Seguici sui social

Commissione europea

L’UE lancia lo Youth Empowerment Fund per sostenere i giovani che contribuiscono agli obiettivi di sviluppo sostenibile

SHARE:

Pubblicato il

on

Usiamo la tua registrazione per fornire contenuti nei modi in cui hai acconsentito e per migliorare la nostra comprensione di te. È possibile disdire in qualsiasi momento.

La Commissione europea e le più grandi organizzazioni giovanili del mondo, le “Big Six”, hanno annunciato una partnership per lanciare il Fondo europeo per l’empowerment giovanile, in occasione del primo anniversario dell’iniziativa Piano d'azione per i giovani per l'azione esterna dell'UE, il quadro politico dell'UE per un partenariato strategico con i giovani per costruire un futuro più resiliente, inclusivo e sostenibile. 

In quanto iniziativa faro del Piano d'azione per la gioventù e ideato da, con e per i giovani, il Fondo dell'UE per l'empowerment giovanile è un'iniziativa pilota da 10 milioni di euro, da attuare attraverso il Mobilitazione globale dei giovani (PALESTRA). Fornirà e faciliterà l'accesso a risorse vitali affinché i giovani possano contribuire allo sviluppo sostenibile delle loro comunità e società locali nei paesi partner dell'UE in tutto il mondo per raggiungere gli obiettivi dell'Agenda 2030, in linea con gli obiettivi dell'UE Strategia Global Gateway.

Durante il lancio del Fondo a Nairobi, la commissaria per i partenariati internazionali Jutta Urpilainen ha dichiarato: “Il nostro piano d'azione per i giovani si basa su tre pilastri: coinvolgimento, responsabilizzazione e connessione. Lo Youth Empowerment Fund li incarna nella pratica e risponde alle richieste dei giovani durante il processo di consultazione. Insieme ai Big Six, faciliteremo l’accesso dei giovani agli strumenti di cui hanno bisogno per avviare il cambiamento e mobilitare i loro coetanei. Le nostre micro-sovvenzioni sosterranno progetti guidati dai giovani, contribuiranno allo sviluppo sostenibile e creeranno il riconoscimento dei giovani come artefici del cambiamento. Attraverso questa partnership, offriremo opportunità concrete alle comunità locali per raggiungere gli Obiettivi di sviluppo sostenibile, garantendo che nessuno venga lasciato indietro”.

Il partenariato abbatterà le barriere ai finanziamenti; fornire opportunità di tutoraggio, coaching e rafforzamento delle capacità; sbloccare opportunità per le comunità emarginate e sottorappresentate; e coinvolgere, responsabilizzare e mobilitare i giovani per creare soluzioni locali alle più grandi sfide del mondo, dal cambiamento climatico e dall’uguaglianza di genere all’accesso all’istruzione e all’occupazione.

Ulteriori informazioni sono disponibili online.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.
pubblicità

Trending