Seguici sui social

Le migliori località

La BERS sostiene le imprese in Armenia, Mongolia e Uzbekistan con prestiti multimilionari

SHARE:

Pubblicato il

on

La Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo condivide il rischio su sei prestiti del valore di 24.3 milioni di dollari forniti da banche partner in Armenia, Mongolia e Uzbekistan. Queste ultime transazioni nell’ambito del Risk Sharing Framework della BERS sosterranno le imprese locali.

La BERS sta utilizzando il suo Quadro di condivisione del rischio (RSF) per sostenere l’espansione delle imprese nazionali nei tre paesi interessati e potenziare la capacità di prestito delle banche partner locali. In occasione del 33° incontro annuale e business forum della BERS a Yerevan, la Banca ha accettato di condividere la metà del rischio su sei prestiti concessi dalle banche locali per un valore complessivo di 24.3 milioni di dollari.

Queste transazioni nell’ambito degli accordi di condivisione del rischio tra la BERS e gli istituti di credito locali contribuiranno a sbloccare nuovi finanziamenti e opportunità di crescita per le aziende locali.

In Armenia, la BERS condivide il rischio su un prestito di 15.7 milioni di dollari fornito da InecoBank Vai all’email  Centro TUMO per le tecnologie creative. I fondi sosterranno la creazione del nuovo hub TUMO che promuove l’innovazione e la crescita economica in Armenia. Anche l'Unione Europea contribuisce al costo totale del progetto con 12.5 milioni di dollari.

La BERS condivide anche il rischio su un prestito di 1.2 milioni di dollari fornito da InecoBank Vai all’email  Gruppo Karas, una delle principali catene di fast food in Armenia. Il prestito aiuterà l'azienda a sviluppare e attuare la sua nuova strategia di marketing e a rinnovare 28 dei suoi punti vendita.

In Mongolia, la BERS condividerà il rischio su un prestito di capitale circolante di 1.2 milioni di dollari fornito da XacBank a MyMonSource, un fornitore di materiale elettrico. Il prestito contribuirà a soddisfare il fabbisogno di capitale circolante dell'azienda e a finanziare l'acquisto di nuovi prodotti di ingegneria elettrica. MyMonSource riceverà inoltre una sovvenzione fino a 110,000 euro nell'ambito del programma della BERS Competenze nel programma aziendale, aiutandolo ad attrarre, formare e trattenere i talenti locali.

pubblicità

In Uzbekistan, la BERS condividerà il rischio su due prestiti forniti da Banca partner: uno ad Avtobus Rent, azienda leader nel noleggio di auto e autobus privati, e l'altro a Tillo Domor, produttore di formaggio con sede a Urgench. Un prestito di 1.1 milioni di dollari ad Avtobus Rent sosterrà l'acquisizione di nuovi veicoli passeggeri, contribuendo a soddisfare la crescente domanda di trasporto confortevole per i turisti in Uzbekistan. Questo progetto è sostenuto da una sovvenzione di 90,500 dollari fornita da Segreteria di Stato svizzera dell'economia attraverso lo Small Business Impact Fund della BERS. Nel frattempo, un prestito di 3.1 milioni di dollari a Tillo Domor consentirà all’azienda di completare la costruzione del suo nuovo impianto di produzione lattiero-casearia entro la fine del 2024.

Infine, la BERS ha accettato di condividere il rischio di un prestito di 2 milioni di dollari concesso dall'Uzbekistan QB sta fornendo a Qadrli, un produttore locale di farina e prodotti a base di grano, che consentirà all’azienda di procurarsi più grano e soddisfare la crescente domanda dei suoi prodotti.

L'RSF è un quadro strategico nell'ambito dell'Iniziativa per le piccole imprese della Banca, dedicato alla crescita e allo sviluppo del settore privato nelle regioni della BERS. La RSF consente alla Banca di condividere il rischio sui prestiti delle banche partner alle imprese idonee che necessitano di capitale circolante, aiutando tali imprese a crescere e diventare più competitive.

Ad oggi, la BERS ha collaborato con 38 istituzioni finanziarie locali, facilitando più di 400 sottoprestiti RSF a piccole e medie imprese per un valore totale di oltre 1 miliardo di euro.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending