Seguici sui social

Le migliori località

"Siamo con l'Ucraina" 

SHARE:

Pubblicato il

on

Le tensioni continuano a salire con il continuo potenziamento militare russo in Ucraina e dintorni, nonché con l'uso di attacchi informatici ibridi alle istituzioni governative e la disinformazione. I deputati hanno partecipato a un evento fuori dal Parlamento europeo a Bruxelles per mostrare solidarietà al popolo ucraino mentre gli sforzi diplomatici continuano.

L'eurodeputata Petras Auštrevičius (PPE, Lituania) e l'eurodeputata Viola von Cramon (verde, Germania) insieme ad altri eurodeputati hanno voluto comunicare il loro sostegno per la risposta più forte possibile qualora la Russia prendesse provvedimenti militari contro l'Ucraina.

"Abbiamo visto che le persone sono preoccupate per una possibile invasione militare nell'est, nel sud, nel nord dell'Ucraina", ha detto Von Cramon. "Noi, l'Unione europea, dobbiamo rimanere uniti, dobbiamo mostrare solidarietà, ma dobbiamo anche fornire sostegno attraverso il sostegno finanziario, l'impegno personale, ma penso anche che, alla fine, dobbiamo trovare opportunità per mostrare sostegno in campo militare termini.

"Più siamo uniti e più abbracciamo l'Ucraina, attraverso progetti con l'Unione Europea, così come attraverso la NATO, più l'Ucraina sarà sicura e più lo saremo noi", ha affermato Auštrevičius.

Alla domanda sulla risposta del governo tedesco alla crisi, von Cramon ha detto che il messaggio poteva suonare un po' confuso, ma che c'era molto sostegno finanziario e il ministro degli Esteri Annalena Barbock si era recato in prima linea e ha detto che cosa ha visto a Shyrokine l'ha scioccata.

A sondaggio carried out by the European Council on Foreign Relations (ECFR) found that Europeans believe the EU should come to Ukraine’s aid in the event of Russian aggression. The survey of seven EU member states – ‘The Crisis of European Security: What Europeans Think About the War in Ukraine’ – also detected that, when it comes to defending Ukraine, Europeans put their trust in both NATO and the EU, and do not trust the United States to be as, or more, committed to the defence of the EU citizens’ interest in the event that Russia invades Ukraine. 

pubblicità

In tutti i paesi, ad eccezione di Polonia e Romania, l'indagine ha anche rilevato che più persone si fidano della Germania, piuttosto che degli Stati Uniti. Anche in Polonia, gli intervistati vedono la NATO (75%) e l'UE (67%) – non gli Stati Uniti (63%) – come le persone più affidabili in materia.

Gli europei vedono la dipendenza energetica come la sfida condivisa più significativa nel trattare con la Russia. La maggioranza in tutti i paesi intervistati, a parte la Svezia (47%), afferma che la posizione della Russia nei confronti dell'Ucraina rappresenta una minaccia per la sicurezza del loro paese in quell'area. Questo punto di vista è più pronunciato in Polonia, dove il 77% degli intervistati vede la posizione della Russia nei confronti dell'Ucraina come una grande minaccia alla sicurezza nell'area della dipendenza energetica. In Germania, il maggior consumatore di gas russo nell'UE, il numero corrispondente si attesta al 59%; mentre altrove, anche le maggioranze in Finlandia (59%), Francia (51%), Italia (68%) e Romania (65%) condividono questo punto di vista.

Condividi questo articolo:

Trending