Seguici sui social

Kazakistan

Il presidente Tokayev rafforza i poteri del Consiglio per gli investimenti per rilanciare la crescita economica

SHARE:

Pubblicato il

on

Usiamo la tua registrazione per fornire contenuti nei modi in cui hai acconsentito e per migliorare la nostra comprensione di te. È possibile disdire in qualsiasi momento.

Il presidente kazako Kassym-Jomart Tokayev ha firmato il 4 dicembre un decreto fondamentale riguardante le misure volte ad aumentare l'efficienza nell'attrarre investimenti nell'economia del Kazakistan e ad accelerare la crescita economica, ha riferito il servizio stampa Akorda. Il decreto delinea un piano globale per conferire al Consiglio per la Promozione degli Investimenti (Sede Centrale per gli Investimenti) un’autorità senza precedenti.

Come previsto nel decreto, il Consiglio per la Promozione degli Investimenti avrà il potere di prendere decisioni vincolanti sugli enti e sugli enti del governo centrale e locale del settore quasi pubblico. Inoltre, il Consiglio ha il potere di sviluppare atti normativi temporanei con forza di legge, integrando gli sforzi del governo per creare un ambiente favorevole agli investimenti.

Secondo Kazinform, questo decreto è la continuazione della politica economica del presidente Tokayev, come delineato nel suo discorso allo stato della nazione a settembre. Questa politica si concentra su riforme economiche, diversificazione, politiche fiscali trasparenti e pratiche di gestione eque. 

Kassym-Jomart Tokayev.

Tokayev ha costantemente dimostrato un approccio proattivo per attrarre investimenti esteri e rafforzare i legami economici a livello globale. Si impegna spesso in incontri con investitori, sia nazionali che esteri, in particolare durante le visite ufficiali all'estero. Un esempio recente di tale impegno diplomatico si è verificato durante la Conferenza delle Parti della Convenzione quadro delle Nazioni Unite (ONU) sui cambiamenti climatici (COP28) a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti (EAU). Lì, Tokayev ha incontrato il ministro degli investimenti degli Emirati Arabi Uniti, Mohammed Al-Suwaidi. Durante la discussione, hanno esplorato la potenziale collaborazione su progetti congiunti tra Presight AI Holding degli Emirati Arabi Uniti e Samruk-Kazyna Sovereign Wealth Fund, nonché accordi strategici che coinvolgono QazaqGaz e il Kazakistan Temir Zholy incentrati sull'intelligenza artificiale. Nel complesso, il Kazakistan firmato 20 accordi con aziende straniere per un valore di 4.85 miliardi di dollari in energia verde, infrastrutture e digitalizzazione a margine della COP28. Il rafforzamento della politica di investimento riflette una componente chiave della più ampia strategia economica di Tokayev.

Andrey Chebotarev, autore del canale Telegram Finance.kz, ha elogiato l'iniziativa del presidente. “Con la necessità di modernizzare il sistema energetico, perseguire ambiziosi piani di industrializzazione e mantenere una rigorosa politica monetaria, il Kazakistan ha urgente bisogno di questi investimenti”, ha affermato.

Il rafforzamento dei poteri del quartier generale degli investimenti rientra in una strategia più ampia volta a migliorare il clima degli investimenti in Kazakistan. Le recenti modifiche al Codice Fiscale e le corrispondenti modifiche al Decreto governativo sul sostegno statale agli investimenti hanno già fornito agli investitori una maggiore flessibilità nella scelta delle direzioni di investimento e nella promozione della partecipazione attiva in vari settori dell’economia.

pubblicità

Al quartier generale degli investimenti è stata concessa l'autorità di proporre azioni disciplinari, compreso il licenziamento di capi di organi governativi ed enti del settore quasi pubblico per il mancato rispetto delle sue decisioni. Questa supervisione rafforzata è intesa a garantire una rigorosa aderenza alle iniziative di investimento e a rafforzare la fiducia degli investitori.

Chebotyrev ha sottolineato la necessità di opportuni emendamenti legislativi, affermando: “Gli investimenti arrivano quando gli investitori hanno una ferma fiducia nel completamento con successo di tutti i piani e progetti. Gli investimenti significano sempre nuovi posti di lavoro, nuove conoscenze e nuove tecnologie. Queste sono nuove opportunità per i cittadini del Paese”.

Secondo il World Investment Report 2023, pubblicato dalla Conferenza delle Nazioni Unite sul commercio e lo sviluppo, il Kazakistan ha registrato un aumento dell’83% dei flussi netti di investimenti diretti esteri (IDE), raggiungendo i 6.1 miliardi di dollari, nonostante una forte diminuzione dei flussi di investimenti globali nel 2022. è leader nell’attrarre investimenti diretti esteri tra i paesi dell’Asia centrale post-sovietica, assicurandosi una quota del 61%.

Chebotyrev fa riferimento ai dati della Banca nazionale, che illustrano un costante afflusso di investimenti diretti esteri nell'economia kazaka. Nello specifico, nel 2021, la cifra ha raggiunto i 23.8 miliardi di dollari, superando i 28 miliardi di dollari nel 2022 e registrando 13.3 miliardi di dollari nella prima metà del 2023. Secondo l’esperto, questi investimenti sono prevalentemente diretti all’estrazione di materie prime.

“Analizzando i numeri per il 2022, il settore del petrolio e del gas si è assicurato la parte del leone, attirando 9.6 miliardi di dollari di investimenti. Segue la metallurgia con poco più di 4 miliardi di dollari, mentre il settore elettrico ha ricevuto 635.6 milioni di dollari, e il settore della produzione di alimenti e bevande ha ottenuto una somma più modesta di 177.9 milioni di dollari”, ha scritto. 

A questo proposito, il decreto del Presidente mira a reindirizzare gli investimenti in settori chiave, in particolare manifatturiero, per garantire lo sviluppo sostenibile dell'economia. Si prevede che le misure delineate nel decreto semplificheranno i processi decisionali, promuoveranno la responsabilità e creeranno un ambiente di investimento più favorevole sia per gli investitori nazionali che per quelli esteri.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending