Seguici sui social

Coronavirus

Il Giappone considera la possibilità di chiedere ai fan olimpici test COVID negativi, vaccinazioni - media

Pubblicato

on

Il Giappone sta considerando di richiedere ai fan che partecipano alle Olimpiadi di Tokyo di mostrare risultati negativi del test COVID-19 o registri delle vaccinazioni, ha riferito il quotidiano Yomiuri lunedì (31 maggio), poiché un nuovo sondaggio ha mostrato che l'opposizione pubblica ai Giochi è rimasta forte, scrive Eimi Yamamitsu.

Il Giappone prorogato venerdì (28 maggio) uno stato di emergenza a Tokyo e in altre aree fino al 20 giugno, e con l'apertura dei Giochi a meno di due mesi di distanza, la fiducia del pubblico è stata scossa da una quarta ondata di infezioni da coronavirus e da una lenta introduzione delle vaccinazioni.

Gli spettatori stranieri sono già stati banditi e gli organizzatori dovrebbero decidere il mese prossimo se i fan giapponesi potranno partecipare ai Giochi, che si terranno tra il 23 luglio e l'8 agosto, e a quali condizioni.

Oltre ad altre misure come il divieto di applausi rumorosi e il cinque, lo Yomiuri ha affermato che il governo sta valutando se gli spettatori dovrebbero essere tenuti a mostrare un risultato negativo del test effettuato entro una settimana dalla partecipazione a un evento olimpico.

Il principale portavoce del governo, Katsunobu Kato, ha detto ai giornalisti lunedì di non essere a conoscenza di alcuna decisione sulla questione.

"Per rendere i Giochi un successo è necessario tenere conto dei sentimenti delle persone", ha detto Kato, aggiungendo che gli organizzatori si stavano preparando a garantire che fossero in atto misure per organizzare l'evento in sicurezza.

Il comitato organizzatore delle Olimpiadi di Tokyo non ha risposto immediatamente a un'e-mail in cui si richiedeva di commentare il rapporto del giornale.

Ma Toshiaki Endo, vice presidente del comitato, ha detto a Reuters alcuni spettatori potrebbero essere ammessi nei locali, anche se personalmente ha preferito un divieto totale per rassicurare il pubblico in mezzo a una diffusa opposizione ai Giochi.

Il rapporto Yomiuri ha provocato migliaia di post sui social media che criticavano la continua spinta del Paese a ospitare le Olimpiadi nel bel mezzo di una pandemia.

Il termine "certificato di prova negativo" era di tendenza su Twitter in Giappone, raccogliendo oltre 26,000 tweet entro lunedì pomeriggio.

"Se non puoi mangiare, esultare o darti il ​​cinque, che senso ha pagare un biglietto e un test costoso?" ha chiesto a un utente Twitter, mentre altri hanno messo in dubbio l'accuratezza di tali test.

In un sondaggio pubblicato dal quotidiano Nikkei lunedì, oltre il 60% degli intervistati era favorevole all'annullamento o al rinvio dei Giochi, un risultato in linea con i precedenti sondaggi di altri media.

I Giochi sono già stati rinviati una volta a causa della pandemia, ma il governo giapponese e il Comitato olimpico internazionale hanno affermato che l'evento andrà avanti secondo rigide regole di sicurezza COVID.

Coronavirus

Coronavirus: consigli pratici per viaggiare sicuri

Pubblicato

on

Dopo mesi di lockdown, i viaggi e il turismo sono lentamente ripartiti. Scopri cosa raccomanda l'UE per garantire un viaggio sicuros, Società.

Mentre le persone devono prendere precauzioni e seguire le istruzioni in materia di salute e sicurezza delle autorità nazionali, la Commissione europea ha escogitato linee guida e raccomandazioni per aiutarti a viaggiare in sicurezza:

L'Agenzia per la sicurezza aerea dell'Unione europea raccomanda quanto segue durante il volo: 

  • Non viaggiare se hai sintomi come tosse, febbre, mancanza di respiro, perdita del gusto o dell'olfatto 
  • Completa la tua dichiarazione di salute prima del check-in e, se possibile, effettua il check-in online 
  • Assicurati di avere abbastanza mascherine per il viaggio (di solito dovrebbero essere cambiate ogni quattro ore) 
  • Lascia abbastanza tempo per controlli e procedure extra in aeroporto; tieni tutti i documenti pronti 
  • Indossa una mascherina medica, pratica l'igiene delle mani e il distanziamento fisico 
  • Tossire o starnutire in un fazzoletto o nel gomito 
  • Limita i tuoi movimenti in aereo 

Il Parlamento insiste dal marzo 2020 su a un'azione forte e coordinata dell'UE per superare la crisi del settore turistico, quando ha richiesto un nuovo Strategia europea per rendere il turismo più pulito, sicuro e sostenibile oltre che per aiutare a rimettere in piedi il settore dopo la pandemia

Scopri di più su cosa sta facendo l'UE per combattere il coronavirus.

per ulteriori informazioni 

Continua a leggere

Coronavirus

Segnali di allarme per la ripresa globale mentre Delta riduce le prospettive

Pubblicato

on

By

Le persone portano le borse della spesa Primark dopo che le restrizioni al dettaglio dovute alla malattia da coronavirus (COVID-19) sono state allentate, a Belfast, Irlanda del Nord, 4 maggio 2021. REUTERS/Clodagh Kilcoyne/File Photo

Una sconfitta nei mercati azionari mondiali e un'enorme fuga verso la sicurezza nei titoli del Tesoro USA questa settimana suggeriscono agli investitori che ora dubitano che un tanto atteso ritorno alla normalità post-COVID sia fattibile in tempi brevi, scrivere Saikat Chatterjee e ritvik Carvalho.

I dati provenienti da Stati Uniti e Cina, che rappresentano oltre la metà della crescita mondiale, suggeriscono un rallentamento del recente ritmo frenetico dell'economia globale insieme all'aumento dei prezzi per tutti i tipi di beni e materie prime.

In coincidenza con una rinascita della variante Delta di COVID-19, i mercati potrebbero inviare segnali di allarme sulle prospettive economiche globali, ha detto ai clienti il ​​capo stratega FX di Deutsche Bank George Saravelos.

"Con l'aumento dei prezzi, il consumatore ha ridotto la domanda piuttosto che anticipare i consumi. Questo è l'opposto di quello che ci si aspetterebbe se l'ambiente fosse realmente inflazionistico e mostrasse che l'economia globale ha un limite di velocità molto basso", ha scritto Saravelos. .

Questo sentimento era evidente anche negli ultimi dati di flusso. Bank of America Merill Lynch ha segnalato preoccupazioni per la "stagflazione" per la seconda metà del 2021, osservando il rallentamento degli afflussi in azioni e dei deflussi dalle attività ad alto rendimento.

I dati sul posizionamento valutario settimanale degli hedge fund sono l'indicatore in tempo reale più vicino disponibile del pensiero degli investitori sui mercati valutari da $ 6.6 trilioni al giorno.

Con il dollaro al suo massimo da fine marzo, gli ultimi dati della Commodity Futures Trading Commission mostrano che le posizioni lunghe nette sul dollaro contro un paniere delle principali valute sono le più grandi da marzo 2020. Il posizionamento era sceso a una scommessa corta netta di recente all'inizio di giugno .

L'apprezzamento del dollaro rispetto all'euro e alle valute dei mercati emergenti non è sorprendente data l'incertezza economica, ha affermato Ludovic Colin, senior portfolio manager di Vontobel Asset Management.

"Ogni volta che gli americani si preoccupano della crescita nazionale o globale, rimpatriano denaro e acquistano dollari", ha aggiunto.

Negli ultimi mesi, gli investitori ottimisti su una ripresa economica hanno inviato un'ondata di liquidità nei cosiddetti settori ciclici come le banche, il tempo libero e l'energia. Si tratta, insomma, di aziende che beneficiano di una ripresa economica.

La marea potrebbe ora scendere.

Invece i titoli "crescita", in particolare la tecnologia, hanno sovraperformato i suoi omologhi di valore di oltre 3 punti percentuali dall'inizio di luglio. Molti clienti di Goldman Sachs ritengono che la rotazione ciclica sia stata un fenomeno di breve durata guidato dalla ripresa da una recessione insolita, ha affermato la banca.

Anche i titoli difensivi come i servizi di pubblica utilità sono tornati in auge. Un paniere di titoli value compilato da MSCI sta testando i suoi livelli più bassi per quest'anno contro i concorrenti difensivi, dopo essere aumentato dell'11% nei primi sei mesi del 2021.

All'inizio di quest'anno, la traiettoria del dollaro è stata determinata dai differenziali dei tassi di interesse di cui gode il debito statunitense rispetto ai suoi rivali, con un picco di correlazioni a maggio.

Sebbene i rendimenti statunitensi reali o corretti per l'inflazione siano ancora superiori a quelli tedeschi, il calo dei rendimenti nominali statunitensi al di sotto dell'1.2% questa settimana ha sollevato preoccupazioni per le prospettive di crescita globale.

Ulrich Leuchtmann, responsabile FX di Commerzbank, ha affermato che se la produzione e il consumo globali non tornano presto ai livelli del 2019, si deve ipotizzare un percorso del PIL permanentemente inferiore. Ciò si riflette in una certa misura nei mercati obbligazionari.

Il sentimento degli investitori è diventato più cauto, secondo i sondaggi settimanali dell'American Association of Individual Investors. BlackRock, il più grande gestore di investimenti al mondo, ha ridotto le azioni statunitensi a neutrale nella sua prospettiva di metà anno.

Stephen Jen, che gestisce l'hedge fund Eurizon SLJ Capital, ha osservato che poiché il ciclo economico della Cina è stato superiore a quello degli Stati Uniti o dell'Europa, i dati più deboli stanno filtrando attraverso il sentimento degli investitori in Occidente.

Anche i popolari scambi di reflazione nei mercati delle materie prime hanno registrato un'inversione. Il rapporto tra i prezzi oro/rame è sceso del 10% dopo essere salito a più di 6-1/2 anni a maggio.

Continua a leggere

Coronavirus

Spingere per diffidare i russi vaccinati lascia a corto di alcune cliniche COVID

Pubblicato

on

By

Le persone si mettono in fila per ricevere il vaccino contro la malattia del coronavirus (COVID-19) in un centro di vaccinazione nel club ZZZed a Vladimir, in Russia, 15 luglio 2021. REUTERS/Polina Nikolskaya

Alexander ha provato tre volte in 10 giorni a ottenere la sua prima dose di vaccino contro il coronavirus Sputnik V russo nella sua città natale di Vladimir. Due volte, le scorte sono finite mentre era in coda, scrive Polina Nikolskaya.

"La gente si mette in fila dalle 4 del mattino anche se il centro apre alle 10", ha detto il 33enne, entrando finalmente nella stanza delle vaccinazioni walk-in della città, dove le chiese medievali dalle cupole dorate attirano folle di turisti in condizioni normali. anni.

Una terza ondata di infezioni da COVID-19 ha portato i decessi giornalieri segnalati in Russia a livelli record nelle ultime settimane e la domanda fiacca di vaccini da parte di una popolazione diffidente ha finalmente iniziato a crescere con una grande spinta ufficiale per aumentare la diffusione.

Il passaggio rappresenta una sfida per la Russia, che ha firmato contratti per fornire Sputnik V a paesi di tutto il mondo.

Con la vaccinazione ora obbligatoria in alcune regioni russe per le persone che lavorano in lavori che comportano uno stretto contatto con il pubblico come camerieri e tassisti, sono emerse carenze.

"All'ultimo minuto abbiamo deciso tutti di vaccinarci contemporaneamente", ha detto ai giornalisti Maria Koltunova, rappresentante dell'organismo di vigilanza regionale sulla salute di Vladimir, Rospotrebnadzor, il 16 luglio. "Questo ha causato un problema".

Alla fine del mese scorso, dopo che diverse regioni russe hanno segnalato carenze del vaccino, il Cremlino li ha accusati della crescente domanda e delle difficoltà di stoccaggio che secondo lui sarebbero state risolte nei prossimi giorni. Per saperne di più.

La scorsa settimana, ai banchi degli appuntamenti di quattro cliniche in diverse città nella più ampia regione di Vladimir, a Reuters è stato detto che al momento non erano disponibili vaccinazioni. I primi appuntamenti disponibili erano il mese prossimo, tutti dicevano di non poter dare una data.

Il ministero dell'industria ha affermato che stava lavorando con il ministero della salute per colmare il divario della domanda nei punti in cui era aumentato. Il ministero della salute non ha risposto a una richiesta di commento.

La Russia sta producendo 30 milioni di serie di dosi al mese, ha affermato il ministero dell'industria, e può gradualmente scalarla fino a una cifra mensile di 45-40 milioni di dosi nei prossimi mesi.

Complessivamente, sono state rilasciate quasi 44 milioni di dosi complete di tutti i vaccini per la vaccinazione dei 144 milioni di persone in Russia, ha affermato il ministro dell'industria la scorsa settimana.

Lunedì il primo ministro russo Mikhail Mishustin ha ordinato al governo di verificare quali vaccini fossero disponibili.

Il paese non fornisce dati per le esportazioni di vaccini e il Fondo per gli investimenti diretti russi (RDIF), responsabile della commercializzazione del vaccino all'estero, ha rifiutato di commentare.

Un laboratorio in India ha affermato la scorsa settimana che il lancio completo del paese dovrebbe essere sospeso fino a quando il produttore russo non fornirà quantità uguali delle sue due dosi, che sono di dimensioni diverse. Leggi more.

Anche Argentina e Guatemala hanno segnalato ritardi nelle forniture promesse. Per saperne di più.

Nonostante il lancio del suo vaccino a gennaio e l'approvazione di quattro vaccini nazionali per uso domestico, la Russia aveva somministrato un'iniezione solo al 21% circa della sua intera popolazione entro il 9 luglio, secondo i dati forniti dal ministro della salute Mikhail Murashko, anche se contando solo gli adulti, questo sarebbe essere più alto.

Il Cremlino in precedenza ha citato il "nichilismo" tra la popolazione; alcuni russi hanno citato la sfiducia, sia nei confronti delle nuove droghe che dei programmi governativi.

SOTTO PRESSIONE

Circa il 12% degli 1.4 milioni di persone nella regione di Vladimir, 200 km (125 miglia) a est di Mosca, era stato vaccinato entro il 12 luglio, secondo i dati forniti dai funzionari locali. Alcune persone hanno affermato che l'improvviso aumento della domanda di iniezioni è dovuto a un'ondata di politiche governative.

Questi includevano un requisito regionale di una settimana per dimostrare la vaccinazione o il recente recupero da COVID-19 con codici QR per entrare nei caffè e in altri luoghi. La politica è stata annullata tra le proteste degli affari e la carenza di vaccini. leggi di più

La regione ha anche ordinato ad alcune aziende del settore pubblico e del settore dei servizi di inoculare almeno il 60% dei propri dipendenti con una dose entro il 15 agosto. I proprietari di caffè Dmitry Bolshakov e Alexander Yuriev hanno affermato che le raccomandazioni orali sono arrivate prima.

Il terzo fortunato destinatario del vaccino Alexander, che ha dato solo il suo nome a causa della delicatezza del problema, ha detto di aver fatto la fila per il colpo di sua spontanea volontà dopo che la sua clinica locale ha detto che non poteva offrirne uno fino alla fine di agosto.

Ma nove persone su 12 contattate da Reuters nei centri di vaccinazione della città hanno affermato di non voler essere vaccinate ma di aver subito pressioni dai loro datori di lavoro. L'ufficio del governatore locale e il dipartimento della salute non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento.

In un caffè di Vladimir chiamato ZZZed, il proprietario Yuriev, insieme ai funzionari, aveva allestito un centro per le vaccinazioni, a cominciare dai lavoratori del ristorante della città. Le persone hanno compilato i loro moduli di consenso seduti al bar, sotto una palla da discoteca.

"Ora abbiamo una coda di circa 1,000 persone", ha detto Yuriev. Con la domanda in aumento, la carenza di colpi è il prossimo ostacolo. "Siamo limitati dalla mancanza di vaccini nella regione", ha affermato.

Il 16 luglio il capo ad interim dell'autorità di vigilanza sanitaria locale, Yulia Potselueva, ha dichiarato ai giornalisti che il problema della fornitura di vaccini sarebbe stato risolto nel prossimo futuro.

Continua a leggere
pubblicità
pubblicità

Trending