Seguici sui social

Educazione

Giovani dell'UE: 25% occupati mentre studiano

SHARE:

Pubblicato il

on

Usiamo la tua registrazione per fornire contenuti nei modi in cui hai acconsentito e per migliorare la nostra comprensione di te. È possibile disdire in qualsiasi momento.

Nel 2022, il 72% dei giovani europei (di età compresa tra 15 e 29 anni) è rimasto fuori dalla forza lavoro durante il periodo di istruzione formale. Un ulteriore 25% lo era occupato, mentre il 3% era disponibile al lavoro e cercava attivamente lavoro (disoccupato) durante l'istruzione formale.

Le dinamiche della transizione dei giovani dall'istruzione formale a quella scolastica mercato del lavoro varia significativamente tra i paesi dell’UE. Queste disparità possono essere influenzate dai sistemi educativi nazionali, dalla disponibilità di formazione, dalle caratteristiche del mercato del lavoro e da fattori culturali.

Nonostante un quarto dei giovani europei lavorino mentre studiano, questa statistica nasconde sostanziali differenze nazionali. A livello nazionale, le percentuali più elevate di giovani impiegati durante l’istruzione formale sono state osservate nei Paesi Bassi (73%), Danimarca (52%) e Germania (45%). Al contrario, Romania (2%), Slovacchia (5%) e Ungheria (6%) hanno riportato le quote più basse.

Grafico a barre: giovani nell'istruzione formale per status nel mercato del lavoro, UE, 2022

Set di dati di origine:  Estrazione Eurostat

Le percentuali più elevate di giovani con istruzione formale disponibili al lavoro e in cerca attiva di lavoro sono state registrate in Svezia (13%), Finlandia (7%) e Paesi Bassi (6%). Al contrario, Ungheria, Repubblica Ceca, Romania, Croazia, Polonia e Lituania registrano meno dell’1% di giovani (di età compresa tra 15 e 29 anni) in cerca di lavoro, mentre allo stesso tempo registrano le quote più elevate di studenti al di fuori della forza lavoro.

Differenze di genere

Nel 2022, i tassi di partecipazione delle donne all’istruzione formale hanno continuato a superare quelli degli uomini in tutte le fasce d’età, con la discrepanza più significativa che si verifica nella fascia di età 20-24 anni (54% donne rispetto al 45% uomini).

pubblicità
Grafico a barre: giovani per partecipazione all'istruzione formale e/o al mercato del lavoro, sesso ed età, UE, 2022

Set di dati di origine:  Estrazione Eurostat

Le donne hanno anche mostrato una maggiore probabilità di rimanere al di fuori sia dell’istruzione che della forza lavoro. Queste disparità di genere persistono in tutte le fasce d’età, con le differenze più pronunciate registrate tra i giovani di età compresa tra i 25 e i 29 anni. In questo gruppo, il 15% delle donne e il 7% degli uomini erano al di fuori sia dell’istruzione che della forza lavoro. 

Maggiori informazioni

Note metodologiche

  • Bassa affidabilità dei dati per i disoccupati nella fascia d'istruzione 15-29: Bulgaria (non mostrata), Croazia, Cipro, Lettonia (non mostrata), Lituania, Ungheria, Malta, Romania, Slovacchia (non mostrata) e Slovenia.

In caso di domande, visitare il contatti .

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.
pubblicità

Trending