Seguici sui social

Kazakistan

Il Kazakistan esporta prodotti per batterie sostenibili

SHARE:

Pubblicato il

on

Credito fotografico: Ministero della Scienza e dell'Istruzione Superiore. Fare clic per vedere la mappa a schermo intero. La mappa è progettata da The Astana Times.

Gli scienziati kazaki hanno avviato la produzione industriale di ossidi misti di vanadio nella regione di Kyzylorda per l'esportazione, ha riferito il 10 giugno il servizio stampa del Ministero della Scienza e dell'Istruzione superiore.

La produzione è stata avviata da scienziati dell'Istituto di fisica e dell'Università tecnica di ricerca nazionale kazaka Satpayev, nonché dalla Compagnia Balausa.

“Le proprie materie prime e tecnologie al vanadio per la produzione dell’elettrolita al vanadio offrono opportunità per la produzione futura di batterie al vanadio. A questo proposito, gli scienziati collaborano con i maggiori produttori mondiali di batterie al vanadio – VRB e Invinity. L'impresa considera la possibilità di produrre batterie al vanadio per i produttori di energia verde e nelle microreti per ridurre le perdite e fornire un'alimentazione elettrica costante", si legge nel rapporto.

Attualmente l'azienda produce più di 30 tonnellate di prodotti finiti al mese. I prodotti vengono totalmente esportati, con 20 tonnellate di prodotti spediti in Austria.

Anche aziende provenienti da Cina, Gran Bretagna, Giappone e India mostrano interesse per il prodotto.

pubblicità

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending