Seguici sui social

Diritti umani

31 deputati chiedono al governo britannico di fermare l'estradizione di Julian Assange

SHARE:

Pubblicato il

on

31 deputati al Parlamento europeo appartenenti a diversi gruppi politici lo hanno fatto
ha inviato una lettera aperta al ministro dell'Interno britannico James Cleverly esortandolo a farlo
fermare l'estradizione del fondatore di Wikileaks Julian Assange
Stati Uniti. La lettera è stata inviata prima del prossimo tribunale
udienza ed eventualmente decisione finale del tribunale il 20 maggio 2024, ovvero
dovrebbe decidere il destino di Assange.

La lettera invita il governo britannico ad accettarla
responsabilità in materia di diritti umani e libertà dei cittadini
premere. «Il governo britannico sta diffondendo il mito che sia così
spetta esclusivamente ai tribunali decidere sull'estradizione di Assange.
La sezione 70 (2) della legge sull'estradizione del Regno Unito, tuttavia, attribuisce la casa
Segretario il potere di rifiutare l'estradizione se ciò violasse il
diritto alla vita o al divieto di tortura e di pratiche inumane o degradanti
trattamento nella Convenzione europea dei diritti dell'uomo", ha spiegato
L'eurodeputato del Partito Pirata Patrick Breyer che ha avviato la lettera. «Giuliano
La salute mentale di Assange, le potenziali condizioni di detenzione nel
Gli Stati Uniti e il rischio reale di suicidio in caso di estradizione significano questo
l'estradizione costituirebbe un trattamento inumano o degradante."

Gli eurodeputati sottolineano inoltre nella loro lettera che la persecuzione dei
Julian Assange è politicamente motivato. Le disposizioni del Regno Unito-USA
Il trattato di estradizione vieta giustamente l’estradizione per scopi politici
reati. La natura chiaramente politica di questo caso è evidenziata da
numerose e altamente parziali dichiarazioni da parte dei principali politici statunitensi
figure che hanno chiesto l'azione extragiudiziale di Assange
punizione o assassinio almeno dal 2011.

Un altro punto critico è la mancanza di garanzie da parte degli Stati Uniti
governo che ad Assange sarebbero stati concessi gli stessi diritti in tribunale
come cittadino statunitense. «Perseguire un editore in un paese che non può farlo
anche riconoscere o applicare i diritti fondamentali alla libertà di
La libertà di espressione e di stampa è inaccettabile", ha affermato Breyer.

I deputati chiedono al governo britannico di tutelare la libertà dei cittadini
stampa e libertà di espressione e per fermare l'estradizione di Julian
Assange. Si uniscono a grandi organizzazioni come Amnesty International
e Reporter Senza Frontiere nel chiedere il rilascio immediato di
Giuliano Assange.

pubblicità

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending