Seguici sui social

Trasporti

Anno europeo delle competenze celebrato in occasione dell'European Railway Award 2024

SHARE:

Pubblicato il

on

Usiamo la tua registrazione per fornire contenuti nei modi in cui hai acconsentito e per migliorare la nostra comprensione di te. È possibile disdire in qualsiasi momento.

I 2024 paesi Premio Ferroviario Europeo, organizzato congiuntamente dal Associazione europea dell’industria delle forniture ferroviarie (UNIFE) e la Comunità delle imprese ferroviarie e delle infrastrutture europee (CER) si è tenuta oggi a Bruxelles la 17a edizione dell'Anno europeo delle competenze. L'ex commissaria europea ai trasporti Violeta Bulc è stata insignita del premio Rail Champion dell'evento per il suo lavoro di promozione delle donne nelle professioni dei trasporti, mentre il premio Rail Trailblazer è andato a un progetto delle Ferrovie dello Stato danesi (DSB) pioniere di un nuovo profilo di operatore ferroviario per i loro treni S. I premi sono stati consegnati nel corso di una prestigiosa cerimonia presso i Musei Reali di Belle Arti del Belgio, aperta dal vicepresidente esecutivo della Commissione europea per il Green Deal europeo Maroš Šefčovič e, per la presidenza belga dell'UE, dal vice primo ministro belga e ministro della Mobilità Georges Gilkinet.Apertura dell'evento Maroš Šefčovič, vicepresidente esecutivo della Commissione europea per il Green Deal europeo dichiarato: “Rendere più ecologica la mobilità deve essere la nuova licenza per la crescita del settore dei trasporti. Non c’è dubbio che l’Europa abbia bisogno di un sistema ferroviario forte per mantenere la propria competitività, rimanendo al tempo stesso sulla buona strada per raggiungere i nostri obiettivi in ​​materia di clima e biodiversità. Il successo dell’attuazione del Green Deal europeo nel settore dei trasporti dipende in gran parte dallo sviluppo e dall’innovazione del mercato ferroviario”.

Rappresentando il Presidenza belga dell'UE, Georges Gilkinet, vice primo ministro belga e ministro della Mobilità affermato: "Con un passo rivoluzionario verso un futuro sostenibile e connesso, il recente accordo sul regolamento della rete transeuropea di trasporto fornisce una visione chiara e a lungo termine per le infrastrutture ferroviarie europee. Tale visione richiede ingenti risorse finanziarie. Questo è il motivo per cui il Connecting Il programma Europe Facility è fondamentale e richiede un terzo bando CEF ben finanziato per sostenere le nostre ambizioni e affrontare le sfide imminenti poste dal riscaldamento globale, mentre le nostre infrastrutture affrontano il caldo, sia in senso letterale che metaforico. obiettivi ambientali. Per fare ciò, attrarre talenti diversi è fondamentale per il futuro del settore e mi congratulo con i recenti accordi, come l’accordo delle parti sociali europee sulle donne nel settore ferroviario, sottolineando al contempo l’importanza dell’inclusività per un’industria ferroviaria sostenibile e vivace”.

Le Campione ferroviario dell'European Railway Award il titolo è un riconoscimento onorario conferito congiuntamente dalle due associazioni. Con il premio di quest'anno, CER e UNIFE hanno voluto riconoscere l'impegno di l’ex commissaria europea ai trasporti Violeta Bulc per portare maggiore diversità nelle professioni dei trasporti, dove le donne sono state a lungo sottorappresentate. La Bulc è stata in particolare la promotrice della Women in Transport Platform for Change, un forum delle parti interessate che esiste ancora oggi e continua a dare un reale slancio alla questione. Il suo appello ad attirare più donne verso le carriere nel settore dei trasporti ha avuto risonanza nel settore ferroviario, che negli ultimi anni ha raddoppiato i suoi sforzi per aumentare il numero di donne che lavorano nel settore ferroviario, portando a risultati tangibili.

Nel suo discorso di accettazione, La signora Violeta Bulc disse: “Sono profondamente onorato e profondamente toccato dal premio assegnatomi dalla comunità ferroviaria, che percepisco come una testimonianza degli sforzi dedicati dell’intero ecosistema dei trasporti durante il mio mandato. È anche un omaggio all'eccellenza collettiva della squadra del Presidente Juncker. I trasporti costituiscono il filo vitale che collega le comunità e promuove le relazioni. Quando i trasporti funzionano senza problemi, la società prospera; viceversa, quando i trasporti si fermano, tutto si ferma. Pertanto, chi lavora nel settore dei trasporti porta sulle proprie spalle il peso della società. 
Le ferrovie, in particolare, svolgono un ruolo di primo piano nel settore in aree cruciali come la sostenibilità ambientale, la sicurezza e la facilitazione di uno stile di vita moderno. Durante gli spostamenti, i passeggeri possono godere di uno spazio confortevole per il lavoro, le conversazioni, il relax e il godimento di viste panoramiche, riducendo al minimo i fastidi degli spostamenti verso i centri città. È inoltre innegabile che le ferrovie svolgono un ruolo fondamentale nell’efficiente movimento interno delle merci all’interno del mercato unico dell’UE e oltre, contribuendo al successo e al posizionamento competitivo delle imprese dell’Unione Europea”.


Selezionati da una giuria composta da policy maker, esperti del settore e giornalisti, il premio Rail Trailblazer 2024 è andato al progetto S-train Operator di DSB, un'iniziativa di reclutamento che ha sfruttato con successo i vantaggi della trasformazione digitale per creare un nuovo profilo lavorativo affrontando le lacune di competenze, attirando nuovi talenti e aumentando la diversità.

Giurato Ondřej Kovařík, membro del Parlamento europeo, ha annunciato il vincitore sul palco, affermando: "Sosterrei un settore ferroviario che attragga talenti qualificati. Un settore che vada oltre la mobilità, eccelle nell'innovazione, combini ingegneria e produzione all'avanguardia con le nuove tecnologie digitali. Una vera porta verso il futuro."

Il progetto è nato con l'introduzione di un nuovo sistema di segnalamento digitale sui treni S di Copenaghen. Il compito di gestire questi treni è cambiato e la DSB ha colto l'opportunità per creare un nuovo profilo di "operatore dei treni S". Il processo di candidatura accelerato e la formazione più breve e mirata rispetto ai macchinisti classici hanno creato la possibilità di rivolgersi a una più ampia varietà di candidati tipicamente ricevuti, mantenendo allo stesso tempo un elevato livello di sicurezza ferroviaria e avvantaggiando l’azienda nel suo insieme . Il successo del progetto è stato evidente sin dalle prime tornate di reclutamento, che hanno attirato un numero record di candidature, compreso il doppio del numero di donne candidate. Nel complesso, ha portato a una maggiore diversità tra i dipendenti (sesso, età, livello di istruzione,...), a un bacino di talenti più ampio e a un apprendimento e a un'ottimizzazione delle operazioni, a vantaggio anche dell'istruzione, della formazione e del reclutamento dei macchinisti classici.

Flemming Jensen, amministratore delegato della DSB, era presente a ritirare il Premio, dichiarando: “Sono orgoglioso e onorato di ricevere questo premio a nome di tutti i colleghi di DSB che hanno lavorato con dedizione a questo progetto. Con lo sviluppo del programma di formazione dei macchinisti del treno S, abbiamo creato un ruolo che non solo costituisce una solida base per assunzioni diversificate, ma garantisce anche che la posizione sia più in linea con i progressi tecnologici e le richieste future”. 

Le Il trofeo Rail Trailblazer è accompagnato da una donazione di 10,000 € in beneficenza a scelta del vincitore. Il signor Jensen ha selezionato il Croce Rossa Danese, con il quale DSB ha una collaborazione di lunga data.

Le Anno europeo delle competenze ha fornito un'area di interesse molto rilevante per la cerimonia di quest'anno. Basandosi su una forza lavoro ampia e altamente qualificata, il settore ferroviario è particolarmente consapevole delle sfide legate all’attrazione e alla formazione di lavoratori ben attrezzati per la transizione digitale e verde. Dalle lacune nelle competenze all’invecchiamento della forza lavoro, ci sono numerosi ostacoli da superare per garantire che le ferrovie abbiano accesso alla manodopera qualificata di cui hanno bisogno. Tuttavia, un rinnovato entusiasmo per la ferrovia come modalità di trasporto verde sta ispirando le generazioni più giovani a esplorare le carriere ferroviarie. Oltre a rendere omaggio all'imponente lavoro svolto per attrarre, formare e trattenere nuovi talenti nel settore, l'evento ha discusso di come ridefinire il panorama delle competenze per il futuro del settore ferroviario durante una tavola rotonda, alla quale si sono uniti i membri delle presidenze dell'UNIFE e del CER. del Parlamento Europeo e della Commissione Europea.

In rappresentanza del Parlamento Europeo Tilly Metz, ha sottolineato: “Il passaggio alla rotaia offre nuove opportunità. La digitalizzazione porta a opportunità di lavoro che devono essere soddisfatte con lo sviluppo delle competenze. Nell’ambito della transizione verde, il trasferimento modale dovrà essere inclusivo. Le donne devono diventare parte integrante del settore e ricevere gli strumenti per impegnarsi nelle professioni dei trasporti”.

Magda Kopczyńska del Direttore generale della Mobilità e dei trasporti della Commissione europea, ha dichiarato: “Avere una forza lavoro con le giuste competenze è fondamentale per raggiungere una crescita sostenibile, consentire l'innovazione e migliorare la competitività delle aziende. Ma acquisire nuove competenze è essenziale anche per consentire alle persone di adattarsi a un mercato del lavoro in evoluzione. Questo è il motivo per cui la questione delle competenze è una priorità per la Commissione e perché l’anno scorso è stato lanciato l’Anno europeo delle competenze”.

Michael Peter, presidente dell'UNIFE e amministratore delegato di Siemens Mobility, ha commentato l'importanza del Premio: “Viviamo in tempi entusiasmanti in cui la digitalizzazione sta trasformando il modo in cui viaggiamo e il modo in cui viviamo. Per aiutarci a realizzare un futuro digitale e sostenibile, dobbiamo attrarre i migliori talenti per plasmare il settore ferroviario e mantenere la nostra leadership globale”

Andreas Matthä, presidente del CER e amministratore delegato delle ferrovie federali austriache ÖBB, ha colto l'occasione per sottolineare: “Una strategia europea contro la carenza di forza lavoro deve includere azioni in molti settori politici. Si tratterà di un enorme sforzo imprenditoriale, politico e sociale. Nel complesso, vedo tre sfide principali: in primo luogo, dobbiamo migliorare l’equilibrio di genere, garantire la compatibilità tra vita familiare e carriera per tutti e raggiungere finalmente la parità retributiva. In secondo luogo, dobbiamo offrire ai colleghi più anziani l’opportunità di restare al lavoro più a lungo, compreso il riorientamento nella loro carriera successiva e la riassegnazione delle attività fisiche, se lo si desidera. In terzo luogo, diamo ai giovani che sono emigrati in Europa la possibilità di dare qui il loro contributo”.

Organizzato per la prima volta nel 2007, l'European Railway Award celebra e riconosce i contributi eccezionali al settore ferroviario. La cerimonia di premiazione 2024 ha attirato centinaia di ospiti da tutta Europa, tra cui politici locali, nazionali ed europei e stakeholder dei trasporti. 

Per ulteriori informazioni visita il nostro canale X @EU_RailwayAward ed www.europeanrailwayaward.eu o contattare:
Le Premio Ferroviario Europeo, organizzato congiuntamente dal Associazione dell'industria europea delle forniture ferroviarie (UNIFE) e il Comunità delle imprese ferroviarie e delle infrastrutture europee (CER) celebra i risultati di individui ispirati le cui idee brillanti, innovazioni ingegnose e iniziative politiche audaci hanno contribuito a migliorare, far crescere e rafforzare le ferrovie oggi e per il futuro. Presentato per la prima volta nel 2007, l'evento attira ogni anno più di 500 ospiti da tutta Europa, tra cui politici di alto livello e parti interessate dei trasporti. Il premio viene fornito con un premio in denaro donato a un ente di beneficenza scelto dal vincitore. 

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending