Seguici sui social

Moldavia

Un incidente senza precedenti blocca i passeggeri del volo per Chisinau

SHARE:

Pubblicato il

on

In una svolta caotica e senza precedenti degli eventi, i passeggeri a bordo di un volo della compagnia aerea FlyOne da Yerevan a Chisinau hanno subito deviazioni inaspettate e ritardi prolungati, che li hanno lasciati bloccati senza cibo né acqua per quasi 12 ore. L'incidente ha suscitato indignazione e preoccupazione per le azioni delle autorità in Moldavia e Romania.

Verso la fine del volo originale, all'aereo FlyOne, che trasportava cittadini moldavi, è stato negato l'ingresso all'aeroporto di Chisinau senza spiegazioni. Successivamente l'aereo è stato dirottato su Bucarest. Tuttavia, le autorità rumene hanno rifiutato anche l'autorizzazione all'atterraggio, aggravando ulteriormente la situazione dei passeggeri.

Bloccati e confinati nell'aereo, i passeggeri hanno espresso la loro frustrazione e disperazione cantando: "Vogliamo tornare a casa!" mentre aspettavano una soluzione. Secondo le fonti, i passeggeri sono rimasti senza cibo né acqua per quasi 12 ore. Inoltre, i telefoni cellulari hanno iniziato a scaricarsi, senza che sia disponibile alcuna assistenza immediata. La deviazione inaspettata e inspiegabile ha portato a speculazioni e accuse da parte dei passeggeri, che credono di essere presi di mira per motivi politici.

Ad aggravare ulteriormente la situazione, la polizia di frontiera rumena è salita a bordo dell'aereo e ha prelevato le persone, portandole in località sconosciute. Questa azione ha aumentato la confusione e la paura tra i restanti passeggeri, che hanno un disperato bisogno di chiarezza e assistenza.

Poiché ora l'aereo rischia di essere rimandato a Yerevan, il calvario dei passeggeri sembra tutt'altro che finito. La mancanza di comunicazione e trasparenza da parte delle autorità sia moldave che rumene non ha fatto altro che aumentare i sentimenti di abbandono e frustrazione dei passeggeri.

Questo incidente rappresenta un nuovo minimo nella storia dell’aviazione moldava, sollevando seri interrogativi sulla governance, sui diritti umani e sul trattamento delle persone in difficoltà. I passeggeri colpiti chiedono interventi e risposte immediati, chiedendo un ritorno a casa sicuro e la responsabilità da parte dei responsabili di questo episodio doloroso.

pubblicità

Condividi questo articolo:

Trending