Seguici sui social

Italia

La Meloni italiana potrebbe annacquare il piano di pagamenti in contanti dopo i colloqui con l'UE

SHARE:

Pubblicato il

on

Usiamo la tua registrazione per fornire contenuti nei modi in cui hai acconsentito e per migliorare la nostra comprensione di te. È possibile disdire in qualsiasi momento.

Il primo ministro italiano Giorgia Meloni ha indicato domenica (4 dicembre) che potrebbe modificare i piani per rendere più semplice il regolamento di piccoli pagamenti utilizzando contanti e non carte dopo i colloqui con la Commissione europea.

Il governo di destra Meloni ha presentato una manovra per il 2023 che elimina le multe per gli esercenti che rifiutano di accettare carte per pagamenti inferiori a 60 euro, in un mossa vista da alcuni come contraria allo spirito e agli impegni realizzato con l'UE.

«Fino a 60 euro non è nostra intenzione far accettare pagamenti elettronici ai negozianti. Meloni ha dichiarato in un video su Facebook che la soglia di 60 euro è indicativa. Per me potrebbe anche essere inferiore.

"Inoltre, ci sono chiaramente discussioni su questo con la Commissione europea perché la questione del pagamento elettronico è una delle questioni [del piano di ripresa dell'UE], quindi dobbiamo aspettare, vedremo come finiranno le discussioni", ha detto.

L'Italia è il principale beneficiario del fondo per la ripresa post-pandemia dell'UE. Riceverà circa 200 miliardi di euro entro il 2026. Deve inoltre rispettare diversi traguardi e obiettivi di riforma.

Uno di questi era l'imposizione di sanzioni ai rivenditori che si rifiutavano di pagare i conti della carta, che faceva parte delle misure di evasione fiscale.

Meloni ha sostenuto che rendere più facile pagare in contanti non è una tattica per aiutare l'evasione fiscale, che è un problema comune in Italia. Secondo i dati del Tesoro, ogni anno vengono evasi più di 100 milioni di euro di tasse.

pubblicità

Lo stesso è stato detto per un'altra proposta controversa nel progetto di bilancio. Si tratta di aumentare il limite massimo di pagamento in contanti a 5,000 euro dall'attuale limite di 1,000 euro. Questo entrerà in vigore dal 1° gennaio 2023.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.
pubblicità

Trending