Seguici sui social

Russia

I media russi rivelano i nomi dei cittadini europei che sostengono la Russia nella guerra in Ucraina

SHARE:

Pubblicato il

on

La macchina di propaganda russa produce regolarmente articoli su cittadini, organizzazioni pubbliche e imprenditoriali che presumibilmente aiutano le truppe e i mercenari russi in Ucraina fornendo alle forze armate cibo, medicine, uniformi militari, attrezzature e aiuti finanziari per l'acquisto di droni, mirini telescopici e altri strumenti. termocamere, tra le altre cose.

All'inizio di quest'anno, il giornale controllato dallo Stato Komsomolskaja Pravda hanno riferito che uomini d'affari della città di Astrakhan, nel sud della Russia, avrebbero fatto grandi donazioni per acquistare rifornimenti per le truppe russe sul campo. L'articolo affermava inoltre che l'assistenza era stata fornita da cittadini europei. “Fin dai primi giorni dell’operazione militare russa, Igor Tauberger (Archenkov), un uomo d’affari, che ha vissuto in Germania per molti anni ma non ha perso i contatti con la Russia, è diventato uno sponsor attivo dei nostri combattenti sul campo aiutandoli in ogni possibile, nonostante le sanzioni dell’UE contro la Russia”, afferma la Komsomolskaya Pravda.

Ciò è apparentemente confermato da altre fonti russe. “Ironicamente, parte del denaro per sostenere le forze russe proviene da paesi europei. In particolare, Igor Tauberger, un uomo d'affari tedesco, effettua donazioni attraverso canali di raccolta fondi volontari. Igor è nato ad Astrakhan ma si è trasferito in Europa nel 1995, dove ha aperto una catena di negozi di alimentari russi e un ristorante. Mentre viveva all'estero ha cercato di difendere con mezzi politici i diritti dei cittadini di lingua russa in Germania, ma non è riuscito a continuare di fronte alla forte lobby filoucraina tedesca. Tuttavia, dall’inizio dell’operazione militare in Ucraina, insieme ad altri uomini d’affari della regione di Astrakhan, ha sostenuto pienamente l’esercito russo”, scrive il sito web russo Pravda.ru.    

Questa informazione si è rivelata vero. Dal 1995 Igor Tauberger vive in Germania, dove ha aperto negozi che vendono prodotti russi agli espatriati. Quindici anni fa ha lanciato una serie di incontri tra uomini d'affari russi e tedeschi presso l'ambasciata russa a Bonn. Si è unito al partito Unità istituire organi di rappresentanza per i cittadini di lingua russa tedesca. Dal 2017, Igor Tauberger si occupa degli immobili commerciali di Lingenfeld, sviluppando allo stesso tempo la sua catena di negozi che vendono prodotti russi e sponsorizzando varie organizzazioni di beneficenza, tra cui alcune che aiutano le forze russe in Ucraina.

La rete mediatica russa controllata dallo Stato Russia Oggi dedicato un intero rapporto al lavoro del gruppo di attivisti noto come "Fraternal Motorcycle Aid of Germany" e ha intervistato uno dei suoi leader Nikolai Fast, di etnia tedesca, nato nella regione russa dell'Altai, ma che vive da tempo in Germania e ha Cittadinanza tedesca.

In precedenza un media russo segnalati che al cittadino tedesco Sven Marco Mario Kuhn è stato concesso il permesso di soggiorno nella Federazione Russa per aver aiutato l'esercito russo, come confermato dalle autorità della regione di Mosca. Hanno detto che Kuhn era coinvolto in attività di volontariato per assistere i soldati russi. Al cittadino tedesco è stato concesso il permesso di risiedere in una regione di Mosca, nel corso di una cerimonia formale.

pubblicità

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending