Seguici sui social

Politica

I fact-checkers sfruttano l’intelligenza artificiale per combattere la disinformazione climatica in un progetto all’avanguardia

SHARE:

Pubblicato il

on

La rete europea di standard di verifica dei fatti, in associazione con altre parti interessate europee, ha annunciato il lancio di un progetto per migliorare le capacità delle organizzazioni europee di verifica dei fatti per affrontare le situazioni di crisi. È chiamato FactCRICIS: risposta europea al fact-checking nelle crisi climatiche, cofinanziato dall'Unione Europea.

FactCRICIS supporterà i fact-checker per identificare e sfatare le campagne di disinformazione relative al cambiamento climatico e ad altre crisi, promuovendo risposte più rapide, di impatto e coordinate all’interno e oltre i confini europei.

Per il progetto, l'EFCSN e 21 delle sue organizzazioni membri lavoreranno fianco a fianco con le competenze di ricerca e tecnologia dell'università tedesca TU Dortmund University, le organizzazioni spagnole di controllo dei fatti e di sviluppo tecnologico Neutro e Damn.es, l'organizzazione di fact-checking incentrata sulla scienza e sulla tecnologia Feedback scientificoe una società di gestione dei dati e di intelligenza artificiale con sede in Bulgaria Ontotesto.

L’obiettivo del progetto è quello di creare un pacchetto completo di risorse pratiche, combinando strumenti di intelligenza artificiale all’avanguardia con competenze sul clima, progettate per rafforzare la preparazione dei fact-checker europei nel rispondere alla cattiva/disinformazione climatica e promuovere la collaborazione transfrontaliera.

“Gli ultimi due anni hanno dimostrato che le situazioni di crisi fungono da focolaio di cattiva informazione e disinformazione. L’Europa ha bisogno di un sistema mediatico in grado di reagire immediatamente a questa sfida transfrontaliera ogni volta che si presenta. Ecco perché stiamo rafforzando le capacità dei fact-checker europei attraverso FactCRICIS”, ha affermato Carlos Hernández-Echevarría, presidente dell'organo di governo dell'EFCSN.

Uno dei risultati del progetto sarà un database completo di informazioni errate e disinformative legate al clima e corrispondenti verifiche dei fatti arricchiti con metadati sofisticati per fornire approfondimenti primi nel loro genere sulle false affermazioni sul cambiamento climatico e sulle questioni politiche correlate. 

pubblicità

Inizialmente il database sarà utilizzato dalle organizzazioni di verifica dei fatti facenti parte dell'EFCSN in un programma pilota per testare e migliorare il database. Il pubblico europeo potrà accedere alla banca dati attraverso un sito web pubblico.

Nel frattempo, puoi iscriviti alla newsletter dell'EFCSN rimanere aggiornati sulle principali tendenze di errata/disinformazione identificate e sui fact check prodotti utilizzando gli strumenti del database, nonché altri aggiornamenti del progetto EFCSN.

FactCRICIS è un progetto congiunto della rete europea di standard di verifica dei fatti con i suoi partner TU-Dortmund, Maldita, Newtral, Science Feedback e Ontotext e le organizzazioni membri partecipanti dell'EFCSN, cofinanziato dall'Unione Europea (LC-02869427).

Maggiori informazioni sul progetto sul sito dell'EFCSN. Iscriviti al Newsletter dell'EFCSN oppure segui l'EFCSN su XDiscussioniLinkedIn per aggiornamenti regolari.

Cofinanziato dall'Unione Europea. I punti di vista e le opinioni espressi sono tuttavia quelli esclusivamente dell'autore/i e non riflettono necessariamente quelli dell'Unione Europea o della Commissione Europea. Né l’Unione Europea né la Commissione Europea possono essere ritenute responsabili per essi.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending