Gli Stati Uniti stabiliscono dei limiti a #Huawei reprieve

| Luglio 12, 2019

Il segretario al commercio degli Stati Uniti Wilbur Ross ha avvertito che il paese avrebbe commesso un errore nel negare le licenze alle società per commerciare con Huawei, a meno che non fosse chiaro che qualsiasi affare non rischierebbe la sicurezza nazionale.

In una conferenza, Ross ha spiegato che le domande di scambio con Huawei sarebbero state riviste con una "presunzione di rifiuto". Le autorità si impegnano a garantire "non trasferiamo semplicemente entrate dagli Stati Uniti a società straniere", ha affermato.

Ha aggiunto la presenza di Huawei su a Lista nera del commercio statunitense e lo scopo degli articoli che richiedono licenze rimangono invariato nonostante il intervento del presidente Trump Alla fine del mese scorso.

Ross non ha specificato quale tipo di commercio potrebbe rappresentare una minaccia per la sicurezza nazionale.

In un'intervista con CNBC, Il consulente economico americano Larry Kudlow ha spiegato: "Per quanto riguarda il mercato privato, lo chiamo merce generale, abbiamo aperto la porta e rilassato un po 'i requisiti di licenza per il dipartimento del commercio, dove non ci sono influenze o conseguenze sulla sicurezza nazionale".

A titolo di esempio, ha affermato che alcune società di chip sarebbero autorizzate a vendere prodotti a Huawei su base limitata.

Non è chiaro quanto la limitata tregua aiuterà Huawei a dare attuazione in attesa di un'altra direttiva Trump. A metà ottobre, Ross ha dichiarato che il Dipartimento del Commercio emetterà norme provvisorie per imporre un ordine esecutivo che impedisce alle società di utilizzare attrezzature o servizi forniti da società considerate a rischio per la sicurezza.

Commenti

Commenti di Facebook

tag: , , ,

Categoria: Un Frontpage, Cina, EU, Telecomunicazioni, US, Mondo

I commenti sono chiusi.