Seguici sui social

Cambiamento climatico

#Aviation: il voto del Parlamento europeo include i voli internazionali nel mercato del carbonio europeo

SHARE:

Pubblicato il

on

Oggi (11 luglio), il comitato ambientale del Parlamento europeo ha votato a includere voli internazionali nel mercato del carbonio europeo da 2021 in poi. I legislatori hanno anche preso piccole iniziative per rendere l'industria aeronautica paga di più per il suo impatto sul clima.

Il comitato stava votando sul futuro ruolo dell'aviazione nel sistema di scambio delle emissioni dell'UE (EU ETS) a seguito di una decisione adottata lo scorso anno dall'Organizzazione internazionale dell'aviazione civile (ICAO) per istituire un sistema globale di offset. Il giornalista è stato Julie Girling MEP (ECR, Regno Unito).

I legislatori hanno convenuto di esentare i voli internazionali fino a 2020, come proposto dalla Commissione Europea, ma hanno votato per riportarli nuovamente sotto l'EU ETS da 1 gennaio 2021, salvo diversa decisione in una revisione che confronta l'EU ETS con l'accordo internazionale.

Kelsey Perlman, responsabile della politica aeronautica alla Carbon Market Watch ha accolto con favore il voto: "L'efficacia del sistema globale dell'aviazione è sotto controllo a causa del suo obiettivo debole, della volontà e della dipendenza dalle compensazioni. Oggi, i legislatori dell'UE hanno inviato un forte segnale che un accordo internazionale inefficace non dovrebbe essere consentito di minare l'azione climatica dell'Europa a casa ".

Il comitato ha votato per aumentare la quota di permessi di inquinamento che le compagnie aeree devono acquistare da 15% a 50%, destinando i ricavi generati per finanziare progetti legati al clima.

Girling ha dichiarato: "È ragionevole che estendiamo l'esenzione per i voli internazionali da e verso l'UE fino a quando non ci sarà maggiore chiarezza sullo schema ICAO. Tuttavia, a differenza della Commissione europea, credo che questa esenzione debba essere limitata nel tempo sicuro che il Carbon Offsetting Scheme for International Aviation (CORSIA) realizzerà i suoi obiettivi "

Cosa accadrà?

pubblicità

Il Parlamento europeo dovrebbe adottare la sua posizione definitiva sul progetto di legge in una sessione plenaria di settembre. Successivamente seguiranno negoziati informali tra il Parlamento e il Consiglio per raggiungere un compromesso finale. Dovranno concordare la legge entro la fine di aprile 2018 quando le compagnie aeree devono abbandonare le indennità per coprire le proprie emissioni in 2017.

Sebbene l'aviazione è stata inclusa nell'ambito dell'UE ETS in 2008, tale disposizione non è mai stata applicata nella sua portata originaria a causa delle sfide da parte dei paesi terzi alla legislazione europea applicabili alle loro compagnie aeree. Lo scorso ottobre, l'Assemblea ICAO (Organizzazione internazionale per l'aviazione civile) ha deciso di creare un sistema di compensazione per affrontare le emissioni globali dell'aviazione a partire da 2021, la Commissione ha proposto di estendere la deroga esistente per i voli internazionali oltre 2016 e come dovrebbe applicarsi a tali voli a partire da 2021. I voli inter-SEE rimangono pienamente coperti nell'ambito dell'UE ETS.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending