Seguici sui social

Business Information

Quotazione nelle Borse europee: Consiglio e Parlamento concordano una nuova legge

SHARE:

Pubblicato il

on

Il Consiglio e il Parlamento hanno raggiunto un accordo provvisorio sull'atto di quotazione, un pacchetto che renderà i mercati dei capitali pubblici dell'UE più attraenti per le imprese dell'UE e renderà più facile per le aziende di tutte le dimensioni, comprese le PMI, quotarsi sulle borse europee.

L’accordo ridurrà la burocrazia e i costi per aiutare le imprese europee di tutte le dimensioni, in particolare le piccole e medie imprese, ad accedere a maggiori fonti di finanziamento.

Ciò incoraggerà le aziende a essere quotate e a rimanere quotate sui mercati pubblici dell’UE. Un accesso più facile ai mercati pubblici consentirà alle aziende di diversificare e integrare meglio le fonti di finanziamento disponibili.

“L’accordo trovato sul pacchetto di quotazione ridurrà gli oneri amministrativi per le imprese e contribuirà a rendere i mercati dei capitali dell’UE più attraenti, pienamente in linea con gli obiettivi dell’unione dei mercati dei capitali. È importante continuare a incoraggiare le società a quotarsi in borsa, garantendo allo stesso tempo elevati livelli di protezione degli investitori e integrità del mercato in tutta l’Unione”.
Vincent Van Peteghem, Ministro delle Finanze del Belgio

L’accordo provvisorio trova un equilibrio tra l’attenuazione degli obblighi di divulgazione continua e il mantenimento dell’integrità e dell’efficienza del mercato nel quadro degli abusi di mercato, restringendo la portata dell’obbligo di divulgazione in caso di processi prolungati (eventi in più fasi). L'obbligo di comunicazione immediata non copre più le fasi intermedie di tale processo, ma gli emittenti devono solo comunicare le informazioni privilegiate relative all'evento che sta completando il lungo processo.

Inoltre, alleggerisce le norme sulla ricerca sugli investimenti al fine di aumentare il livello di ricerca sulle PMI nell’UE. Ciò è importante per informare i potenziali investitori sulla prospettiva di investire nelle PMI e migliora la visibilità degli emittenti quotati.

Il Consiglio e il Parlamento hanno convenuto che le imprese di investimento devono garantire che la ricerca sponsorizzata dagli emittenti che distribuiscono sia prodotta in conformità con il codice di condotta dell'UE.

pubblicità

L'accordo consente inoltre il raggruppamento dei pagamenti per la ricerca e l'esecuzione degli ordini.

L'accordo tra il Consiglio e il Parlamento rafforza la cooperazione e il coordinamento tra l'ESMA e le autorità nazionali competenti, ad esempio sugli accordi di cooperazione con paesi terzi.

Anche la direttiva sulle quote a voto multiplo è stata provvisoriamente concordata tra il Consiglio e il Parlamento.

Prossimi passi

Il testo dell'accordo provvisorio sarà ora finalizzato e presentato ai rappresentanti degli Stati membri e al Parlamento europeo per l'approvazione. Se approvati, il Consiglio e il Parlamento dovranno adottare formalmente i testi.

sfondo

Il 7 dicembre 2022 la Commissione ha presentato misure per alleviare, attraverso un nuovo pacchetto di quotazione, gli oneri amministrativi per le imprese di tutte le dimensioni, in particolare le PMI, in modo che possano accedere meglio ai finanziamenti del mercato pubblico dei capitali, senza compromettere l'integrità del mercato e la tutela degli investitori . Il pacchetto degli atti di quotazione è composto da:

  • un regolamento che modifica la regolamentazione del prospetto, la regolamentazione sugli abusi di mercato e la regolamentazione dei mercati degli strumenti finanziari;
  • una direttiva che modifica la direttiva sui mercati degli strumenti finanziari e abroga la direttiva sulla quotazione;
  • una direttiva sulle azioni a voto multiplo.

La proposta mira a razionalizzare le norme applicabili alle società in fase di quotazione e alle società già quotate sui mercati pubblici dell'UE con l'obiettivo di semplificare per le società alleviandone gli oneri e i costi amministrativi, preservando nel contempo un livello sufficiente di trasparenza, tutela degli investitori e integrità del mercato.

Regolamento atto di quotazione – mandato per i negoziati con il Parlamento Europeo

Regolamento atto di quotazione – mandato negoziale con il Parlamento Europeo – Addendum

Direttiva sull'atto di quotazione – mandato per i negoziati con il Parlamento europeo

Unione dei mercati dei capitali (informazioni generali)

Visita il sito

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending