Seguici sui social

Spagna

Il governo spagnolo critica la celebrità televisiva per presunta maternità surrogata

SHARE:

Pubblicato il

on

I ministri spagnoli hanno criticato un'attrice televisiva di 68 anni per aver presumibilmente adottato un bambino tramite una madre surrogata negli Stati Uniti. Questa pratica è illegale in Spagna.

Ana Obregón (nella foto), un'attrice spagnola diventata famosa negli anni '1980, è apparsa sulla copertina di !Ola! Fuori dal Memorial Regional Hospital di Miami, Ana Obregon è vista su una sedia a rotelle con in braccio una bambina e con in mano la rivista.

Il titolo dell'articolo è "Ana Obregon: madre di una bambina surrogata" e afferma di essere esclusivo. Obregon non cita, cita fonti o afferma se è stata compensata finanziariamente da una madre surrogata.

Ha condiviso una foto della copertina della rivista su Instagram e ha scritto: "Siamo stati beccati!" La mia oscurità è stata portata alla mia attenzione da una luce piena d'amore. Non sarò mai più solo. SONO DI NUOVO VIVO".

L'unico figlio biologico di Obregon, Aless Lequio (27 anni), è morto di cancro nel 2020.

La Spagna è tra i paesi dell'UE che vietano la maternità surrogata.

Tre ministri del governo spagnolo hanno criticato pubblicamente il rapporto sulla maternità surrogata, nonostante fosse legale e fosse stato riportato in una rivista dall'estero.

Il ministro per le pari opportunità, Montero, ha affermato che si tratta di una forma di violenza contro le donne. Ha anche affermato che c'era un chiaro pregiudizio della povertà nei confronti delle madri surrogate che sono finanziariamente insicure.

pubblicità

Il ministro della Presidenza Felix Bolanos e il ministro del Bilancio Maria Jesus Montero hanno fatto eco alle sue critiche.

Bolanos ha affermato che i corpi delle donne non dovrebbero essere venduti o affittati per soddisfare i bisogni di nessuno.

Un contratto di maternità surrogata commerciale consente a una donna di rimanere incinta e avere un figlio in cambio di un compenso finanziario.

I critici lo paragonano al traffico di esseri umani, mentre le Nazioni Unite lo definiscono "vendita da parte di bambini ai sensi delle leggi sui diritti umani". È contro la legge nell'Unione europea.

I sostenitori della maternità surrogata affermano che consente alle coppie LGBT e sterili di creare famiglie. Questo è più dell'adozione tradizionale.

Le persone che cercano di avere un bambino surrogato spesso viaggiano in paesi con leggi più rilassate a causa delle restrizioni nel loro paese.

Lo ha dichiarato questa settimana la maggioranza conservatrice italiana che perseguirà coloro che viaggiano all'estero per avere un bambino surrogato.

Anche la riforma della legge spagnola dell'anno scorso ha proibito la maternità surrogata pubblicitaria. L'adozione legale è l'unico modo per riconoscere la parentela legata alla maternità surrogata.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending