Seguici sui social

Commissione europea

In vista del vertice di Granada, la Commissione fa il punto sui risultati raggiunti e individua le aree di intervento per costruire un’Europa più resiliente, competitiva e sostenibile

SHARE:

Pubblicato il

on

Usiamo la tua registrazione per fornire contenuti nei modi in cui hai acconsentito e per migliorare la nostra comprensione di te. È possibile disdire in qualsiasi momento.

In una comunicazione adottata il 27 settembre, la Commissione fornisce un contributo al dibattito dei leader che si terrà a Granada sull'approccio orientato al futuro dell'autonomia strategica aperta dell'UE e sugli obiettivi politici prioritari per l'UE negli anni a venire. Fa il punto sui risultati raggiunti e sulle sfide rimanenti per costruire un’economia più resiliente, competitiva e sostenibile, per proteggere i cittadini dell’UE e per garantire il loro benessere. Ciò segue il Dichiarazione di Versailles adottato dai leader dell'UE l'11 marzo 2022.

La comunicazione individua settori specifici in cui sono necessari maggiori sforzi, come la costruzione di un mercato unico più innovativo e interconnesso, la preservazione della coesione interna, la promozione di alleanze con partner internazionali e lo sviluppo della capacità dell'UE come garante della sicurezza per i suoi cittadini e la sua regione. L’UE deve continuare a lavorare per ridurre i rischi e rafforzare la propria base economica e industriale, proteggendo al tempo stesso la propria sicurezza economica e il proprio modello sociale unico.

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha dichiarato: “L’Europa ha reagito in modo deciso a un contesto geopolitico ed economico in rapido cambiamento. La nuova realtà richiede che rafforziamo la nostra capacità di proteggere gli interessi strategici dell’Europa e di garantire sicurezza ai nostri cittadini e partner. Dopo Versailles, l’UE mantiene la rotta e si sta trasformando in un’economia più resiliente, competitiva e sostenibile. Continueremo a restare uniti e ad approfondire ulteriormente i legami con i partner e con coloro che condividono le nostre preoccupazioni e interessi”.

Il 10 e 11 marzo 2022 i capi di Stato e di governo dell’UE si sono incontrati a Versailles. Si sono impegnati ad assumersi maggiori responsabilità per la sicurezza dell’Europa, a rafforzare le capacità di difesa e a compiere ulteriori passi verso la costruzione della sovranità europea, la riduzione delle dipendenze e la progettazione di un nuovo modello di crescita e di investimento. Il 6 ottobre si svolgerà a Granada la riunione informale dei capi di Stato e di governo dell'UE.

A comunicato stampa e factsheet sono disponibili on-line.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.
pubblicità

Trending