Seguici sui social

Conflitti

Schulz a Lampedusa: 'Abbiamo obblighi umanitari per aiutare le persone in fuga da guerre e persecuzioni'

SHARE:

Pubblicato il

on

Usiamo la tua registrazione per fornire contenuti nei modi in cui hai acconsentito e per migliorare la nostra comprensione di te. È possibile disdire in qualsiasi momento.

20141006PHT73012_originalIl presidente del Parlamento europeo Martin Schulz era a Lampedusa il 6 ottobre per celebrare il primo anniversario della tragedia, il 3 ottobre 2013, quando 366 migranti hanno perso la vita nel tentativo di raggiungere la piccola isola al largo della costa siciliana. Mentre a Lampedusa il presidente incontrerà anche le famiglie delle vittime e parteciperà a una conferenza sulla crisi migratoria nel Mediterraneo.

Schulz ha sottolineato che la gestione delle frontiere esterne dell'UE è una responsabilità europea comune: "Non solo una questione maltese, greca, cipriota, spagnola o italiana. L'Europa è sempre stata un continente di immigrazione. Le persone continueranno a venire in Europa. E noi hanno obblighi umanitari per aiutare le persone in fuga da guerre e persecuzioni ", ha detto.
Puoi leggere il discorso qui.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending