Seguici sui social

EU

L'Atletico Madrid allenerà i giovani belgi durante l'estate

Pubblicato

on

È il sogno di ogni giovane appassionato di calcio: la possibilità di allenarsi con i tuoi idoli. Quest'estate, i giovani in Belgio avranno la possibilità di realizzare i loro sogni, o comunque la prossima cosa migliore, scrive Martin Banks.

Potranno partecipare a una serie di ritiri organizzati da uno dei migliori club d'Europa, l'Atletico Madrid.

Sebbene i giocatori superstar del club non stiano effettivamente partecipando, le sessioni presentano la cosa migliore: gli allenatori dei giganti della Liga.

Football2Be e Kogoza.be, con sede in Belgio, hanno collaborato con il club per organizzare campi di calcio che si terranno per la prima volta in Belgio in due luoghi diversi, Braine l'Alleud e Tienen.

Con gli Euro di calcio che stanno per iniziare, è il modo perfetto per renderlo uno spettacolo estivo di calcio.

Gli atleti, famosi per le strisce biancorosse e gestiti dall'enigmatico Diego Simeone, sono gli attuali detentori del titolo de La Laga.

Le fasi dell'accademia di Madrid sono aperte a ragazze e ragazzi di tutti i livelli di gioco che beneficeranno di un'esperienza di coaching superiore in cui i partecipanti si alleneranno per 5 giorni sotto i colori dell'Athletico.

Tutto questo avviene sotto la supervisione personale degli allenatori che viaggiano in Belgio dall'Accademia ufficiale di Madrid. Le sessioni di allenamento sono state progettate dal dipartimento sportivo dell'Atlético per garantire ai partecipanti "un'esperienza unica e indimenticabile".

Attenzione! Il numero di partecipanti è limitato a 70 quindi è fortemente consigliata la prenotazione anticipata.

Se non riesci a farcela, Football2B organizza anche corsi e stage calcistici durante tutto l'anno per tutti i giocatori dai 5 ai 16 anni, dai principianti ai giocatori d'élite (ragazze e ragazzi). I giovani sono formati da allenatori qualificati e le sessioni sono strutturate su diversi temi tecnici tra cui dribbling, gestione della palla e raccolta di informazioni. Vengono formati gruppi di 10-12 giocatori in base all'età e al livello di ogni partecipante e per ogni bambino viene fornita tutta l'attrezzatura.

Un portavoce ha detto: "L'intera panoplia del giocatore moderno è sviluppata. L'idea è che il bambino si sviluppi nel miglior modo possibile".

Tali sessioni sono anche un bel regalo, come un compleanno.

Sotto l'impulso di due giocatori professionisti, Football2Be è stato creato nel 2017 offrendo allenamenti e camp di calcio di qualità durante tutto l'anno gestiti da allenatori qualificati ed esperti.

Il portavoce ha dichiarato: “Ogni bambino nasce con un potenziale sfruttabile, ma svilupparlo e modellarlo richiede tempo e sacrificio di sé. Poiché ogni giocatore è diverso e si evolve al proprio ritmo, lo mettiamo al centro dell'attenzione in modo che l'approccio sia ottimale. Il nostro obiettivo è supportare i giocatori che desiderano progredire e l'esperienza acquisita dai nostri allenatori durante la loro carriera consente loro di condividere consigli sportivi appropriati per evitare le insidie ​​​​del mondo del calcio e fornire un supporto individuale".

Le sessioni sono disponibili per ragazzi dai 6 ai 16 anni e saranno organizzate allo stadio Gaston Reiff di Braine-l'Alleud e anche al Bergévest di Tienen.

Ulteriori informazioni sono disponibili tramite www.football2be.be o sulla pagina Facebook: Football2Be

EU

I deputati dei trasporti elencano i passi principali per rendere più sicure le strade dell'UE

Pubblicato

on

L'obiettivo di zero morti sulle strade europee entro il 2050 richiede misure più solide sulla sicurezza stradale, come il limite di velocità di 30 km/h o la tolleranza zero per la guida in stato di ebbrezza, affermano i deputati dei trasporti. TRAN.

L'eccesso di velocità è un fattore chiave in circa il 30% degli incidenti stradali mortali, osservano i deputati dei trasporti. Invitano la Commissione a presentare una raccomandazione per l'applicazione di limiti di velocità sicuri, come la velocità massima di 30 km/h nelle aree residenziali e nelle aree dove c'è un numero elevato di ciclisti e pedoni. Per promuovere ulteriormente l'uso sicuro della strada, esortano anche a fissare un limite di guida in stato di ebbrezza a tolleranza zero, evidenziando che l'alcol è coinvolto in circa il 25% di tutte le vittime della strada.

Il progetto di risoluzione accoglie con favore anche la recente revisione del Regolamento di sicurezza generale, che renderà obbligatori nell'UE nuove caratteristiche di sicurezza avanzate nei veicoli come l'assistenza intelligente alla velocità e i sistemi di emergenza per il mantenimento della corsia a partire dal 2022, con il potenziale di salvare circa 7 300 vite ed evitare 38 900 lesioni gravi entro il 2030. Inoltre, i deputati chiedono la Commissione a prendere in considerazione l'incorporazione di una "modalità di guida sicura" per i dispositivi mobili ed elettronici dei conducenti al fine di inibire le distrazioni durante la guida.

Dovrebbero essere perseguiti incentivi fiscali e sistemi di assicurazione auto allettanti per l'acquisto e l'uso di veicoli con i più elevati standard di sicurezza, aggiungono i deputati.

Agenzia europea dei trasporti su strada

Per attuare adeguatamente i prossimi passi della politica dell'UE in materia di sicurezza stradale, sono necessarie nuove capacità nel campo della sicurezza stradale, afferma la bozza di testo. Pertanto, i deputati del settore dei trasporti chiedono alla Commissione di istituire un'agenzia europea per il trasporto su strada per sostenere il trasporto su strada sostenibile, sicuro e intelligente.

Relatore del PE Elena Kountoura (La sinistra, EL) ha dichiarato: “Una forte volontà politica da parte dei governi nazionali e della Commissione europea è essenziale per fare ciò che serve per dimezzare le vittime della strada entro il 2030 e muoversi con decisione verso Vision Zero entro il 2050. Dobbiamo mobilitare maggiori investimenti verso infrastrutture stradali più sicure, assicurarci che le auto sono dotati delle migliori tecnologie salvavita, stabiliscono limiti di velocità di 30 km/h nelle città di tutta Europa, adottano una tolleranza zero per la guida in stato di ebbrezza e garantiscono una rigorosa applicazione delle regole del codice stradale”.

Prossimi passi

La risoluzione sul quadro politico dell'UE per la sicurezza stradale ora deve essere votata dall'Assemblea plenaria, possibilmente durante la sessione di settembre.

sfondo

La presente relazione funge da risposta formale del Parlamento al nuovo approccio della Commissione alla sicurezza stradale dell'UE per gli anni 2021-2030 e al suo Quadro politico dell'UE per la sicurezza stradale 2021-2030.

Maggiori informazioni

Continua a leggere

Strategia Aviation per l'Europa

Cielo unico europeo: eurodeputati pronti ad avviare i negoziati

Pubblicato

on

La gestione dello spazio aereo europeo dovrebbe essere messa a punto per ottimizzare le rotte dei voli, ridurre i ritardi dei voli e ridurre le emissioni di CO2, ha affermato il Comitato per i trasporti e il turismo, TRAN.

Il mandato negoziale sulla riforma delle regole del Cielo unico europeo, adottato giovedì dalla commissione trasporti e turismo con 39 voti favorevoli, sette contrari e due astensioni, propone modalità per modernizzare la gestione dello spazio aereo europeo al fine di ridurre i ritardi dei voli, ottimizzare le rotte dei voli , ridurre i costi e le emissioni di CO2 nel settore dell'aviazione.

Semplificare la gestione dello spazio aereo europeo

Gli eurodeputati della commissione per i trasporti vogliono ridurre la frammentazione nella gestione dello spazio aereo europeo e ottimizzare le rotte di volo, ovvero avere più voli diretti. Sostengono la razionalizzazione del sistema di gestione dello spazio aereo europeo istituendo autorità nazionali di vigilanza (NSA) indipendenti, responsabili del rilascio di licenze economiche per l'esercizio ai fornitori di servizi di navigazione aerea e agli operatori aeroportuali, nonché l'attuazione di piani di prestazione della gestione dello spazio aereo, che saranno stabiliti dal nuovo Performance Review Body, che opera sotto gli auspici dell'Agenzia europea per la sicurezza dell'aviazione (EASA).

Le norme sull'ampliamento del mandato dell'AESA sono state adottate con 38 voti favorevoli, 7 contrari e 3 astensioni. La commissione ha inoltre votato a favore del conferimento del mandato per l'avvio dei colloqui interistituzionali con 41 voti favorevoli, 5 contrari e 2 astensioni.

Voli più ecologici

I deputati della commissione per i trasporti e il turismo sottolineano che il Cielo unico europeo dovrebbe seguire il Green Deal e contribuire all'obiettivo della neutralità climatica con una riduzione fino al 10% delle emissioni a impatto climatico

La Commissione adotterà gli obiettivi prestazionali dell'UE in materia di capacità, efficienza dei costi, cambiamento climatico e protezione ambientale per i servizi di navigazione aerea, affermano i deputati. Suggeriscono inoltre che le tariffe applicate agli utenti dello spazio aereo (compagnie aeree o operatori di aerei privati) per la fornitura di servizi di navigazione aerea dovrebbero incoraggiarli a essere più rispettosi dell'ambiente, ad esempio promuovendo tecnologie di propulsione pulite alternative.

Apri il mercato

Poiché i deputati vogliono una maggiore concorrenza tra i controllori del traffico aereo, suggeriscono che uno o un gruppo di Stati membri dovrebbe scegliere i fornitori di servizi di traffico aereo attraverso una gara d'appalto, a meno che ciò non comporti inefficienza in termini di costi, perdite operative, climatiche o ambientali o inferiori condizioni di lavoro. La stessa logica si applicherebbe nella scelta di altri servizi di navigazione aerea, come i servizi di comunicazione, di informazione meteorologica o aeronautica.

Citazioni relatori

Relatore del PE Marian-Jean Marinescu (PPE, RO) ha dichiarato: “L'attuale architettura dello spazio aereo europeo è costruita secondo i confini nazionali. Questo nazionalismo dell'aviazione significa voli più lunghi, più ritardi, costi aggiuntivi per i passeggeri, maggiori emissioni e più inquinamento. Con un vero cielo unico europeo e un sistema europeo di gestione dell'aria unificato, creeremmo una nuova architettura dello spazio aereo basata non sui confini ma sull'efficienza. Purtroppo, la posizione adottata di recente dal Consiglio si basa su preoccupazioni nazionali. Pertanto esortiamo gli Stati membri a volare alto, in modo da poter finalmente affrontare i problemi di costi, frammentazione ed emissioni che affliggono l'aviazione europea”.

Il relatore sulle norme AESA, Bogusław Liberadzki (S&D, PL), ha aggiunto: “Crediamo fermamente che il Cielo unico europeo dovrebbe essere implementato rapidamente per portare standard e procedure europei più comuni tra gli Stati membri. Dopo la crisi del COVID-19, siamo pronti per aumentare l'efficienza economica e ambientale dell'aviazione europea".

Prossimi passi

Questo voto sulle regole del Cielo unico europeo costituisce l'aggiornamento della posizione negoziale del Parlamento adottata nel 2014 e riconferma pertanto la disponibilità dei deputati ad avviare a breve i colloqui interistituzionali con il Consiglio dell'UE. I negoziati sulle regole dell'Agenzia europea per la sicurezza aerea (EASA) dovrebbero iniziare in parallelo, dopo che il risultato del voto della commissione sarà annunciato in plenaria, possibilmente durante la sessione di giugno II o luglio.

Maggiori informazioni

Continua a leggere

Economia

NextGenerationEmissione di 20 miliardi di euro di obbligazioni sette volte in eccesso di sottoscrizione

Pubblicato

on

La Commissione Europea ha raggiunto una pietra miliare nell'attuazione del suo piano di risanamento, emettendo 20 miliardi di euro di debito per finanziare NextGenerationEU. Le obbligazioni sono state sottoscritte sette volte in più nonostante il livello di interesse molto modesto allo 0.1%. Nel complesso, l'UE raccoglierà 800 miliardi di euro sui mercati dei capitali per finanziare quello che si spera sarà un programma di investimenti trasformativo in tutto il continente. 

Il presidente della Commissione von der Leyen ha dichiarato: "Questa è la più grande emissione di obbligazioni istituzionali in Europa e sono molto lieto che abbia suscitato un forte interesse da parte di un'ampia gamma di investitori".

Alcuni hanno descritto la decisione dell'Europa di emettere obbligazioni in questo momento come un "momento hamiltoniano", il Commissario Hahns ha dichiarato: "Voglio essere un po' più modesto, concreto e sicuro di sé dicendo piuttosto: questo è un momento veramente europeo, poiché dimostra l'innovazione e il potere di trasformazione dell'UE”.

Quanto verde cresce il tuo giardino?

Il commissario Hahn ha affermato che l'UE emetterà obbligazioni verdi in autunno. L'UE li lancerà una volta che si sarà fissata sul suo standard UE Green Bond, questo raddoppierà l'attuale volume di obbligazioni verdi sul mercato. Hahn lo ha paragonato al modo in cui i bond SURE hanno triplicato il mercato dei social bond. Le obbligazioni verdi rappresenteranno circa il 30% dell'indebitamento complessivo dell'UE, pari a circa 270 miliardi di euro a prezzi correnti.  

Persona non grata

Interrogato sulla decisione della Commissione europea di escludere alcune banche da questa tornata di emissione, Hahns ha affermato che sebbene molte banche avessero soddisfatto i criteri per partecipare al rete di rivenditori primari, c'erano questioni legali in sospeso che dovevano essere risolte. Ha detto: "Le banche devono dimostrare e dimostrare di aver adottato tutte le misure correttive necessarie richieste dalla Commissione", ma ha aggiunto: "Abbiamo un interesse per includere tutti gli attori chiave e le banche, che si sono qualificate stessi per la rete di rivenditori primari ma, naturalmente, il tipo di aspetti legali devono essere rispettati".

Nel maggio 2021, la Commissione europea ha rilevato che diverse banche avevano violato le norme antitrust dell'UE attraverso la partecipazione di un gruppo di operatori a un cartello nel mercato primario e secondario dei titoli di Stato europei ("EGB"). Alcune delle banche coinvolte non sono state sanzionate perché la loro violazione è scaduta al di fuori del termine di prescrizione per l'irrogazione delle ammende. Le sanzioni degli altri ammontano a 371 milioni di euro.

I gestori di fondi guidano il tavolo

La domanda è stata dominata dai gestori di fondi (37%) e dalle tesorerie bancarie (25%) seguite dalle banche centrali/istituzioni ufficiali (23%). In termini di area geografica, l'87% dell'operazione è stato distribuito a investitori europei, tra cui il Regno Unito (24%), il 10% a investitori asiatici e il 3% a investitori delle Americhe, del Medio Oriente e dell'Africa.

sfondo

NextGenerationEU raccoglierà fino a circa 800 miliardi di euro da qui alla fine del 2026. Ciò si traduce in un prestito di circa 150 miliardi di euro all'anno, che sarà rimborsato entro il 2058.

Con il programma SURE la Commissione ha emesso obbligazioni e trasferito i proventi direttamente al paese beneficiario alle stesse condizioni in cui lo ha ricevuto (in termini di tasso di interesse e scadenza). Questo ha funzionato per piccole esigenze di finanziamento, ma le dimensioni e la complessità del programma NextGenerationEU richiedono una strategia di finanziamento diversificata. 

Molteplici strumenti di finanziamento (obbligazioni UE con scadenze diverse, alcune delle quali saranno emesse come green bond NextGenerationEU, e EU-Bills - titoli con una scadenza più breve) e tecniche (synidcation - solitamente preferita da emittenti sovranazionali, e aste - solitamente preferite dalla nazione stati) saranno utilizzati per mantenere la flessibilità in termini di accesso al mercato e per gestire le esigenze di liquidità e il profilo delle scadenze. 

Continua a leggere
pubblicità

Twitter

Facebook

pubblicità

Trending