Seguici sui social

Italia

Il premier italiano Conte cerca di aggrapparsi al potere nel voto cruciale del Senato

Corrispondente Reporter UE

Pubblicato

on

Primo Ministro Giuseppe Conte (nella foto) si è rivolto al Senato italiano martedì (19 gennaio), sperando di conquistare abbastanza oppositori e legislatori non allineati per mantenerlo in carica dopo che un socio junior ha lasciato la sua coalizione, scrivere e

Conte ha tenuto quasi lo stesso discorso alla Camera alta che aveva pronunciato lunedì (18 gennaio) alla Camera dei Deputati, dove ha vinto con un margine più ampio del previsto di 321 voti contro 259, ottenendo la maggioranza assoluta.

Al Senato, dove la situazione è molto più tesa, ha aggiunto un commento sui frequenti litigi dell'ex premier Matteo Renzi con i suoi compagni di coalizione prima che se ne andasse.

"Vi assicuro che è molto difficile governare in queste condizioni, con persone che continuamente mettono mine sul nostro cammino e cercano di minare l'equilibrio politico pazientemente raggiunto dalla coalizione", ha detto.

Conte aveva solo una maggioranza esigua nel Senato da 321 seggi anche prima che Renzi ritirasse il suo piccolo partito centrista Italia Viva dai ranghi del governo la scorsa settimana.

Il risultato del voto di fiducia, al termine di quello che si preannuncia un acceso dibattito, è previsto qualche tempo dopo le 7:1800 (XNUMX GMT).

Se il primo ministro perde sarà costretto a dimettersi, ponendo fine al suo governo di 17 mesi guidato dal Movimento 5 Stelle anti-establishment e dal Partito Democratico (PD) di centrosinistra.

Il recente conteggio più ottimistico degli analisti politici ha portato Conte a 157 voti, quattro meno della maggioranza assoluta, anche se il margine di vittoria di lunedì più ampio del previsto alla Camera dei deputati potrebbe sostenere le speranze del premier.

Non ha bisogno della maggioranza assoluta per rimanere in carica, ha solo bisogno di vincere il voto, ma guidare un governo di minoranza lo metterebbe in una posizione estremamente precaria se e quando cercherà di far passare una legislazione contestata.

Martedì i rendimenti delle obbligazioni di riferimento italiane sono diminuiti prima del discorso di Conte iniziato alle 9:40 (8:40 GMT).

I costi di indebitamento del paese sono aumentati dall'uscita di Renzi, ma una forte svendita è stata evitata dagli acquisti di attività italiane da parte della Banca centrale europea e dalla fiducia del mercato che la crisi può essere risolta senza nuove elezioni.

Cercando di attirare i legislatori centristi e liberali, Conte ha promesso di rinnovare la sua agenda politica e di scuotere il suo governo, dicendo che voleva modernizzare l'Italia e accelerare l'attuazione di un piano di ripresa per l'economia colpita dalla recessione.

Renzi, che ha ritirato il suo partito dal governo a causa del disaccordo sulla gestione da parte del premier del doppio coronavirus e della crisi economica, ha detto che Italia Viva “probabilmente” si asterrà dal voto di martedì come ha fatto alla Camera.

Se i suoi senatori decidessero di votare contro Conte, ridurranno notevolmente le sue possibilità di sopravvivenza.

Coronavirus

La Commissione approva una misura di aiuto italiana da 40 milioni di euro a sostegno delle attività di ricerca e sviluppo legate al coronavirus

Corrispondente Reporter UE

Pubblicato

on

La Commissione Europea ha approvato una misura di aiuto italiana da 40 milioni di euro a sostegno della ricerca e sviluppo (R&S) correlata al coronavirus da parte della società biotecnologica ReiThera Srl La misura è stata approvata nell'ambito degli aiuti di Stato Quadro temporaneo.

Il vicepresidente esecutivo Margrethe Vestager, responsabile della politica sulla concorrenza, ha dichiarato: “Questa misura italiana da 40 milioni di euro sosterrà la ricerca su un nuovo vaccino contro il coronavirus. Continuiamo a lavorare a stretto contatto con gli Stati membri per sostenere misure che possono aiutarci a trovare soluzioni per affrontare la pandemia, in linea con le norme dell'UE ".

La misura di aiuto italiana

L 'Italia ha notificato alla Commissione ai sensi del Quadro temporaneo una misura di aiuto di 40 milioni di euro a sostegno delle attività di ricerca e sviluppo relative al coronavirus da parte di ReiThera Srl, azienda biotecnologica di medie dimensioni con sede nella regione Lazio. Il sostegno pubblico assumerà la forma di una sovvenzione diretta.

L'obiettivo della misura è sostenere lo sviluppo di un nuovo vaccino contro il coronavirus, contribuendo a trovare soluzioni per rispondere all'attuale crisi sanitaria. Il vaccino candidato sviluppato da ReiThera è stato valutato in studi preclinici e in uno studio clinico di fase I che ha dimostrato che è sicuro negli adulti e negli anziani. La misura sosterrà la creazione e l'attuazione della fase di sviluppo successiva, uno studio di fase II / III per confermare la sicurezza e dimostrare l'efficacia.

La Commissione ha riscontrato che questa misura di aiuto è in linea con le condizioni stabilite nel quadro di riferimento temporaneo. In particolare, (i) l'aiuto coprirà meno del 60% dei relativi costi di ricerca e sviluppo; e (ii) eventuali risultati delle attività di ricerca saranno messi a disposizione di terzi nello Spazio economico europeo a condizioni di mercato non discriminatorie tramite licenze non esclusive.

La Commissione ha concluso che la misura italiana è necessaria, adeguata e proporzionata per combattere la crisi sanitaria, in linea con l'articolo 107, paragrafo 3, lettera c), del TFUE e le condizioni stabilite nel quadro temporaneo.

Su questa base, la Commissione ha approvato la misura di aiuto ai sensi delle norme UE sugli aiuti di Stato.

sfondo

La Commissione ha adottato un Quadro temporaneo per consentire agli Stati membri di utilizzare la piena flessibilità prevista dalle norme sugli aiuti di Stato per sostenere l'economia nel contesto dell'epidemia di coronavirus. Il quadro temporaneo, come modificato il 3 aprile, May 8, Giugno 29, 13 ottobre 2020 e 28 gennaio 2021, prevede i seguenti tipi di aiuti, che possono essere concessi dagli Stati membri:

(I) Sovvenzioni dirette, iniezioni di azioni, agevolazioni fiscali selettive e pagamenti anticipati fino a 225,000 euro a una società attiva nel settore agricolo primario, 270,000 euro a una società attiva nel settore della pesca e dell'acquacoltura e 1.8 milioni di euro a una società attiva in tutti gli altri settori per far fronte alle sue urgenti esigenze di liquidità. Gli Stati membri possono anche concedere, fino al valore nominale di 1.8 milioni di euro per impresa, prestiti a tasso zero o garanzie su prestiti che coprono il 100% del rischio, ad eccezione del settore agricolo primario e del settore della pesca e dell'acquacoltura, dove i limiti di Si applicano rispettivamente € 225,000 e € 270,000 per azienda.

(Ii) Garanzie statali per prestiti concessi da società per garantire che le banche continuino a fornire prestiti ai clienti che ne hanno bisogno. Queste garanzie statali possono coprire fino al 90% del rischio sui prestiti per aiutare le imprese a coprire il capitale circolante immediato e le esigenze di investimento.

(III) Prestiti pubblici sovvenzionati a imprese (debito senior e subordinato) con tassi di interesse favorevoli alle imprese. Questi prestiti possono aiutare le imprese a coprire il capitale circolante immediato e le esigenze di investimento.

(Iv) Salvaguardie per le banche che convogliano gli aiuti di Stato verso l'economia reale che tale aiuto è considerato un aiuto diretto ai clienti delle banche, non alle banche stesse, e fornisce indicazioni su come garantire una distorsione minima della concorrenza tra le banche.

(V) Assicurazione pubblica del credito all'esportazione a breve termine per tutti i paesi, senza che lo Stato membro in questione debba dimostrare che il rispettivo paese è temporaneamente "non commerciabile".

(Vi) Supporto per ricerca e sviluppo (R&S) correlato al coronavirus affrontare l'attuale crisi sanitaria sotto forma di sovvenzioni dirette, anticipi rimborsabili o agevolazioni fiscali. Un bonus può essere concesso per progetti di cooperazione transfrontaliera tra Stati membri.

(Vii) Supporto per la costruzione e l'upscaling di strutture di collaudo sviluppare e testare prodotti (inclusi vaccini, ventilatori e indumenti protettivi) utili per affrontare l'epidemia di coronavirus, fino al primo impiego industriale. Ciò può assumere la forma di sovvenzioni dirette, agevolazioni fiscali, anticipi rimborsabili e garanzie senza perdita. Le società possono beneficiare di un bonus quando il loro investimento è sostenuto da più di uno Stato membro e quando l'investimento è concluso entro due mesi dalla concessione dell'aiuto.

(Viii) Supporto alla produzione di prodotti rilevanti per combattere l'epidemia di coronavirus sotto forma di sovvenzioni dirette, agevolazioni fiscali, anticipi rimborsabili e garanzie senza perdita. Le società possono beneficiare di un bonus quando il loro investimento è sostenuto da più di uno Stato membro e quando l'investimento è concluso entro due mesi dalla concessione dell'aiuto.

(Ix) Sostegno mirato sotto forma di differimento dei pagamenti fiscali e / o sospensioni dei contributi previdenziali per quei settori, regioni o per i tipi di aziende più colpite dall'epidemia.

(X) Sostegno mirato sotto forma di sussidi salariali per i dipendenti per quelle aziende in settori o regioni che hanno sofferto maggiormente dell'epidemia di coronavirus e che altrimenti avrebbero dovuto licenziare personale.

(Xi) Aiuto mirato alla ricapitalizzazione alle società non finanziarie, se non è disponibile un'altra soluzione appropriata. Sono in atto misure di salvaguardia per evitare indebite distorsioni della concorrenza nel mercato unico: condizioni relative alla necessità, all'adeguatezza e all'entità dell'intervento; condizioni di ingresso dello Stato nel capitale delle società e remunerazione; condizioni relative all'uscita dello Stato dal capitale delle società interessate; le condizioni relative alla governance, compresi il divieto di dividendi e i massimali di remunerazione per l'alta dirigenza; divieto di sovvenzioni incrociate e divieto di acquisizione e misure aggiuntive per limitare le distorsioni della concorrenza; obblighi di trasparenza e rendicontazione.

(Xii) Supporto per costi fissi scoperti per le aziende che affrontano un calo del fatturato durante il periodo ammissibile di almeno il 30% rispetto allo stesso periodo del 2019 nel contesto dell'epidemia di coronavirus. Il sostegno contribuirà a una parte dei costi fissi dei beneficiari che non sono coperti dalle loro entrate, fino a un importo massimo di 10 milioni di euro per impresa.

La Commissione consentirà inoltre agli Stati membri di convertire fino al 31 dicembre 2022 gli strumenti rimborsabili (ad esempio garanzie, prestiti, anticipazioni rimborsabili) concessi nell'ambito del quadro temporaneo in altre forme di aiuto, come le sovvenzioni dirette, a condizione che siano soddisfatte le condizioni del quadro temporaneo.

Il quadro temporaneo consente agli Stati membri di combinare tra loro tutte le misure di sostegno, ad eccezione di prestiti e garanzie per lo stesso prestito e superando le soglie previste dal quadro temporaneo. Consente inoltre agli Stati membri di combinare tutte le misure di sostegno concesse nel quadro del quadro temporaneo con le possibilità esistenti di concedere de minimis a una società fino a € 25,000 in tre anni fiscali per le società attive nel settore agricolo primario, € 30,000 in tre anni fiscali per società attive nel settore della pesca e dell'acquacoltura e € 200,000 in tre esercizi finanziari per società attive in tutti gli altri settori. Allo stesso tempo, gli Stati membri devono impegnarsi a evitare il cumulo indebito di misure di sostegno per le stesse società al fine di limitare il sostegno per soddisfare le loro effettive esigenze.

Inoltre, il quadro temporaneo completa le molte altre possibilità già disponibili per gli Stati membri per mitigare l'impatto socioeconomico dell'epidemia di coronavirus, in linea con le norme dell'UE in materia di aiuti di Stato. Il 13 marzo 2020 la Commissione ha adottato a Comunicazione su una risposta economica coordinata allo scoppio della COVID-19 esponendo queste possibilità. Ad esempio, gli Stati membri possono apportare modifiche generalmente applicabili a favore delle imprese (ad esempio, rinviare le tasse o sovvenzionare il lavoro a breve termine in tutti i settori), che non rientrano nelle norme sugli aiuti di Stato. Possono anche concedere un risarcimento alle società per i danni subiti a causa e direttamente causati dall'epidemia di coronavirus.

Il quadro temporaneo sarà in vigore fino alla fine di dicembre 2021. Al fine di garantire la certezza del diritto, la Commissione valuterà prima di tale data se è necessario prorogarlo.

La versione non riservata della decisione sarà resa disponibile con il numero SA.61774 nel registro degli aiuti di Stato sulla Commissione concorrenza sito Web una volta risolti tutti i problemi di riservatezza. Nuove pubblicazioni di decisioni sugli aiuti di Stato su Internet e nella Gazzetta ufficiale sono elencate nel E-News settimanali della competizione.

Ulteriori informazioni sul quadro temporaneo e altre azioni intraprese dalla Commissione per affrontare l'impatto economico della pandemia di coronavirus qui.

Continua a leggere

Coronavirus

L'Italia estende i freni di viaggio COVID-19 e le modifiche alla vaccinazione degli occhi

Reuters

Pubblicato

on

By

Il governo italiano lunedì (22 febbraio) ha prorogato il divieto di viaggi non essenziali tra le 20 regioni del paese fino al 27 marzo, poiché cerca di rallentare la diffusione di varianti di coronavirus altamente contagiose, scrive Crispian Balmer.

I funzionari hanno anche affermato che è probabile che il ministero della salute acceleri gli sforzi di vaccinazione dicendo alle regioni di utilizzare tutte le dosi disponibili piuttosto che mettere da parte alcune scorte per i secondi colpi.

Il divieto di viaggiare tra le regioni è stato introdotto poco prima di Natale ed era in scadenza il 25 febbraio, ma i funzionari temono che un allentamento delle restrizioni potrebbe portare a una nuova impennata dei casi, spinti dalla cosiddetta variante “britannica”.

Nelle sue prime decisioni sul COVID-19, il nuovo gabinetto del primo ministro Mario Draghi ha anche esteso le restrizioni sulle visite a parenti e amici, con non più di due adulti ammessi contemporaneamente nella casa di un'altra persona.

Non sono consentite visite nelle cosiddette zone rosse, dove sono in vigore le restrizioni più rigide. Attualmente nessuna regione è classificata come “rossa” ma alcune province, città e villaggi sono stati designati come tali.

Sebbene il numero di casi giornalieri di COVID-19 sia sceso da circa 40,000 a metà novembre a meno di 15,000, il tasso di infezione, misurando la percentuale di test che tornano positivi, è aumentato in alcune aree e ci sono diverse centinaia di decessi per COVID -19 ogni giorno.

Il bilancio ufficiale delle vittime dell'Italia è di 95,718, il secondo più alto in Europa dopo la Gran Bretagna e il settimo più alto a livello mondiale.

Come altri paesi dell'Unione Europea, l'Italia ha lanciato la sua campagna di vaccinazione anti-COVID-19 alla fine di dicembre e ha somministrato 3.5 milioni di colpi compresi i secondi. In tutto, ha ricevuto 4.69 milioni di colpi dai produttori di vaccini.

La Gran Bretagna si è mossa più rapidamente dei suoi ex partner dell'UE, somministrando una prima dose di vaccino a oltre 17.6 milioni di persone.

Ispirati dall'esempio britannico, i funzionari italiani si sono chiesti se il paese dovrebbe utilizzare tutti i vaccini a sua disposizione ora, piuttosto che tenere riserve per le vaccinazioni di follow-up raccomandate.

La Stampa Il quotidiano ha riferito domenica che Draghi avrebbe dovuto perseguire vaccinazioni di massa utilizzando tutte le dosi disponibili. I funzionari hanno confermato che ciò era probabile, ma non hanno fornito alcun periodo di tempo.

Continua a leggere

Italia

Il nuovo premier italiano Draghi promette riforme radicali, sollecita l'unità nazionale

Corrispondente Reporter UE

Pubblicato

on

Il premier Mario Draghi (nella foto) ha invitato gli italiani mercoledì (17 febbraio) a unirsi per aiutare a ricostruire il paese dopo la pandemia di coronavirus e ha promesso che il suo nuovo governo avrebbe introdotto riforme radicali per rivitalizzare l'economia martoriata, scrivere Balmer croccante, Gavin Jones e Angelo Amante.

Nel suo primo discorso al parlamento, l'ex capo della Banca centrale europea ha detto che la sua ampia amministrazione avrebbe investito tutti i suoi sforzi per sconfiggere COVID-19, cercando di lasciare una nazione più forte e più verde per le generazioni future.

"Oggi abbiamo, come i governi dell'immediato dopoguerra, la possibilità, o meglio la responsabilità, di avviare una nuova ricostruzione", ha detto Draghi al Senato, in vista di un voto di fiducia obbligatorio che ha vinto con un enorme margine .

Le sue priorità immediate saranno garantire una campagna di vaccinazione contro il coronavirus regolare e riscrivere i piani su come spendere più di 200 miliardi di euro (240 miliardi di dollari) di fondi dell'Unione europea volti a ricostruire l'economia.

Per garantire che il denaro sia ben speso, Draghi ha segnalato di voler rivedere la pubblica amministrazione, strozzata dalla burocrazia, e il sistema giudiziario, uno dei più lenti d'Europa.

Draghi ha anche dato un timbro fortemente filoeuropeo alla sua amministrazione, che include partiti come la Lega di destra che in passato sono stati molto critici nei confronti della moneta comune euro e della burocrazia di Bruxelles.

"Sostenere questo governo significa condividere l'irreversibilità della scelta dell'euro, significa condividere la prospettiva di un'Unione Europea sempre più integrata che arrivi a un bilancio pubblico comune", ha detto Draghi, che ha ricevuto una standing ovation dai senatori dopo i 50 anni indirizzo minuto.

Copertura correlataFactbox: i punti chiave della politica nel discorso inaugurale al Senato del premier italiano Draghi

SFIDE IMPRESSIONANTI

Se riuscirà nella sua missione, Draghi non solo aiuterà a rilanciare l'Italia dopo la peggiore recessione dalla Seconda Guerra Mondiale, ma darà anche una spinta a tutta l'UE, che da tempo è preoccupata per la cronica lentezza dell'Italia.

Draghi è tra le figure più rispettate in Europa dopo i suoi otto anni di amministrazione della BCE e la sua nomina a primo ministro è stata accolta favorevolmente dagli investitori, come si evince dalle vendite di obbligazioni italiane martedì che hanno registrato una domanda record.

Mercoledì la banca di investimento Morgan Stanley ha previsto un importante miglioramento degli spread obbligazionari italiani - gli investitori premium chiedono di detenere titoli di stato italiani anziché debito tedesco - e una sovraperformance a due cifre da parte del suo mercato azionario.

Tuttavia, Draghi deve affrontare sfide scoraggianti, con molti settori dell'economia in fase di stallo e alcune aziende sopravvivono solo grazie a sussidi statali. Draghi ha detto di non poter tutelare ogni lavoro o attività, aggiungendo: "Alcuni dovranno cambiare, anche radicalmente".

Il suo gabinetto dovrà muoversi velocemente. Può governare solo per un massimo di due anni, con elezioni nazionali previste all'inizio del 2023.

Draghi ha detto che avrebbe chiamato l'esercito per accelerare la campagna di vaccinazione anti-coronavirus, ma ha avvertito che la malattia costringerebbe cambiamenti duraturi in un paese che ha registrato circa 94,000 morti, il secondo più alto bilancio in Europa.

"Il dovere principale a cui siamo chiamati, tutti noi ... è combattere la pandemia con tutti i mezzi e salvaguardare la vita dei nostri concittadini", ha detto.

Draghi ha vinto il voto di fiducia di mercoledì al Senato da 315 seggi da 262 a 40 ed è certo di assicurarsi una vittoria di dimensioni simili nella Camera bassa giovedì dopo che tutti tranne un partito - i Fratelli d'Italia di estrema destra - si sono radunati al suo lato.

Come previsto, circa 15 membri del suo più grande partner parlamentare, il Movimento 5 stelle, hanno sfidato la loro leadership e votato contro Draghi, obiettando a un tecnocrate che si prendeva carico e rifiutava di sostenere una coalizione che includeva vecchi nemici politici.

Segnalazioni aggiuntive di Angelo Amante, Giulia Segreti e Giuseppe Fonte

Continua a leggere

Twitter

Facebook

Trending