Seguici sui social

Cina

Kazakistan e Cina firmano un accordo per la costruzione di una fonderia di rame

SHARE:

Pubblicato il

on

Il Kazakistan e la Cina hanno firmato un accordo per la costruzione di una fonderia con una capacità di 300,000 tonnellate di rame all'anno durante un incontro del 3 giugno tra il primo ministro kazako Olzhas Bektenov e il presidente dell'estrazione cinese di metalli non ferrosi Xi Zhengping, ha riferito il servizio stampa del primo ministro.

L'accordo trilaterale è stato firmato tra KAZ Minerals Smelting LLP, Foreign Engineering and Construction Co., Ltd. (NFC) della China Nonferrous Metal Industry e NFC Kazakhstan LLP.

L'impianto sarà costruito vicino al villaggio di Aktogai nella regione di Abai. La sua costruzione creerà un cluster che unirà una delle miniere di rame più grandi del mondo e un moderno impianto di fusione del rame. Il progetto, con un costo preliminare di 1.5 miliardi di dollari, darà lavoro a oltre 1,000 persone e sarà messo in servizio entro la fine del 2028.

L'impresa high-tech sarà la più grande del paese nella produzione di prodotti ad alto valore aggiunto. Le tecnologie applicate nella fusione del rame corrispondono agli standard ambientali mondiali. 

L'impresa soddisferà la domanda del mercato interno per la lavorazione di materie prime contenenti rame e catodi di rame ampiamente utilizzati nell'industria energetica, nella costruzione di macchine e in altri settori industriali. Si prevede inoltre di produrre oro raffinato, argento e acido solforico. 

“Il Presidente ha fissato il compito di una crescita economica sostenibile. La costruzione della nuova fonderia di rame è un importante progetto industriale che aumenterà la lavorazione delle materie prime di rame estratte nel paese e darà un grande contributo all’economia kazaka”, ha affermato Bektenov.

pubblicità

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending