Seguici sui social

Salute e benessere

La Commissione accoglie con favore l’accordo su norme più forti in materia di sicurezza sanitaria globale

SHARE:

Pubblicato il

on

La Commissione europea ha accolto con favore l'accordo sulla revisione del regolamento sanitario internazionale, raggiunto all'Assemblea mondiale della sanità a Ginevra il 1° giugno. L’Assemblea Mondiale della Sanità ha riunito oltre 190 paesi, compresi tutti gli Stati membri dell’UE, che insieme hanno adottato un ambizioso pacchetto di emendamenti al Regolamento sanitario internazionale, dopo due anni di intensi negoziati.


Il Regolamento sanitario internazionale è un insieme di norme internazionali giuridicamente vincolanti per la gestione delle crisi sanitarie globali, concordato quasi 20 anni fa. La pandemia di COVID-19 ha messo in luce l’urgente necessità di rafforzare questo quadro per le realtà moderne. L’accordo odierno segna un progresso significativo nel modo in cui i paesi di tutto il mondo collaborano per prepararsi e rispondere alle principali minacce sanitarie.

Stella Kyriakides, commissaria per la Salute e la sicurezza alimentare, ha espresso un caloroso benvenuto all'accordo, che realizza uno degli obiettivi chiave della strategia sanitaria globale dell'UE e rafforza in modo significativo la dimensione esterna dell'Unione sanitaria europea. “Questo è un segnale che la solidarietà e la collaborazione internazionale su importanti questioni sanitarie rimangono forti”, ha affermato.

“Come tutti abbiamo visto negli ultimi anni, le principali sfide sanitarie che affrontiamo oggi non rispettano i confini e le soluzioni multilaterali sono l’unico modo per affrontarle. Dobbiamo basarci sui risultati positivi di oggi e continuare a rafforzare l'architettura sanitaria globale, al fine di proteggere i popoli di tutto il mondo”.

Rafforzando le norme, l’obiettivo è migliorare la gestione delle emergenze sanitarie pubbliche di rilevanza internazionale e proteggere meglio tutti i cittadini da gravi minacce sanitarie transfrontaliere – una priorità chiave della strategia sanitaria globale dell’UE. L’IHR rivisto aiuterà i paesi a prevenire e rispondere ai rischi acuti per la salute pubblica e a migliorare l’architettura della sicurezza sanitaria globale.


La Commissione ha inoltre accolto con favore l'accordo dell'Assemblea mondiale della sanità di proseguire i negoziati sull'accordo sulla pandemia con l'obiettivo di raggiungere un consenso entro la prossima Assemblea mondiale della sanità nel maggio 2025. L'UE resta impegnata nei negoziati, che si baseranno sui progressi tangibili realizzati negli ultimi due anni, e continuerà a lavorare con tutti i partner e le parti interessate al fine di creare un’architettura sanitaria globale più forte, più resiliente e più equa per il futuro, in cui le decisioni siano guidate dagli Stati che sono parti dell’accordo.

pubblicità

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending