Seguici sui social

Israele

Israele accetterà l'invito a partecipare ad un Consiglio di associazione UE-Israele, ma solo quando l'Ungheria presiederà il Consiglio UE

SHARE:

Pubblicato il

on


In un incontro a Budapest, il ministro degli Esteri israeliano Israel Katz ha detto al suo omologo ungherese Péter Szijjártó che la presidenza ungherese dell’UE, che inizierà a luglio, è “un’opportunità senza precedenti per migliorare la posizione di Israele nell’UE”. Israele accetterà l'invito dell'UE rivolto al ministro degli Esteri Israel Katz a partecipare a una riunione del Consiglio di associazione UE-Israele a Bruxelles, ma solo dopo che l'Ungheria avrà assunto la presidenza del Consiglio dell'UE a luglio.

Questo è ciò che il ministro degli Esteri israeliano Israel Katz ha detto al suo omologo ungherese Péter Szijjártó durante un incontro lunedì a Budapest.

Il mese scorso, il capo degli affari esteri dell'UE, Josep Borrell, ha affermato che i ministri degli Esteri dell'UE hanno raggiunto l'unanimità per convocare un incontro del Consiglio di associazione UE-Israele "per discutere la situazione a Gaza e il rispetto dei diritti umani in base agli obblighi che Israele ha assunto in questo contesto". accordo.''

Vogliono anche discutere con il “governo Netanyahu”, come ha insistito Borell in una conferenza stampa al termine della riunione del Consiglio Affari Esteri, come intende attuare la sentenza della Corte internazionale di giustizia (ICJ) che ha ordinato a Israele di sospendere la sua offensiva militare prevista nella città di Rafah.

''Ciò che abbiamo visto da quando la Corte ha emesso la sua sentenza: non un arresto delle attività militari, ma al contrario, un aumento delle attività militari, un aumento dei bombardamenti e un aumento delle vittime della popolazione civile, come abbiamo visto ieri sera", ha detto Borrell.

Il Consiglio di associazione UE-Israele è un organismo che regola le relazioni bilaterali UE-Israele. È composto dal Ministro degli Esteri israeliano e dai 27 Ministri degli Esteri dell’UE. Il Consiglio si è riunito nell'ottobre 2022 a Bruxelles dopo una pausa di dieci anni dovuta ai disaccordi sulla questione israelo-palestinese.

Il ministro degli Esteri israeliano Katz ha detto a Szijjártó che la presidenza ungherese dell’UE rappresenta “un’opportunità senza precedenti per migliorare la posizione di Israele nell’UE”.

pubblicità

L'Ungheria, che è il migliore amico di Israele all'interno dell'UE, assumerà la presidenza semestrale dell'UE dal Belgio, un paese meno amichevole nei confronti di Gerusalemme.

La prossima presidenza ungherese dell’Unione Europea si sforzerà di “riportare la cooperazione tra UE e Israele al livello di rispetto reciproco”, ha detto Szijjártó durante una conferenza stampa congiunta con Katz, esortando le parti a condurre un dialogo e a “sopprimere il tono di rimprovero e di rimprovero”. lezioni”. Ha aggiunto che la presidenza ungherese preparerà i colloqui di associazione tra l'UE e Israele “in questo spirito”.

Il ministro degli Esteri ungherese ha espresso profonda preoccupazione per le crescenti tendenze anti-israeliane nelle organizzazioni internazionali. “Israele ha diritto a un trattamento giusto ed equo nelle organizzazioni internazionali”, ha detto Szijjártó al ministero degli Esteri, aggiungendo che il governo ungherese ha sempre contrastato “attacchi e dichiarazioni unilaterali e parziali contro Israele, e continuerà a farlo in futuro”.

Il crescente antisemitismo dell’era moderna in Europa “è il risultato di una politica migratoria assolutamente irresponsabile, in base alla quale una minoranza rumorosa può spesso prevalere sulla volontà di una maggioranza tranquilla”, ha affermato Szijjártó.

Katz ha ringraziato il governo ungherese per il suo sostegno, aggiungendo: “L’Ungheria è un vero amico per Israele, i loro legami sono fondati sul rispetto”. Ha affermato che la lotta dell’Ungheria contro l’antisemitismo è stata esemplare e desidera vedere sforzi simili “nell’Europa occidentale e in altre parti del mondo”.

Durante la sua visita a Budapest, Katz ha incontrato anche il capo della comunità ebraica ungherese e ha deposto una corona di fiori presso il memoriale dell'Olocausto dell'Albero della Vita nella capitale ungherese.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending