Seguici sui social

Moldavia

L’UE e la Moldavia riaffermano forti legami

SHARE:

Pubblicato il

on

 

L'Unione europea e la Moldova hanno tenuto a Bruxelles l'ottava riunione annuale del Consiglio di associazione previsto dall'accordo di associazione UE-Moldova. Il Consiglio era presieduto dall'alto rappresentante dell'Unione europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza, Josep Borrell. Il Primo Ministro della Repubblica Moldova, Dorin Recean, ha guidato la delegazione moldava. All'incontro ha preso parte anche il commissario per il vicinato e i negoziati di allargamento, Olivér Várhelyi.

L'UE ha ribadito che il futuro della Moldova e del suo popolo risiede nell'Unione europea e ha ribadito il proprio impegno ad assistere la Moldova nel suo percorso di riforma verso l'adesione. In particolare, l'UE ha elogiato il costante impegno del governo moldovo a favore delle riforme nei settori dello stato di diritto, della lotta alla corruzione, delle istituzioni democratiche, della pubblica amministrazione e dell'economia, nonostante le sfide derivanti dalla guerra di aggressione della Russia contro l'Ucraina e dalle azioni ibride contro la Moldova si. Il Consiglio di associazione ha accolto con favore la storica decisione del Consiglio europeo del 23 giugno 2022 di concedere lo status di candidato alla Repubblica di Moldova e del 14 dicembre 2023 di avviare i negoziati di adesione.

I partecipanti attendono con interesse la rapida adozione del quadro negoziale da parte del Consiglio una volta che la Moldova avrà adottato le misure pertinenti stabilite nelle raccomandazioni della Commissione dell'8 novembre 2023, al fine di organizzare senza indugio la prima conferenza intergovernativa.

Il Consiglio di associazione ha preso atto dello stato di avanzamento dell'attuazione dell'accordo di associazione, compresa la zona di libero scambio globale e approfondito (DCFTA). Il Consiglio di associazione si è compiaciuto dell'adozione e della rapida attuazione del piano nazionale per l'adozione dell'acquis (NPAA).

L'UE ha elogiato gli sforzi costanti della Moldova volti a perseguire una riforma globale della giustizia, sottolineando l'importanza di un sistema giudiziario indipendente, imparziale, responsabile e professionale in linea con gli standard europei e le raccomandazioni della Commissione di Venezia come condizione indispensabile del processo di integrazione dell'UE.

In vista delle imminenti elezioni presidenziali e del referendum sul percorso della Moldova verso l'UE, l'UE ha ricordato l'importanza di un processo elettorale trasparente, inclusivo e competitivo e ha invitato la Moldova a proseguire il dialogo con la Commissione di Venezia e l'ODIHR al fine di garantire che le misure volte a contrastare i crimini maligni le interferenze rimangono in linea con gli standard internazionali.

Organizzerete un referendum sul cammino europeo della Moldavia in concomitanza con le elezioni presidenziali di ottobre. 

pubblicità

Sarà un grande giorno, in cui si terranno sia le elezioni presidenziali che un referendum sul percorso europeo. Questa sarà la più grande opportunità per i cittadini moldavi di esprimere le proprie aspirazioni all'UE. 

E allo stesso tempo, ci aspettiamo che l’ingerenza straniera, la manipolazione delle informazioni e la disinformazione non faranno altro che intensificarsi nel periodo precedente a queste votazioni. Lo sappiamo, ne soffriamo qui nell’Unione europea. Ogni volta che si svolge un processo elettorale compaiono interferenze straniere, manipolazione e disinformazione e dobbiamo lottare contro questa minaccia alla democrazia. 

Questo mi porta al secondo punto, ovvero che l’Unione europea continua a essere pienamente solidale con la Moldavia. 

Lo facciamo per molte ragioni. Perché appartieni alla famiglia europea, ma anche perché vediamo la Russia che cerca attivamente di destabilizzare il tuo Paese. Questo è un dato di fatto. 

-Alto Rappresentante Josep Borrell.

Guardando al futuro, i partecipanti hanno sottolineato l’importanza di approfondire ulteriormente la cooperazione settoriale con la Moldavia e la sua integrazione nel mercato interno dell’UE. Le riforme strutturali, come nel settore energetico o nella modernizzazione delle telecomunicazioni, dei pagamenti e del sistema bancario, apporteranno benefici tangibili dell’integrazione europea alla Moldova e ai suoi cittadini. La Moldova ha ricordato la presentazione della domanda di adesione all'area unica dei pagamenti in euro (SEPA) nel febbraio 2024 e ha espresso il proprio impegno a intraprendere tutte le misure necessarie per la piena adesione.   

Il Consiglio di associazione ha accolto con favore la firma di una dichiarazione congiunta da parte degli operatori di telecomunicazioni con sede nell'UE e in Moldova volta ad abbassare volontariamente le tariffe di roaming per voce e dati, e gli sforzi della Moldova volti ad allinearsi ulteriormente all'acquis dell'UE sul roaming nel tentativo di abbassare le tariffe di roaming e portare la Moldova nell'area di roaming dell'UE.

Il Consiglio di associazione ha accolto con favore la presentazione da parte della Moldova, nel gennaio 2024, del suo primo programma di riforma economica e la sua partecipazione al dialogo economico e finanziario, il più alto livello di impegno che l'UE ha con i paesi terzi su questioni economiche.

Il Consiglio di associazione ha accolto con favore la decisione dell'UE di prorogare per un altro anno le misure commerciali autonome e l'accordo sul trasporto di merci su strada, garantendo così alla Moldavia la piena liberalizzazione temporanea del commercio e la liberalizzazione del trasporto di merci su strada. Il Consiglio di associazione ha accolto con favore l'avvio del dialogo ad alto livello UE-Moldova sui trasporti. 

L'UE ha accolto con favore la posizione ferma e di principio della Moldova nel condannare la guerra di aggressione della Russia contro l'Ucraina e il significativo aumento del suo allineamento con le posizioni e le misure restrittive della politica estera e di sicurezza comune (PESC) dell'UE. L'UE ha espresso apprezzamento per gli sforzi compiuti dalla Moldova nell'accogliere e ospitare le persone in fuga dalla guerra di aggressione della Russia contro l'Ucraina. L'UE ha inoltre sottolineato l'importante contributo della Moldova alle corsie di solidarietà UE-Ucraina facilitando l'esportazione e l'importazione di beni essenziali. L'UE ha invitato la Moldavia a proseguire la buona cooperazione per prevenire l'elusione delle sanzioni dell'UE contro Russia e Bielorussia. 

Sia l'UE che la Moldova hanno confermato la loro stretta cooperazione in materia di sicurezza e difesa e hanno accolto con favore la firma del partenariato per la sicurezza e la difesa UE-Moldova a margine del Consiglio di associazione, elevando questa cooperazione a un nuovo livello strategico. L'UE ha condannato fermamente le ripetute violazioni dello spazio aereo della Moldova da parte di missili e droni russi utilizzati per attacchi alle infrastrutture civili in Ucraina e ha accolto con favore i passi decisivi della Moldova nel rispondere alle azioni ibride guidate dalla Russia e dai suoi delegati. L'UE si è impegnata a continuare a fornire un sostegno globale alla resilienza della Moldova, anche attraverso il Fondo europeo per la pace e la missione di partenariato dell'UE in Moldova, che si è rivelata particolarmente preziosa nel contrastare le minacce ibride e informatiche. 

L'UE ha ribadito il suo impegno a facilitare una soluzione globale, pacifica e sostenibile del conflitto transnistriano, basata sulla sovranità e sull'integrità territoriale della Moldova entro i suoi confini riconosciuti a livello internazionale.

Dall'ultima riunione del Consiglio di associazione, i partecipanti hanno accolto con favore l'associazione della Moldavia ai programmi dell'UE del meccanismo per collegare l'Europa (CEF), al programma per il mercato unico, all'Europa digitale e al meccanismo unionale di protezione civile. Oggi, a margine del Consiglio di associazione, l'UE e la Moldavia hanno firmato l'accordo di associazione anche per l'occupazione e l'innovazione sociale (EaSI).  

La Moldova ha espresso il proprio interesse a rafforzare la cooperazione a livello locale e regionale e ha proposto l'istituzione di un comitato consultivo misto tra il Comitato europeo delle regioni e le autorità locali e regionali della Moldova che potrebbe fungere da piattaforma per il dialogo, la collaborazione e la condivisione delle migliori pratiche 

I partecipanti hanno discusso del sostegno globale dell'UE alla Moldavia. Dal 2021, l'UE ha riaffermato con forza il proprio sostegno e la propria solidarietà alla Moldova mettendo a disposizione fino a 2.2 miliardi di euro in prestiti e sovvenzioni. Questo significativo finanziamento viene convogliato attraverso molteplici strumenti finanziari come il sostegno diretto al bilancio, l’assistenza macrofinanziaria, i programmi dell’UE e i progetti con istituzioni finanziarie internazionali garantiti dall’UE.

Una priorità fondamentale è stata l'attuazione del piano economico e di investimenti dell'UE per il partenariato orientale in Moldova. Ha contribuito a tradurre le priorità politiche in progetti di investimento tangibili con un forte impatto sull'economia, sulle comunità e sui cittadini della Moldova. I settori chiave in cui il Piano economico e di investimenti ha mobilitato gli investimenti sono l’energia, i trasporti e l’accesso ai finanziamenti per le imprese. 

Il Consiglio di associazione ha accolto con favore i lavori in corso in Moldova, con il sostegno della Commissione europea, su un piano di crescita economica per contribuire alla realizzazione di riforme economiche e investimenti chiave nei prossimi anni.

Sia la Moldova che l'UE sono impegnate a continuare a lavorare insieme per promuovere l'adesione della Moldova all'UE.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending