Seguici sui social

Kazakistan

Freedom Holding espande i suoi ecosistemi aggiungendovi una società di telecomunicazioni

SHARE:

Pubblicato il

on

Freedom Holding è un marchio ben noto agli investitori. Con sede ad Almaty, Kazakistan, la holding fornisce servizi di investimento in tutta la regione della CSI (e in alcuni altri mercati). La società è quotata in una borsa americana e ha un valore di mercato di circa 5.2 dollari miliardo. Freedom Holding è in continua evoluzione e proprio negli ultimi mesi si sono verificati diversi eventi interessanti. Cosa dovremmo sapere sull'attività di Freedom, sulle sue prospettive e sui suoi risultati?

1. Freedom Finance ha la sua sede in Kazakistan da anni e sta attualmente lavorando al suo ecosistema. La società operava in Russia, ma ha lasciato il mercato russo nel 2022. All'inizio del 2023, l'accordo è stato approvato dall'autorità di regolamentazione russa e l'attività bancaria e di intermediazione della holding in Russia è stata completata con successo. venduto. Dopo aver lasciato il mercato russo, la holding ha registrato perdite per 104.2 milioni di dollari. Successivamente, secondo il rendiconto finanziario della società, queste perdite sono diminuite di 12.4 milioni di dollari.             

Vale la pena notare che molti clienti russi hanno mantenuto la loro fiducia in Freedom e si sono persino trasferiti nella giurisdizione del Kazakistan, che è abbastanza amichevole per gli investitori russi. L'infrastruttura finanziaria del Kazakistan è aperta i non residenti. Finché superano le necessarie procedure di conformità, possono commerciare sui mercati internazionali. Non importa se si tratta di investitori qualificati o non qualificati. Tutti possono commerciare con azioni di grandi società o fondi.

2. In Kazakistan, Freedom Holding è un pioniere del settore finanziario e un buon esempio di impresa socialmente responsabile. L'azienda è nota per i suoi elevati standard professionali in termini di servizi di intermediazione, bancari e assicurativi (tutti digitalizzati). Sostiene inoltre progetti ambientali e sociali come il calcio giovanile e gli scacchi.

Secondo le stime di Timur Turlov, fondatore della holding, l'azienda ha già investito più di 100 milioni di dollari in promettenti start-up in Kazakistan. Ad esempio, Freedom ha investito in Choco, il più grande ecosistema di e-com non bancario del paese e in Arbuz.kz, un supermercato online (nel 2022, la startup è entrata nel mercato statunitense con il marchio Pinemelon). La holding ha inoltre acquisito il sistema di pagamento PayBox, successivamente trasformato in Freedom Pay. L'azienda sta ora progettando di creare una super app che unirà tutti i suoi servizi.

Quando Freedom acquisisce startup non significa che voglia trarre profitto rivendendole. "So che ogni volta che acquistiamo una partecipazione in un nuovo progetto, la manterremo per anni. Stiamo entrando nel business per sfruttare appieno il suo potenziale. Ho un ampio portafoglio di progetti in cui ho investito personalmente e quelli kazaki startup in cui la nostra azienda ha investito per creare un ecosistema unico. Ho bisogno di capire chi fa parte del team di una startup, la sua idea di business, la sua posizione sul mercato e le prospettive chiave. Inoltre, dovrei sapere cosa posso fare per facilitare lo sviluppo di un "Non sono interessato a investire soldi in una startup per poi rivenderla in un mese o due. Questa non è la mia storia", ha detto Turlov.

Naturalmente i principi dell’azienda sono importanti quanto la visione del suo proprietario. Turlov, che vive con la sua famiglia in Kazakistan dal 2012, ha ottenuto la cittadinanza del Paese l'anno scorso. Sta investendo attivamente in diversi processi aziendali e iniziative pubbliche. Ha piena fiducia nel futuro del Paese. "Continuiamo a cooperare con il mondo, ad attrarre nuove tecnologie e i migliori professionisti; stiamo diventando un porto sicuro dove le persone possono lavorare, crescere figli e costruire il proprio futuro", ha affermato. Dall'inizio di quest'anno, Turlov è presidente della Federazione scacchistica del Kazakistan. Non dubita che il Kazakistan giocherà un ruolo cruciale in questo sport a livello globale. In primavera la federazione ha organizzato il campionato mondiale FIDE ad Astana e in estate un torneo di scacchi per alunni ad Aktau. "Questa è una sfida per me perché non avevo esperienza nella gestione di un ente pubblico. Questa non è un'azienda, funziona in modo diverso. Tuttavia, per me personalmente è importante capire se posso essere utile, servire come manager efficace per il federazione degli scacchi e contribuire allo sviluppo di questo sport", ha sottolineato Turlov.

pubblicità

3. Nonostante i tempi difficili, la partecipazione di Turlov mostra una crescita costante. Ad oggi Freedom Holding opera in 16 paesi. Secondo l’ultimo rapporto per l’anno fiscale che inizia il 1 aprile 2022 e termina il 31 marzo 2023, l’utile netto della società è aumentato del 58%, raggiungendo 205 milioni di dollari o 3.50 dollari al mese. Share.

Durante questo periodo, la holding ha guadagnato 795.7 milioni di dollari, ovvero un aumento di 105.9 milioni di dollari (+15%) rispetto ai 689.8 milioni di dollari di entrate dello scorso anno. Al 31 marzo 2023, il numero di conti clienti ha raggiunto 370,000.

L'azienda è inoltre attivamente impegnata nello sviluppo delle proprie attività negli Stati Uniti. Nel 2020, la holding ha acquisito Prime Executions, una società di brokeraggio che facilita i clienti di Freedom Holding nell'accesso alle IPO sulle borse americane. Nel 2023, Freedom ha concluso l'accordo per l'acquisizione di una banca di investimento Gruppo Massimo e LD Micro, una risorsa indipendente nel settore delle microcap in Nord America.

L'attività di Freedom Holding Corp. è regolata dalla Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti, mentre S&P Global Ratings ha nominale l'azienda in "B-". Nel 2022, la holding ha avviato la collaborazione con il suo nuovo revisore dei conti, uno dei Big Four.

4. Freedom Telecom ha recentemente aderito all'ecosistema di servizi Freedom. Il marchio Freedom unisce ormai la banca, che offre soluzioni uniche come il mutuo digitale e il prestito auto digitale, la società di intermediazione, la compagnia assicurativa, i negozi di telecomunicazioni, il servizio online Ticketon e ora il servizio di telecomunicazioni. operatore.

"Abbiamo deciso di osare e trovare una soluzione a uno dei maggiori problemi del nostro Paese, e non solo di lamentarcene. Vogliamo dare l'accesso a Internet a tutti in tutto il Paese. Questo è un nuovo prodotto di base oggi. Vogliamo fare fare la differenza e aumentare la qualità dell’internet fisso e mobile in Kazakistan promuovendo gli standard 5G, con un effetto moltiplicativo sull’economia nazionale grazie ad un maggiore livello di digitalizzazione dei servizi nel settore pubblico, nel sistema sanitario (telemedicina), istruzione, ecc.", ha detto Turlov. Di conseguenza, l’efficienza del lavoro e la qualità della vita aumenterebbero in modo significativo. Questa è la missione della nuova società Freedom Telecom, ha sottolineato l'imprenditore.

Il capo della Freedom Holding non dubita che lo sviluppo di nuovi canali di traffico aumenterà la domanda di servizi digitali che, a loro volta, aumenteranno la capacità del mercato delle comunicazioni senza fili. "Questo è il punto. Per noi è come un oceano blu profondo, un'enorme nicchia per Freedom Telecom", ha detto Turlov. L'azienda dispone già di nove filiali a livello nazionale e di oltre 1,000 clienti aziendali (b2b).

5. Il valore delle azioni di Freedom Holding al NASDAQ è cresciuto di sei volte dal giorno della sua quotazione iniziale. Al momento della quotazione iniziale negli Stati Uniti nell'ottobre 2019, le azioni della holding venivano scambiate a 14.40 dollari. Ora, un’azione viene scambiata a 90 dollari. Gran parte di questa crescita fenomenale è stata supportata dalla già citata trasformazione dell’azienda. "Io controllo il 71% delle azioni della holding, mentre le restanti azioni, del valore di circa un miliardo di dollari, sono scambiate sul mercato aperto. Penso che si possa dire con certezza che la nostra attività, la società vera e propria, è cambiata in modo significativo negli ultimi anni e non è più lo stesso di diversi anni fa", ha detto Turlov.

Un attacco al ribasso contro la società avvenuto il mese scorso apparentemente aveva lo scopo di far crollare le azioni di Freedom. Tuttavia, l'attacco fallì e il valore delle azioni della partecipazione aumentò invece. Questo caso è stato piuttosto emozionante e puoi leggerlo in dettaglio qui. Per farla breve: noti venditori allo scoperto di Hindenburg Research hanno pubblicato un rapporto negativo su FRHC, accusando l'azienda di aver violato le sanzioni e di aver chiuso un occhio su clienti e transazioni dubbi.

Questo "rapporto" avrebbe dovuto alimentare la paura negli investitori di Freedom Holding ma è fallito grazie ad un'analisi approfondita rapporto da un revisore indipendente, che è stato pubblicato come parte di una dichiarazione annuale di Freedom. I revisori hanno controllato attentamente le procedure di conformità dell'azienda durante l'onboarding e il monitoraggio dei clienti.

"Se decidiamo di accettare il denaro di un cliente, ci prendiamo il tempo necessario per verificare attentamente l'origine di questo denaro per garantire che non appartenga a soggetti sanzionati. E se il nostro rendiconto finanziario in cui abbiamo rivelato tutti gli aspetti della nostra attività fosse visto per quanto dubbio, non otterremo mai un rapporto di revisione così positivo", ha detto l'imprenditore. Oltre al saldo, i revisori dei conti hanno anche confermato che i clienti dell'azienda sono reali e che le sue tariffe possono effettivamente generare entrate.

Di conseguenza, tutte le posizioni corte che gli "orsi" avevano aperto prima che il rapporto di Hindenburg fosse reso pubblico sono state chiuse nel panico perché non c'erano state vendite di azioni di Freedom. In un contesto di chiusura delle posizioni corte, il prezzo delle azioni della holding è aumentato di oltre 100 dollari per azione. In altre parole, l’attacco dell’“orso” orchestrato da Hindenburg si è trasformato in una vittoria per la Libertà. È interessante notare che il proprietario della Freedom Holding è sempre calmo quando qualcuno attacca la sua azienda o la sua reputazione. "Continueremo a sviluppare la nostra attività", dice di solito Turlov in tali situazioni.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending