Seguici sui social

Marittimo

I porti dell’UE si riprendono dalle interruzioni dovute alla pandemia

SHARE:

Pubblicato il

on

Usiamo la tua registrazione per fornire contenuti nei modi in cui hai acconsentito e per migliorare la nostra comprensione di te. È possibile disdire in qualsiasi momento.

Nel 2022, il peso lordo totale delle merci trasportate via mare movimentate complessivamente EU porte è stato stimato a 3.48 miliardi di tonnellate, con un aumento dello 0.8% rispetto al 2021 (3.45 miliardi di tonnellate). Le interruzioni pandemiche hanno portato a un calo del 7.3% nel 2020 (rispetto al 2019), ma il 2021 (+3.9%) è stato già un anno più positivo, con dati che mostrano una parziale ripresa rispetto al 2019. 

Rispetto al 2007, il tasso di variazione annuo del peso lordo delle merci trasportate via mare fino al 2022 è stato del 2.8%. Il tasso di variazione annuale tra il 2015 e il 2022 è stato del 3.1%, mostrando una crescita pressoché costante.  

Queste informazioni provengono dal dati sui trasporti marittimi pubblicata recentemente da Eurostat. Questo articolo presenta una serie di risultati tratti dall'articolo più dettagliato Statistics Explained su statistiche sulle merci marittime e sulle navi.

Infografica: peso lordo delle merci marittime movimentate in tutti i porti, milioni di tonnellate, UE, 2007-2022

Set di dati di origine: mar_mg_aa_cwh

I Paesi Bassi rimangono il principale paese di trasporto marittimo di merci

Nel 2022 i Paesi Bassi sono rimasti il ​​più grande paese dell’UE per il trasporto marittimo di merci. I porti olandesi (Rotterdam, Amsterdam e Zelanda) hanno movimentato 565 milioni di tonnellate di merci (+9 milioni di tonnellate rispetto al 2021), ovvero il 16% del volume totale delle merci trasportate via mare movimentate l’anno scorso nell’UE. 

Rotterdam nei Paesi Bassi (427 milioni di tonnellate), Anversa-Bruges in Belgio (254 milioni) e Amburgo in Germania (103 milioni), tutte situate sulla costa del Mare del Nord, hanno mantenuto la loro posizione di primi tre porti dell'UE nel 2022, sia in termini di del peso lordo delle merci movimentate e del volume dei grandi contenitori movimentati nei porti, che rappresentano oltre un quinto del totale (22.5%). 

Rispetto al 2021, il numero di tonnellate movimentate nel 2022 è diminuito maggiormente nel porto greco del Pireo (-8.8%), Bremerhaven in Germania (-8.6%) e Valencia in Spagna (-7.1%). Al contrario, l’aumento maggiore è avvenuto a Danzica in Polonia (+40.3%), a Cartagena in Spagna (+17.3%) e a Costanza (+15.2%) in Romania.

pubblicità
Grafico a barre: i 5 principali porti dell'UE che movimentano merci, milioni di tonnellate, 2012, 2021 e 2022

Set di dati di origine: mar_mg_aa_pwhd

Maggiori informazioni

Note metodologiche

A partire dal 2022, i porti di Anversa e Zeebrugge sono stati accorpati e i dati sono riportati sotto il nuovo nome del porto di Anversa-Bruges. C'è un'interruzione nelle serie temporali dal 2021 a causa del miglioramento metodologico dei dati riportati dai Paesi Bassi.

In caso di domande, visitare il contatti

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.
pubblicità

Trending