Telefonate più economiche tra i paesi dell'UE, una realtà da oggi

| Maggio 15, 2019

Da oggi, mercoledì 15 di maggio, le telefonate tra gli Stati membri dell'UE saranno più economiche grazie al Codice europeo delle comunicazioni elettroniche, adottato dal Parlamento europeo nel novembre dello scorso anno.

La nuova legge, limita il prezzo delle chiamate ad un massimo di centesimi di euro 19 sia per le chiamate mobili che fisse (le cosiddette "chiamate intra-UE") e inoltre blocca gli SMS a un massimo di centesimi di 6. L'adozione di questo regolamento è stato il prossimo passo dopo che l'UE ha abolito i costi di roaming in 2017, che già copriva le chiamate e i testi alle tariffe nazionali durante il roaming in altri paesi dell'UE.

Il vicepresidente della commissione per la protezione dei consumatori e del mercato interno, Dita Charanzová, ha dichiarato: "Sono orgoglioso di ciò che abbiamo raggiunto per i consumatori europei. Le tariffe sono state ingiustamente alte per troppo tempo. Siamo un'unica unione e non c'era una ragione logica per questi costi. Spero che questa sarà la fine dello shock delle bollette in Europa ".

Oltre alle chiamate intra-UE, la nuova legge include anche misure a lungo termine e di principio. A partire da 2020, ogni cittadino europeo avrà diritto a una connessione Internet a banda larga economica. La legge impone a ciascun paese europeo di garantire, attraverso un buono o una tariffa sociale, che i cittadini a basso reddito o svantaggio possano permettersi una connessione Internet.

"Internet deve essere vista come un'utilità. Proprio come non negheremmo l'accesso all'elettricità, al gas o all'acqua, a nessuno dovrebbe essere negato l'accesso a Internet solo perché sono svantaggiati ", ha aggiunto Charanzová.

Commenti

Commenti di Facebook

tag: , , , , , , ,

Categoria: Un Frontpage, Informatica, EU, Parlamento europeo, Lifestyle

I commenti sono chiusi.