompere lo stallo con la Corea del Nord. Scopri di più.

Anche il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi, si recherà oggi (14 settembre) a Seoul per colloqui con il suo omologo, Chung Eui-yong. Scopri di più.

L'amministrazione di Biden ha affermato di essere aperta alla diplomazia per ottenere la denuclearizzazione della Corea del Nord, ma non ha mostrato alcuna volontà di allentare le sanzioni.

Sung Kim, l'inviato degli Stati Uniti per la Corea del Nord, ha dichiarato ad agosto a Seoul di essere pronto a incontrare i funzionari nordcoreani "ovunque, in qualsiasi momento". Scopri di più.

Una riattivazione delle hotline intercoreane a luglio ha sollevato le speranze di un riavvio dei negoziati, ma il Nord ha smesso di rispondere alle chiamate quando il mese scorso sono iniziate le esercitazioni militari annuali tra Corea del Sud e Stati Uniti, che secondo Pyongyang potrebbero innescare una crisi di sicurezza. Scopri di più.

Nelle ultime settimane la Corea del Sud è diventata il primo stato non nucleare sviluppare e testare un missile balistico lanciato da un sottomarino.

Corea del nord

La Corea del Nord lancia due missili balistici nel Mare Orientale, dice il Sud

Pubblicato

on

La Corea del Nord ha lanciato due missili balistici al largo della sua costa orientale, l'esercito della Corea del Sud ha confermato, scrive la BBC.

Il Giappone ha anche riferito che è stato sparato un oggetto e che potrebbe essere stato un missile balistico.

Il primo ministro giapponese Yoshihide Suga ha definito il lancio "oltraggioso", affermando che minaccia la pace e la sicurezza nella regione.

pubblicità

È il secondo test sulle armi che la Corea del Nord ha effettuato questa settimana, il primo è stato un missile da crociera.

Non è chiaro esattamente dove fossero destinati i missili balistici o il loro raggio di volo, ma il capo di stato maggiore della Corea del Sud ha affermato che le sue forze armate stanno mantenendo "una posizione di piena prontezza in stretta collaborazione con gli Stati Uniti".

I test sui missili balistici contravvengono alle risoluzioni delle Nazioni Unite progettate per frenare le attività nucleari del Nord.

pubblicità

Possono trasportare testate nucleari o convenzionali e sono classificati in base alla distanza che possono percorrere, il più lontano dei quali è un missile balistico intercontinentale (ICBM).

La Corea del Nord ha in passato testato missili balistici intercontinentali che si dice siano in grado di raggiungere quasi tutta l'Europa occidentale e circa la metà del continente americano.

Lunedì, la Corea del Nord ha testato un missile da crociera a lungo raggio in grado di colpire gran parte del Giappone, definendolo "un'arma strategica di grande importanza".

L'Academy of National Defense Science conduce test missilistici da crociera a lungo raggio in Corea del Nord, come illustrato in questa combinazione di foto non datate fornite dalla Korea Central News Agency (KCNA) della Corea del Nord il 13 settembre 2021
La Corea del Nord aveva solo pochi giorni prima testato un missile da crociera a lungo raggio

Gli esperti dicono che il missile da crociera potrebbe trasportare una testata nucleare.

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite non vieta il test dei missili da crociera. Ma considera i missili balistici più minacciosi perché possono trasportare carichi utili più grandi e più potenti, hanno una portata molto più lunga e possono viaggiare più velocemente

La Corea del Nord sta affrontando la scarsità di cibo e una grave crisi economica, il che suscita interrogativi su come sia ancora in grado di sviluppare armi.

Il Paese ha trascorso più di un anno in isolamento. Ha interrotto la maggior parte degli scambi con il suo alleato più stretto, la Cina, per fermare la diffusione del coronavirus.

Mercoledì il ministro degli Esteri cinese ha colloqui con il suo omologo sudcoreano a Seoul.

È probabile che il programma di armi della Corea del Nord e i negoziati in stallo sulla denuclearizzazione siano all'ordine del giorno.

Nel marzo di quest'anno, Pyongyang ha sfidato le sanzioni e testato missili balistici, cosa che ha suscitato un forte rimprovero da parte di Stati Uniti, Giappone e Corea del Sud.

E il mese scorso l'agenzia atomica delle Nazioni Unite ha affermato che la Corea del Nord sembra aver riavviato un reattore che potrebbe produrre plutonio per armi nucleari, definendolo uno sviluppo "profondamente preoccupante".

Continua a leggere

Corea del nord

Corea del Nord e Corea del Sud in trattative sul vertice, riapertura dell'ufficio di collegamento

Pubblicato

on

By

Una vista di un'esplosione di un ufficio di collegamento congiunto con la Corea del Sud nella città di confine Kaesong, Corea del Nord in questa immagine fornita dall'agenzia di stampa centrale coreana della Corea del Nord (KCNA) il 16 giugno 2020. KCNA tramite REUTERS

La Corea del Nord e la Corea del Sud sono in trattative per riaprire un ufficio di collegamento congiunto che Pyongyang ha demolito l'anno scorso e tenere un vertice come parte degli sforzi per ripristinare le relazioni, hanno affermato tre fonti del governo sudcoreano a conoscenza della questione, scrivere Hyonhee Shin, David Brunnstrom a Washington e Tony Munroe a Pechino.

Il presidente sudcoreano Moon Jae-in e il leader nordcoreano Kim Jong Un stanno esplorando modi per migliorare i legami tesi scambiando più lettere da aprile, hanno detto le fonti a condizione di anonimato a causa della sensibilità diplomatica.

Le discussioni segnalano un miglioramento dei legami che si sono deteriorati nell'ultimo anno dopo che tre vertici dei leader nel 2018 avevano promesso pace e riconciliazione.

pubblicità

Anche i colloqui intercoreani potrebbero aiutare a ripartire Negoziati in stallo tra Pyongyang e Washington mirava a smantellare i programmi nucleari e missilistici del Nord in cambio di sanzioni.

La questione è fondamentale per Moon, che sta affrontando un calo di supporto nel suo ultimo anno in carica. Moon ha puntato la sua eredità sul miglioramento delle relazioni con la Corea del Nord e ha contribuito a organizzare incontri storici tra Kim e l'allora presidente degli Stati Uniti Donald Trump nel 2018 e nel 2019.

Le due Coree, tecnicamente ancora in guerra dopo il conflitto del 1950-53 conclusosi con un cessate il fuoco, il martedì hotline ricollegate il Nord si è interrotto nel giugno dello scorso anno.

pubblicità

Entrambe le parti stanno discutendo la ricostruzione del loro ufficio di collegamento congiunto nel villaggio della tregua di Panmunjom al confine, hanno detto due fonti. Pyongyang ha distrutto in modo spettacolare il precedente ufficio nella sua città di confine di Kaesong nel 2020.

Stanno anche cercando un vertice tra Moon e Kim, ma non sono stati sollevati tempi o altri dettagli a causa della pandemia di coronavirus, hanno affermato le fonti.

La Corea del Nord non ha confermato alcun caso di COVID-19, ma ha chiuso i confini e imposto rigorose misure di prevenzione, vedendo la pandemia come una questione di sopravvivenza nazionale.

"I colloqui sono ancora in corso e il COVID-19 dovrebbe essere il fattore più importante", ha affermato una fonte. "Un incontro faccia a faccia è il migliore, ma si spera che la situazione migliori".

L'ufficio di Moon ha fatto riferimento a un briefing martedì del suo addetto stampa, Park Soo-hyun, che ha affermato che la questione del ripristino dell'ufficio di collegamento doveva essere discussa e che i leader non hanno finora presentato piani per alcun vertice.

Una seconda fonte ha affermato che un vertice virtuale potrebbe essere un'opzione a seconda che la Corea del Nord si opponga a un incontro di persona a causa del COVID-19.

"Se possiamo farlo e il Nord ha quella capacità, farebbe una grande differenza e aprirebbe così tante finestre di opportunità, qualcosa per riavviare i colloqui con gli Stati Uniti".

La Corea del Nord, che non ha tenuto incontri con cittadini stranieri dall'inizio della pandemia, limita l'accesso ai media esterni e la sua missione presso le Nazioni Unite non è stata disponibile per commenti.

Moon aveva chiesto un rilancio delle hotline e offerto un video summit con Kim, ma Pyongyang aveva precedentementey ha risposto pubblicamente con critiche feroci, dicendo che non aveva intenzione di parlare con Seoul.

La prima fonte ha affermato che Moon e Kim si sono scambiati lettere "candide" in più di 10 occasioni, che hanno portato all'apertura di un canale di comunicazione tra le autorità di intelligence di Seoul e la sorella di Kim, Kim Yo Jong.

Nonostante gli "alti e bassi" nelle consultazioni, le due parti hanno concordato nel fine settimana di riattivare le hotline come primo passo.

La mossa di Kim riflette la volontà di rispondere alle aperture degli Stati Uniti per i colloqui, poiché l'amministrazione del presidente Joe Biden ha promesso un approccio pratico che includa non nominare un inviato per le questioni dei diritti umani della Corea del Nord, ha detto la fonte.

"C'erano alcuni elementi visibili, tra cui perseguire un approccio graduale azione per azione, invece di un grande patto, e nominare un negoziatore nucleare, invece di un inviato per i diritti umani", ha detto la fonte. "Dopotutto, Washington ha svelato la sua politica e il Nord non può restare inattivo, quindi i legami intercoreani sono emersi come punto di partenza".

L'ambasciata degli Stati Uniti a Seoul ha rifiutato di commentare, riferendo le domande al Dipartimento di Stato, che non ha risposto immediatamente alle richieste di commento.

Il segretario di Stato americano Antony Blinken ha dichiarato a giugno che l'amministrazione Biden era determinata a nominare un inviato per i diritti umani della Corea del Nord, ma non ha offerto una tempistica.

Washington sostiene l'impegno intercoreano e la diplomazia è essenziale per raggiungere la completa denuclearizzazione e una pace duratura nella penisola coreana, ha detto martedì un portavoce accogliendo favorevolmente l'apertura delle hotline.

Una terza fonte ha affermato che le due Coree hanno annunciato la riapertura della hotline solo perché sono stati fatti pochi progressi su altre questioni, incluso il modo in cui il Nord si sarebbe scusato per aver fatto saltare in aria l'ufficio di collegamento.

Colpita dalla pandemia e dai tifoni dello scorso anno, la Corea del Nord affronta la peggiore crisi economica dalla carestia degli anni '1990 che ha ucciso ben 3 milioni di persone.

Tuttavia, sono stati segnalati pochi decessi per fame, ha affermato la prima fonte, aiutata dagli aiuti cinesi e dal rilascio di riserve militari e di emergenza.

La Corea del Nord dovrebbe riprendere gli scambi con la Cina già ad agosto, coinvolgendo i servizi di treni merci, dopo aver annullato i piani per farlo ad aprile a causa principalmente delle preoccupazioni per varianti più contagiose di COVID-19, ha affermato la fonte.

Il ministero degli Esteri di Pechino non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento e le chiamate all'ambasciata cinese a Seoul sono rimaste senza risposta.

Continua a leggere

Corea del nord

Protezione dei dati: la Commissione europea avvia il processo per l'adozione della decisione di adeguatezza per la Repubblica di Corea

Pubblicato

on

La Commissione ha avviato il processo per l'adozione di la decisione di adeguatezza per il trasferimento dei dati personali nella Repubblica di Corea. Riguarderà i trasferimenti di dati personali agli operatori commerciali della Repubblica di Corea e alle autorità pubbliche. Se adottata, questa decisione fornirebbe agli europei una forte protezione dei loro dati personali quando vengono trasferiti nella Repubblica di Corea. Allo stesso tempo, completerebbe il Accordo di libero scambio (ALS) UE-Repubblica di Corea e rafforzare la cooperazione tra l'UE e la Repubblica di Corea in quanto principali potenze digitali.

L'accordo commerciale ha portato a un notevole aumento degli scambi bilaterali di beni e servizi. Garantire il libero flusso di dati personali verso la Repubblica di Corea attraverso una decisione di adeguatezza basata su un elevato livello di protezione dei dati sosterrà questa relazione commerciale del valore di quasi 90 miliardi di euro. Il progetto di decisione di adeguatezza è stato pubblicato e trasmesso al Comitato europeo per la protezione dei dati (EDPB) per il suo parere. Negli ultimi mesi la Commissione ha valutato attentamente la legislazione e le prassi della Repubblica di Corea in materia di protezione dei dati personali, comprese le norme sull'accesso ai dati da parte delle autorità pubbliche. Conclude che la Repubblica di Corea garantisce un livello di protezione sostanzialmente equivalente a quello garantito ai sensi della Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR). Il comunicato stampa è disponibile online.

pubblicità

Continua a leggere
pubblicità
pubblicità
pubblicità

Trending