Seguici sui social

Afghanistan

Salute mentale, Ucraina e Afghanistan al centro della Giornata Mondiale dell'Educazione 2023

SHARE:

Pubblicato il

on

La Giornata internazionale dell'istruzione è celebrata a livello globale per aumentare la consapevolezza sull'importanza dell'istruzione e incoraggiare la parità di accesso all'istruzione per tutti. Quest'anno, il 24 gennaio è stata celebrata la Giornata internazionale dell'istruzione, con un'attenzione particolare alle donne e alle ragazze afghane.

La Commissione europea e il vicepresidente Josep Borrell hanno rilasciato una dichiarazione prima della Giornata internazionale dell'istruzione, riconoscendo che l'accesso all'istruzione è un diritto umano fondamentale. L'Unione europea rimane impegnata ad accelerare i progressi verso l'Obiettivo di sviluppo sostenibile 4 (SDG 4) sull'istruzione di qualità, che riconosce come uno degli investimenti più potenti che le società possono fare nel loro futuro.

Tuttavia, nonostante gli sforzi dell'UE, i progressi globali verso l'SDG 4 si sono bloccati e gli attacchi contro l'istruzione sono aumentati in tutto il mondo. In molti paesi, alle ragazze, alle minoranze e ai bambini sfollati e rifugiati viene ancora negato il diritto all'istruzione a causa di barriere sistematiche e discriminazioni basate sul genere. L'UE ha condannato tutti questi attacchi e si è impegnata a investire in azioni concrete e trasformative per l'istruzione, compreso l'aumento degli investimenti esterni e il sostegno alla Dichiarazione dei giovani sulla trasformazione dell'istruzione, sponsorizzata dalle Nazioni Unite.

Borell ha aggiunto: "L'aggressione militare non provocata e ingiustificata della Russia contro l'Ucraina ha portato almeno 3,045 strutture educative a subire bombardamenti o bombardamenti dal 24 febbraio 2022". Tali numeri saranno incredibilmente difficili da sostituire ed è probabile che portino a effetti deleteri a lungo termine sul rendimento scolastico e sociale dei bambini ucraini.

L'UE sta inoltre compiendo sforzi significativi per rendere i sistemi educativi adatti all'era digitale e alla trasformazione verde attraverso programmi come Erasmus+ e Orizzonte Europa. L'UE sta inoltre investendo negli insegnanti poiché sono fondamentali per migliorare la qualità dell'apprendimento e garantire sistemi di istruzione resilienti. L'attenzione, tuttavia, deve essere rivolta anche alla crescente crisi della salute mentale sia in Europa che nei paesi colpiti dalla guerra oltreoceano.

Oltre all'UE, l'UNICEF ha sottolineato l'importanza di dare priorità all'istruzione per investire nei bambini. L'anno 2023 segna il punto centrale dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite per le persone, il pianeta e la prosperità, e la Giornata internazionale dell'educazione chiede di mantenere una forte mobilitazione politica sull'istruzione e di tradurre in azione gli impegni globali.

Un pezzo centrale del puzzle per costruire un sistema educativo più resiliente ed efficace è garantire che i bambini siano nel giusto stato d'animo mentale per imparare. I problemi di salute mentale possono essere più difficili da diagnosticare nei bambini e molti vengono persi nel sistema. Inoltre, problemi come ansia, depressione e disturbo da stress post-traumatico sono associati a zone di guerra e povertà, il che significa che coloro che hanno meno accesso all'istruzione e ai servizi di salute mentale sono probabilmente quelli che ne hanno più bisogno. Nonostante l'impegno dell'UE a investire almeno il 10% del finanziamento complessivo di Global Europe e del suo bilancio per gli aiuti umanitari nell'istruzione, i finanziamenti rimangono scarsi ed è improbabile che ulteriori risorse nazionali vengano destinate agli aiuti esteri nell'ambiente politico di austerità e inflazione interna .

pubblicità

Inoltre, non ci sono opzioni ovvie quando si tratta di garantire il rispetto del diritto all'istruzione in regimi ostili come l'Afghanistan o in paesi in piena guerra come l'Ucraina.

Pertanto, per il prossimo futuro è necessario fare affidamento su soluzioni più economiche ea breve termine. Incoraggiare i bambini e gli studenti a fare regolarmente esercizio fisico è fondamentale: l'attività fisica aiuta a ridurre lo stress e l'ansia e migliora l'umore. Praticare tecniche di consapevolezza come la respirazione profonda e la meditazione può aiutare i bambini a gestire le proprie emozioni e sentimenti. Anche l'apparentemente semplice atto di masticare una gomma senza zucchero può aiutare nella meditazione consapevole concentrandosi sull'azione della masticazione e fornendo stimoli come il gusto e la consistenza su cui affinare.

Connettersi con i coetanei, avere amici solidali e partecipare ad attività sociali può aiutare i bambini a sentirsi connessi e ridurre i sentimenti di solitudine e isolamento. Mentre molti genitori diventano ansiosi se il loro bambino viene rifiutato dai suoi coetanei, altri genitori sono spesso comprensivi e disposti ad aiutarli a integrarsi in un nuovo gruppo di amici.

Trovare attività extracurriculari di cui godono e partecipare a club o squadre scolastiche può aumentare l'autostima e fornire uno scopo. I ricercatori hanno scoperto che il miglioramento dell'ansia e della depressione derivante da tali attività è più profondo nei ragazzi.

Pertanto, mentre è ammirevole che le nostre grandi istituzioni si concentrino su strategie a lungo termine e preoccupazioni sugli aiuti internazionali nei loro messaggi, senza i fondi per sostenerlo, non si può fare a meno di sentire che il pensiero è in qualche modo sprecato. Forse è giunto il momento per messaggi più semplici e attuabili sulla salute mentale che ogni bambino possa integrare nella propria vita.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending