Seguici sui social

Romania

La Commissione approva un piano rumeno di 24 milioni di euro per sostenere gli investimenti nei porti marittimi e interni nel contesto della guerra della Russia contro l'Ucraina

SHARE:

Pubblicato il

on

Usiamo la tua registrazione per fornire contenuti nei modi in cui hai acconsentito e per migliorare la nostra comprensione di te. È possibile disdire in qualsiasi momento.

La Commissione europea ha approvato un piano rumeno fino a 24 milioni di euro (118,6 milioni di RON) per sostenere gli investimenti nei porti marittimi e interni nel contesto della guerra della Russia contro l'Ucraina. Il regime è stato approvato nel quadro degli aiuti di Stato Quadro temporaneo di crisi e transizione.

Nell'ambito del regime, l'aiuto consisterà in importi limitati sotto forma di sovvenzioni dirette. La misura, parzialmente finanziata attraverso i fondi di coesione, supporterà gli operatori portuali privati ​​al fine di migliorare il funzionamento delle “corsie di solidarietà Ucraina-UE”.

Lo scopo della misura è quello di superare le carenze di capacità della sovrastruttura portuale, tra l'altro per l'acquisto di attrezzature per il trasporto di merci a breve distanza e l'ampliamento delle capacità di stoccaggio per lo stoccaggio temporaneo. Faciliterà inoltre il trasporto e il transito dei cereali attraverso i porti rumeni che necessitano di sostegno urgente per gestire l’aumento dei flussi di traffico di merci.

La Commissione ha concluso che il regime rumeno è necessario, appropriato e proporzionato per porre rimedio a un grave turbamento dell'economia di uno Stato membro, in linea con l'articolo 107, paragrafo 3, lettera b), TFUE e con le condizioni stabilite nel quadro temporaneo di crisi e transizione . Su questa base, la Commissione ha approvato la misura di aiuto ai sensi delle norme UE sugli aiuti di Stato.

Il commissario Didier Reynders, responsabile della politica di concorrenza, ha dichiarato: “Questo piano da 24 milioni di euro consentirà alla Romania di sostenere gli operatori portuali privati ​​colpiti dall'attuale crisi, consentendo loro di aumentare la capacità della sovrastruttura portuale e di far fronte all'aumento dei flussi di traffico. Con questa misura, la capacità operativa nei porti marittimi e fluviali della Romania, dove transitano le merci da e verso l'Ucraina, sarà ottimizzata, contribuendo allo stesso tempo agli sforzi dell'UE per stabilizzare l'approvvigionamento alimentare globale dei mercati e migliorare la sicurezza alimentare in tutto il mondo”.

Un comunicato stampa è disponibile online.

pubblicità

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending