Seguici sui social

Russia

"Il momento più pericoloso per la sicurezza europea in una generazione" Stoltenberg

SHARE:

Pubblicato il

on

La Commissione NATO-Ucraina si è riunita a Bruxelles martedì (22 febbraio) per una riunione straordinaria per affrontare la situazione della sicurezza in Ucraina e dintorni.

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha condannato la decisione di Mosca di riconoscere le autoproclamate Repubblica popolare di Donetsk e Repubblica popolare di Lugansk. Ha elogiato l'Ucraina per aver mostrato moderazione di fronte all'aggressione russa e l'ha descritta come una crisi creata solo dalla Russia. 

L'Ucraina ha ricevuto un forte sostegno politico, assistenza finanziaria e sostegno da parte di alcuni alleati nella fornitura di attrezzature per aiutare l'Ucraina a difendersi.

“La NATO è risoluta e unita nella sua determinazione a proteggere e difendere tutti gli alleati. Nelle ultime settimane, gli alleati hanno schierato migliaia di truppe in più nella parte orientale dell'alleanza e ne hanno poste altre in attesa. Abbiamo oltre 1000 jet in allerta e ci sono più di 100 navi alleate in mare dall'alto nord al Mediterraneo", ha detto Stoltenberg. 

“Continueremo a fare tutto il necessario per proteggere l'Alleanza dall'aggressione. Gli alleati della NATO e il resto della comunità internazionale hanno avvertito che ci sarebbe stato un costo elevato se la Russia avesse condotto ulteriori azioni aggressive contro l'Ucraina. Accolgo con favore le sanzioni economiche annunciate oggi da molti alleati della NATO e la decisione del governo tedesco di non poter certificare il North Stream per l'oleodotto".   

Condividi questo articolo:

pubblicità

Trending