Seguici sui social

Bielorussia

Graziato il blogger bielorusso arrestato sul volo Ryanair - media di stato

SHARE:

Pubblicato il

on

Protasevich romano (nella foto) è stato graziato dall'agenzia di stampa del governo bielorusso BelTA lunedì (22 maggio). È stato arrestato nel 2021, dopo che il suo volo Ryanair è stato costretto ad atterrare a Minsk.

Protasevich ha detto ai giornalisti: "Ho letteralmente firmato tutti i documenti rilevanti che affermano che sono stato graziato", ha riferito BelTA. "Questa è una grande notizia."

Protasevich è stato condannato a otto anni di reclusione, per crimini tra cui incitamento al terrorismo e disordini di massa. Ha anche calunniato il presidente bielorusso Alexander Lukashenko.

Era un giornalista per il notiziario Nexta. Nexta ha riferito ampiamente sulle proteste di massa che hanno avuto luogo contro Lukashenko dopo le elezioni presidenziali del 2020, che l'opposizione e i governi occidentali hanno ritenuto truccate.

Tutte le figure significative dell'opposizione sono state incarcerate o costrette all'esilio durante la repressione che ha avuto luogo nel periodo delle elezioni.

Stsiapan Rudik, l'ex direttore di Nexta e Stsiapan putsila, il suo fondatore, sono stati entrambi condannati al carcere in contumacia dallo stesso tribunale rispettivamente a 20 e 19 anni. Lo scorso anno la Bielorussia ha dichiarato Nexta una "organizzazione terroristica".

L'arresto di Protasevich nel maggio 2021 ha causato indignazione internazionale e ha portato a sanzioni da parte dell'Unione europea contro Lukashenko.

pubblicità

Protasevich, dopo il suo arresto, è stato mostrato in televisione mentre piangeva mentre confessava di essere coinvolto in manifestazioni antigovernative e di complottare per il rovesciamento di Lukashenko. L'opposizione bielorussa in esilio ha affermato che le confessioni erano false ed erano state forzate.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending