Seguici sui social

Ungheria

I servizi segreti di Orbán cercano di intimidire il sindaco filoeuropeo di Budapest

SHARE:

Pubblicato il

on

Mercoledì e giovedì i servizi di sicurezza di Viktor Orbán e l'amministrazione fiscale nazionale hanno fatto irruzione e perquisito le case dei colleghi del sindaco democratico filoeuropeo di Budapest, Gergely Karácsony, compreso l'ufficio del suo avvocato, meno di tre settimane prima dell'Assemblea europea e elezioni locali. 

Gergely Karácsony ha consegnato una sconfitta scioccante al candidato del partito Fidesz di Orbán alle elezioni di Budapest del 2019.  Il servizio di sicurezza e l'amministrazione fiscale hanno perquisito le abitazioni private e l'ufficio dell'avvocato di Gergely Karácsony. Quello di Karacsony L'avvocato ha rappresentato anche altri partiti di opposizione democratica e altri che si sono opposti al Viktor Orbán regime per più di dieci anni.

I servizi segreti ungheresi hanno raccolto dati politici, sensibili e riservati, che in una democrazia non dovrebbero mai finire nelle mani dei servizi segreti. Il candidato leader dei Verdi europei Terry Reintke ha dichiarato: “Queste perquisizioni domiciliari mostrano cosa succede quando l’estrema destra è al potere in un paese. In una democrazia è inaccettabile intimidire l’opposizione.

“I Verdi europei sono impegnati nella lotta contro il regime di estrema destra dell’autocrate ungherese Viktor Orbán. Chiediamo alla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e ai governi nazionali europei di condannare questa azione del regime di Viktor Orbán. L’Europa deve garantire che lo Stato di diritto sia rispettato in Ungheria. Monitoreremo attentamente la situazione, poiché siamo profondamente preoccupati per l'utilizzo dei servizi segreti contro l'opposizione democratica”.

Il Partito Verde Europeo ha espresso a marzo il suo sostegno per il sindaco di Budapest Gergely Karacsony alle prossime elezioni locali, e oggi ribadiamo questo sostegno. Seconda vittoria a Budapest per il sindaco in carica Gergely Karacsony è un passo essenziale per rendere l’Ungheria nuovamente europeista e democratica. 

pubblicità

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending