Seguici sui social

Gli Sport

La comunità di pugilato tiene una dimostrazione pacifica per proteggere la boxe alle Olimpiadi

SHARE:

Pubblicato il

on

Il 29 marzo, la comunità della boxe ha tenuto una manifestazione pacifica a Losanna, in Svizzera, per mostrare la propria unità e forza nel proteggere la boxe e garantire che rimanga alle Olimpiadi. La manifestazione si è svolta in due sedi a Losanna: la Casa Olimpica del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) e il Museo Olimpico.

La comunità della boxe ha chiesto una valutazione e un monitoraggio equi e trasparenti delle attività di boxe all'interno dell'IBA. Hanno chiesto al CIO di riconoscere i progressi compiuti dall'IBA negli ultimi due anni nel rispetto delle pratiche internazionali e di coinvolgere l'IBA e la comunità della boxe nelle decisioni sul futuro della boxe.

Alla manifestazione hanno partecipato un gran numero di atleti, allenatori e parti interessate della boxe, tutti uniti nei loro sforzi per proteggere gli interessi della comunità del pugilato. Hanno espresso la loro frustrazione per le decisioni prese a porte chiuse e la mancanza di trasparenza nella valutazione e nel monitoraggio delle attività di boxe. Hanno anche evidenziato la confusione e il pericolo causati dall'improvviso controllo delle competizioni sottratto all'IBA.

La comunità della boxe spera che la loro manifestazione a Losanna, in Svizzera, aumenti la consapevolezza e assicuri che la loro voce sia ascoltata nella discussione in corso sul futuro della boxe alle Olimpiadi.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending