Seguici sui social

Israele

Dopo la sua visita in Bahrain, il presidente israeliano Herzog incontra il presidente degli Emirati Arabi Uniti Sheikh Mohammed bin Zayed ad Abu Dhabi

SHARE:

Pubblicato il

on

Usiamo la tua registrazione per fornire contenuti nei modi in cui hai acconsentito e per migliorare la nostra comprensione di te. È possibile disdire in qualsiasi momento.

Dopo aver visitato il Bahrain, il presidente israeliano Isaac Herzog ha incontrato lunedì (5 dicembre) il presidente degli Emirati Arabi Uniti, lo sceicco Mohammed bin Zayed Al Nahyan, nella sua casa privata ad Abu Dhabi. "Gli accordi di Abraham sono un consenso nazionale nello Stato di Israele, per tutte le parti e per tutte le fazioni della politica israeliana", ha affermato il presidente Herzog, scrive Yossi Lempkowicz.

"Grazie mille, signor presidente, per essere tornato di nuovo nella sua seconda casa", ha detto il presidente degli Emirati Arabi Uniti, lo sceicco Mohammed bin Zayed. Dopo aver visitato il Bahrain, il presidente israeliano Isaac Herzog ha incontrato lunedì il presidente degli Emirati Arabi Uniti, lo sceicco Mohammed bin Zayed Al Nahyan, nella sua casa privata ad Abu Dhabi. È il loro quarto incontro da quando Herzog è entrato in carica nel luglio 2021. Herzog è stato l'ultima volta negli Emirati Arabi Uniti a maggio, quando si è recato nella nazione del Golfo per esprimere le sue condoglianze per la morte dell'ex sovrano Sheikh Khalifa bin Zayed Al Nahyan.

All'inizio del loro incontro, il presidente israeliano ha dichiarato: “È un grande onore e piacere essere qui, essere vostro ospite e incontrarvi. Gli Emirati Arabi Uniti sono un importante fulcro nel movimento verso la pace nella regione. Gli Accordi di Abraham sono un consenso nazionale nello Stato di Israele, per tutte le parti e per tutte le fazioni della politica israeliana.

“Dopo due anni di Accordi di Abramo, quando siamo partiti così bene, ora dobbiamo raggiungere la quota di crociera, il che significa migliorare ulteriormente il rapporto, rafforzarlo e coinvolgere più nazioni con gli Accordi di Abramo. Grazie mille per la vostra ospitalità", ha aggiunto.

Il presidente degli Emirati Arabi Uniti ha risposto: “Grazie mille, signor Presidente, per essere tornato di nuovo nella sua seconda casa. Significa davvero molto per noi. Questa è una nuova relazione e stiamo cercando di costruire un ponte molto forte tra i nostri due paesi, e penso che abbiamo costruito un ponte molto forte di cui siamo entrambi orgogliosi. Gli Accordi di Abramo stanno raggiungendo i loro obiettivi, quindi siamo molto orgogliosi”.

Nella capitale degli Emirati Arabi Uniti, Herzog ha parlato all'Abu Dhabi Space Debate, un forum sull'esplorazione spaziale che includeva il primo ministro indiano Narendra Modi. "Mentre l'umanità guarda le stelle, desidero riportare questa discussione sulla terra perché credo che la più grande promessa dell'esplorazione spaziale risieda non solo nelle scoperte su pianeti lontani, ma anche nella riscoperta del nostro potenziale di collaborazione qui sul pianeta blu che noi chiama a casa», disse.

“Andiamo avanti e verso l'alto, non con la concorrenza di una guerra fredda, ma con la cooperazione della nostra calda pace. Sfruttiamo il potere dello spazio per la promessa della Terra. Osserviamo i cieli con lo sguardo fisso sul nostro pianeta. Insieme, possiamo portare l'esplorazione dello spazio a nuovi livelli e salvare il nostro pianeta da nuove profondità. Oggi possiamo dire: il cielo è solo il limite inferiore! Herzog ha aggiunto.

pubblicità

Domenica (4 dicembre), Herzog è diventato il primo capo di stato israeliano a fare una visita ufficiale in Bahrain. È stato accolto a Manama dal ministro degli Esteri del Bahrein Abdullatif bin Rashid Al Zayani e dall'ambasciatore in Israele Khaled Yousif Al Jalahma. Il presidente israeliano è stato poi accolto dal re Hamad bin Isa Al Khalifa al palazzo Al-Qudaibiya. “Questo è un grande momento e sono estremamente onorato di essere qui nel Regno del Bahrain. Siete in prima linea nel fare la storia nella regione, dove ebrei e musulmani possono vivere insieme, figli di Abramo, e andare avanti in pace", ha detto Herzog.

Ha anche partecipato a un forum con il principe ereditario del Bahrain Salman bin Hamad Al Khalifa, anche primo ministro del paese, presso il Bahrain Economic Development Board. “Gli Accordi di Abramo hanno scatenato l'energia che esisteva sotto, ma che doveva essere realizzata tra le nazioni, e noi ci sentiamo veramente in famiglia. Sentiamo davvero di incontrare i nostri cugini, i nostri fratelli e sorelle", ha detto Herzog, aggiungendo: "Porto un messaggio di buona volontà e congratulazioni dal popolo di Israele al popolo del Bahrain, sperando di creare più contatti commerciali e altre relazioni in tutti i settori della vita in modo da poter mostrare all'intera regione perché la pace è così importante".

Il ministro degli Esteri del Bahrein Abdul Latef Al Zayani ha dichiarato domenica che Manama "non vede davvero l'ora" di lavorare con il primo ministro israeliano designato Benjamin Netanyahu e il suo futuro governo. Sia Zayani che Netanyahu sono firmatari degli Accordi di Abramo, che hanno normalizzato le relazioni tra Bahrain e Israele nel settembre 2020. Zayani ha osservato che Manama stava cercando di "continuare a lavorare sui risultati di successo" con Israele, e ha sottolineato la sua convinzione che Netanyahu crede nella pace, secondo i media israeliani.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending