Seguici sui social

Commissione europea

Gli eurodeputati confermano la bulgara Iliana Ivanova come nuovo commissario

SHARE:

Pubblicato il

on

Iliana Ivanova succede come commissario europeo a Maria Gabriel che si è dimessa per diventare il primo ministro supplente della Bulgaria in base a un nuovo accordo di coalizione. Il nuovo commissario per l’Innovazione, la Ricerca, la Cultura, l’Istruzione e la Gioventù ha davanti a sé un mandato breve ma interessante.

Ivanova proviene dalle fila del partito di centrodestra GERB, il partito dell'ex primo ministro bulgaro Boyko Borissov. Dal 2009 al 2012 Ivanova è stata deputata al Parlamento Europeo. Durante tale periodo è stata vicepresidente della commissione per il controllo dei bilanci e vicepresidente della commissione speciale sulla crisi economica, finanziaria e sociale. Terminata la sua carica di eurodeputata, Ivanova è membro della Corte dei conti europea dal 2013.

Per il suo ruolo di nuova Commissaria per l'Innovazione, la Ricerca e l'Istruzione ha affrontato Daniel Lorer, un deputato bulgaro proposto dal governo del primo ministro Nikolai Denkov. La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha proposto al Parlamento europeo e al Consiglio di nominare Ivanova.

Il compito del Commissario per l’Innovazione, la Ricerca, la Cultura, l’Istruzione e la Gioventù è duplice. Si occupa di tutti i programmi educativi e di scambio giovanile dell'UE come il noto programma ERASMUS, ma si occupa anche di innovazione, tecnologia e sviluppo.

Punti principali dell'udienza di Ivanova:

  • Fondo di ricerca dell'UE - Ivanova ha sottolineato l'importanza di una maggiore cooperazione internazionale nella ricerca e dell'accesso al fondo di ricerca dell'UE che potrebbe tradursi in più soldi per gli imprenditori tecnologici.
  • Sostenere l’accesso del Regno Unito e della Svizzera a Horizon Europe, un programma per promuovere la collaborazione internazionale nella ricerca e mettere in comune le risorse tra l’UE e altri paesi europei. Sebbene questo sia stato sottolineato come uno degli obiettivi principali di Ivanova, l'obiettivo in sé sarebbe difficile da raggiungere in così poco tempo poiché si tratta più di negoziati intergovernativi che della libera volontà del Commissario.
  • Concludendo la sua udienza, mantenere le finanze disponibili ma efficienti è stato sottolineato tra le principali risorse di Ivanova.

pubblicità

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.
pubblicità

Trending