Seguici sui social

Russia

L’Europa sarà la prossima ad essere attaccata dalla Russia?

SHARE:

Pubblicato il

on

Gli sviluppatori ucraini hanno creato il primo strumento AI in lingua inglese per tracciare e analizzare la propaganda televisiva russa. La Russia genera centinaia di messaggi di propaganda ogni secondo. La disinformazione precede tutte le guerre lanciate dal paese aggressore – in Ucraina, Siria, Georgia – e i paesi dell’UE potrebbero essere i prossimi.

L’elaborazione manuale di tutti i contenuti video e audio prodotti dalle fonti di propaganda russe è dispendiosa in termini di tempo e difficile, soprattutto per gli stranieri che devono tradurli prima di analizzarli. Ma quando emergono costantemente nuovi crimini contro l’umanità, il tempo stringe: sono necessarie soluzioni rapide e automatizzate. 

Per questo motivo è nato il progetto War of Words, il primo strumento in lingua inglese basato sull'intelligenza artificiale che consente di analizzare in pochi clic più di 100mila ore di contenuti provenienti da TV, Telegram o RuTube.

"Per rispondere efficacemente all'aggressione russa, abbiamo creato uno strumento che aiuterà politici, diplomatici, media e ricercatori a identificare chiaramente come la Russia minaccia l'esistenza pacifica del mondo. Il nostro obiettivo è evidenziare come la Russia utilizza la disinformazione", afferma Volodymyr Borodiansky, fondatore del progetto War of Words ed ex ministro della cultura, della gioventù e dello sport dell'Ucraina (2019-2020).

Gli sviluppatori dello strumento forniscono accesso aperto a War of Words a tutte le parti interessate. Offre un archivio dati strutturato su cloud con un archivio di propaganda di 12 anni aggiornato quotidianamente, la possibilità di effettuare ricerche per parole chiave in inglese e in lingua originale e di filtrare i risultati per data, tipologia di media (TV, Telegram, RuTube) , sorgenti, programmi, altoparlanti e altri parametri. Dispone inoltre di dashboard che consentono di tracciare tutti questi dati nel tempo.

In futuro, il team prevede di espandere la funzionalità aggiungendo la possibilità di generare report personalizzati giornalieri, come il monitoraggio dell'indice di odio per paesi o personalità selezionati, ecc.

pubblicità

Il progetto War of Words è stato creato con il supporto di Microsoft Ucraina, che ha fornito l'accesso alle risorse dei servizi cloud di Azure.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending