Seguici sui social

Corea del Sud

Un gruppo di esperti conferma che la Repubblica di Corea viola gli impegni di lavoro previsti dal nostro accordo commerciale

Corrispondente Reporter UE

Pubblicato

on

Il rapporto del panel pubblicato oggi (25 gennaio) conferma le preoccupazioni dell'UE per il fatto che la Repubblica di Corea non ha agito in modo coerente con i suoi obblighi in materia di commercio e sviluppo sostenibile ai sensi dell'accordo commerciale UE-Repubblica di Corea. Il gruppo indipendente ha concluso che la Repubblica di Corea ha bisogno di adeguare le proprie leggi e pratiche sul lavoro e di continuare rapidamente il processo di ratifica di quattro convenzioni fondamentali dell'Organizzazione internazionale del lavoro (ILO) per conformarsi all'accordo.

Il vicepresidente esecutivo e commissario per il commercio Valdis Dombrovskis ha dichiarato: “Questa sentenza del collegio mostra l'efficacia del nostro approccio basato sulla cooperazione al commercio e allo sviluppo sostenibile. Ci siamo impegnati a stretto contatto con i nostri partner coreani per alcuni anni e il processo del gruppo di esperti ha portato ad azioni concrete da parte della Corea. Lavoreremo a stretto contatto con la Corea per garantire che attui efficacemente gli impegni sui diritti dei lavoratori ".

Risultati del pannello

Il gruppo di esperti nominato dalla Repubblica di Corea e dall'UE ha stabilito che la Repubblica di Corea deve adeguare le proprie leggi e prassi in materia di lavoro per conformarsi al principio della libertà di associazione.

Gli esperti hanno inoltre convenuto che l'impegno a compiere passi verso la ratifica delle convenzioni fondamentali dell'OIL richiede sforzi continui e sostanziali.

Infine, il panel ha confermato le argomentazioni dell'UE secondo cui i due impegni in questione sono giuridicamente vincolanti e devono essere rispettati indipendentemente dal loro effetto sugli scambi.

Sfondo del pannello

La procedura di risoluzione delle controversie ai sensi del capitolo sul commercio e lo sviluppo sostenibile dell'accordo commerciale UE-Repubblica di Corea è stata avviata dopo che gli sforzi precedenti non erano riusciti a fornire una soluzione soddisfacente.

Nell'accordo commerciale UE-Repubblica di Corea, entrambe le parti si sono impegnate a rispettare i diritti e gli standard internazionali fondamentali del lavoro. Ciò include la definizione di garanzie legali interne per conformarsi ai principi delle norme fondamentali del lavoro come definite dall'ILO, inclusa la libertà di associazione. Gli impegni includono anche la realizzazione di sforzi continui e sostenuti per la ratifica delle convenzioni fondamentali dell'OIL.

L'UE ha ritenuto che, dall'entrata in vigore dell'accordo, le azioni intraprese dalla Repubblica di Corea per attuare queste disposizioni siano rimaste insufficienti. Di conseguenza, l'UE ha chiesto a un gruppo di esperti di esaminare le questioni che non sono state affrontate in modo soddisfacente tramite consultazioni governative.

La politica dell'UE in materia di commercio e sviluppo sostenibile

L'UE ha intensificato gli sforzi per garantire che i suoi partner commerciali rispettino gli impegni in materia di commercio e sviluppo sostenibile inclusi i loro accordi commerciali con l'UE. Questo obiettivo è stato definito anche nella Commissione Piano d'azione TSD in 15 punti ed è proseguita con la nomina del Chief Trade Enforcement Officer e l'annuncio del Punto di ingresso singolo dove le parti interessate possono sollevare preoccupazioni in merito all'attuazione di questi capitoli.

L'accordo commerciale UE-Repubblica di Corea è il primo accordo commerciale globale di "nuova generazione" dell'UE che include un capitolo sul commercio e lo sviluppo sostenibile, con una serie di impegni giuridicamente vincolanti sulla governance del lavoro e ambientale. Da allora, tutti gli accordi commerciali dell'UE contengono tali impegni, compresi gli accordi in vigore con Canada, Giappone, Singapore e Vietnam e i negoziati recentemente conclusi con Messico, Mercosur e Regno Unito, nonché l'accordo di investimento con la Cina.

Maggiori informazioni

Rapporto del panel

Caso di risoluzione delle controversie UE-Repubblica di Corea

Maggiori informazioni su commercio e sviluppo sostenibile

 

EU

Videoconferenza dei leader UE-Repubblica di Corea: cooperazione, solidarietà e sostenibilità al centro di una risposta congiunta alla pandemia di #Coronavirus

Corrispondente Reporter UE

Pubblicato

on

Il 30 giugno, il presidente della Commissione Ursula von der Leyen e il presidente del Consiglio Charles Michel, insieme all'Alto rappresentante / vicepresidente Josep Borrell, hanno tenuto una videoconferenza con il presidente della Repubblica di Corea, Moon Jae-in (nella foto).

I leader hanno rilasciato un comunicato stampa congiunto illustrando i risultati della videoconferenza. L'incontro è stato un'opportunità per i leader di discutere la risposta alla pandemia di coronavirus, in particolare in termini di ripresa socioeconomica, ricerca e sviluppo e distribuzione di vaccini, sostegno alle popolazioni vulnerabili e lezioni apprese. Al conferenza stampa in seguito alla videoconferenza dei leader, il presidente von der Leyen disse: “In tempi di crisi sanitaria globale senza precedenti, abbiamo bisogno che i paesi si uniscano, lavorino insieme e raggiungano risultati insieme. È stato importante scambiare esperienze e migliori pratiche con la Repubblica di Corea sulla pandemia; ancora di più dato l'approccio molto innovativo e di successo della Corea per rallentarlo ".

I leader hanno anche discusso dei modi per rafforzare il partenariato strategico UE-Repubblica di Corea, che celebra il suo decimo anniversario nel 10 e beneficia di un accordo quadro politico di ampia portata, un Accordo di libero scambioe un accordo che consente la partecipazione della Repubblica di Corea alle operazioni dell'UE di gestione delle crisi. Infine, i leader hanno discusso di questioni internazionali e regionali, in particolare gli sforzi per portare pace e sicurezza nella penisola coreana.

Presidente von der Leyen disse: “L'intensità e il livello della nostra cooperazione è tra i più alti che abbiamo con qualsiasi paese al mondo. Oggi è stato un momento importante per riaffermare il nostro impegno comune a lavorare insieme in tutte le aree della nostra partnership ".

comunicato stampa congiunto e  osservazioni complete del presidente von der Leyen alla conferenza stampa sono disponibili online, mentre ulteriori informazioni sulle relazioni UE-Repubblica di Corea sono disponibili in un scheda informativa dedicata e la sito web della delegazione dell'UE a Seoul.

Continua a leggere

Economia

Videoconferenza dei leader UE-Repubblica di Corea: focus sulla risposta al coronavirus e rafforzamento della cooperazione bilaterale

Corrispondente Reporter UE

Pubblicato

on

Oggi (30 giugno) il presidente della Commissione Ursula von der Leyen e il presidente del Consiglio Charles Michel, insieme all'alto rappresentante / vicepresidente Josep Borrell, terranno una videoconferenza con il presidente della Repubblica di Corea, Moon Jae-in. I leader si scambieranno opinioni sulle rispettive risposte alla pandemia di coronavirus, anche per quanto riguarda le lezioni apprese per rafforzare la resilienza, la cooperazione nella ricerca e lo sviluppo di vaccini e una ripresa socio-economica verde.

In questo contesto, è probabile che confermino l'importanza che attribuiscono all'efficace multilateralismo e all'ordine internazionale basato su regole. I leader discuteranno delle aree relative al partenariato strategico bilaterale UE-Repubblica di Corea, comprese le relazioni commerciali nell'ambito del Accordo di libero scambio UE-Repubblica di Corea. Ci si aspetta inoltre che i leader tocchino questioni di sicurezza internazionali e regionali, compreso l'obiettivo comune di creare fiducia e stabilire pace e sicurezza durature nella penisola coreana, senza armi nucleari.

Una conferenza stampa congiunta del presidente von der Leyen e del presidente Michel si svolgerà al termine della videoconferenza, alle 10:XNUMX CEST, e sarà disponibile per la visione in diretta su EbS. Maggiori informazioni sulla riunione dei leader sono disponibili sul portale dedicato. Ulteriori informazioni sulle relazioni UE-Repubblica di Corea sono disponibili sul sito Internet sito web della delegazione dell'UE a Seoul.

Continua a leggere

Cina

#Kazakhstan impedisce l'ingresso ai cittadini sudcoreani a causa del #Coronavirus

Collaboratore Ospite

Pubblicato

on

Il Kazakistan impedirà l'ingresso ai cittadini della Corea del Sud dall'8 marzo per prevenire la diffusione del coronavirus, ha detto giovedì (5 marzo) il vice ministro dell'industria Berik Kamaliyev, scrive Tamara Vaal.

Il ministro della Sanità Yelzhan Birtanov ha detto allo stesso briefing che la nazione dell'Asia centrale era pronta a deportare gli stranieri arrivati ​​dalla Corea del Sud e da altri paesi come la Cina da dove ha vietato ai cittadini di entrare in Kazakistan a causa del virus.

Continua a leggere

Twitter

Facebook

Trending